Giorno: 1 settembre 2012

1 settembre 2012 0

Allarme calabroni nel frusinate, vigili del fuoco tempestati di richieste di intervento

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

E’ allarme calabroni in provincia di Frosinone. Sono decine e decine le richieste di intervento giunte in queste ultime giornate d’estate ai centralini dei vigili del fuoco. A chiamare sono dirigenti scolastici, albergatori, ma anche privati cittadini che si ritrovano i pericolosi insetti nidificati nei pressi delle loro abitazioni. Sono circa trenta al giorno le richieste che pervengono ai pompieri ciociari, ma in giornate di relativa calma, cioè quando non ci sono altre emergenze, si riesce a svolgere al massimo 15 interventi. La lista quindi si allunga Un servizio che dovrebbe essere effettuato dalla Asl e, solo le emergenze, dai vigili del fuoco ma questi ultimi si ritrovano a svolgere la totalità degli interventi; basta infatti che il richiedente sostenga che in famiglia ci sia un portatore di handicap o un soggetto allergico, e il caso diventa di emergenza. Nel corso degli interventi, i vigili, con tute particolari, devo rompere il nido e aspettare che gli insetti vadano via allontanati dai pesticidi.

1 settembre 2012 0

Undicenne ferito gravemente a Cassino mentre gioca con il quad

Di redazione

Cassino – Gioca con il quad a casa e si ferisce, grave un bimbo di 11 anni Sono gravi le condizioni di un bambinino di 11 anni che, stasera, è rimasto ferito mentre giocava con un quod all’interno del giardino di casa. Al momento non si conosce la dinamica dell’incidente, ma è certo che poco dopo le 19, davanti l’abitazione in cui vive con i genitori in via Folcara a Cassino, il bambino ha riportato un preoccupante trauma cranico e una sospetta frattura alla colonna vertebrale, cadendo dal quattroruote. Immediatamente sono stati chiamati gli operatori sanitari del 118 di Cassino. Al loro arrivo hanno capito che le condizioni del ferito erano gravi e hanno allertare una eliambulanza. Pochi minuti dopo il velivolo è atterrato in prossimità dell’abitazione. Stabilizzate le condizioni, l’11enne è stato trasportato al policlinico Gemelli di Roma.

1 settembre 2012 0

Meteo: maltempo previsto su tutta Italia, è allerta temporali

Di redazione

Una depressione centrata sul mar di Sardegna determinerà condizioni di spiccata instabilità su gran parte delle regioni italiane. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche. L’avviso prevede, dalla serata di oggi, sabato 01 settembre, precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Lombardia ed Emilia-Romagna; dalle prime ore di domani, domenica 02 settembre, si prevedono precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Toscana e Sardegna in estensione alla Sicilia e successivamente a Calabria, Basilicata, Puglia, Campania, Molise, Abruzzo e Lazio. I fenomeni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

1 settembre 2012 0

Il terremoto scuote la Basilicata e la Calabria, scossa di magnitudo 3.4

Di redazione

Una scossa di terremoto è stata avvertita dalla popolazione tra regioni della Calabria e della Basilicata. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Mormanno e Laino Castello in provincia di Cosenza e quello di Rotonda in provincia di Potenza. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 16.02 con magnitudo 3.4. Sono in corso le verifiche da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile.

1 settembre 2012 0

Rubano gasolio dalle auto che trasportavano sulle bisarche, arrestati due camionisti

Di redazione

Arrotondavano lo stipendio da autotrasportatore rubando gasolio dalle auto che loro stessi trasportavano. Si tratta di due uomini, un 52enne di Marzano Appio (Ce) ed un 51enne di Sora, sorpresi dai carabinieri di Cassino, comandati dal capitano Adolfo Grimaldi e coordinati dal tenente Massimo Esposito, sulla superstrada Cassino Formia, nei pressi dello svincolo per via Agnone, mentre erano intenti a prelevare del gasolio dai serbatoi delle autovetture trasportate sulle due bisarche da loro condotte. La refurtiva, quantificata in 200 litri circa, per un valore di 360 euro, è stata recuperata e restituita all’avente diritto. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati ristretti rispettivamente, presso la camera di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Cassino e l’altro in regime degli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza, in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Er. Amedei

1 settembre 2012 0

Droga a minorenni, arrestato pusher e sequestrato un chilo di hashish

Di redazione

Oltre un chilo di hashish, con tanto di bilancino di precisione e tutto il materiale necessario per il confezionamento, è stato sequestrato dai carabinieri di Anagni a Serrone. Lo stupefacente è stato trovato a casa di un 19enne del posto che, sorpreso a cedere alcune dosi della droga ad un minorenne. La perquisizione estesa alla sua abitazione ha permesso di trovare il “magazzino” e arrestare il 19enne mentre il Minorenne acquirente è stato segnalato alla Prefettura.

1 settembre 2012 1

Pastore arrestato, gregge abbandonato. In sindaco di Tarquinia: “Pronto ad affidare le pecore al direttore del carcere”

Di redazione

“E’ assurdo che un sindaco si debba far carico di tutto, perfino delle pecore. Un intero gregge è oggi in gravi difficoltà, se nessuno interverrà mi vedrò costretto ad emettere un’ordinanza per l’affido in parola al Direttore della Casa Circondariale di Civitavecchia, dove è detenuto il proprietario del gregge”. E’ esasperato Mauro Mazzola sindaco di Tarquinia sulla paradossale situazione venutasi a creare dopo che il proprietario di un gregge è stato arrestato e le pecore quindi lasciate nel completo abbandono: “A giugno – riferisce il primo cittadino – ci arrivò una segnalazione di un gregge che vagava senza custodia in località Argento, danneggiando le colture e invadendo le carreggiate. Dopo vari accertamenti effettuati dalla Polizia Locale, dai Carabinieri e dalla Polizia di Stato, si era accertato che appartenesse ad un recluso presso il Carcere di Civitavecchia”. Il sindaco riferisce quindi che da quel momento sono stati presi tutti i provvedimenti del caso per salvare il gregge e risolvere la situazione: “Abbiamo creato una sinergia per risolvere la situazione tra noi il Presidente dell’Università Agraria Antonelli , la AUSLvt2 e la Protezione Civile Comunale – spiega Mauro Mazzola – abbiamo lasciato il gregge sullo stesso terreno in cui lo abbiamo trovato, abbiamo fatto recintare tutto il perimetro, abbiamo fatto controllare le pecore dal punto di vista sanitario, abbiamo poi provveduto a far loro pervenire il cibo, il tutto a spese di questo Comune e dell’Università Agraria con un aggravio consistente per i nostri enti e quindi per gli stessi cittadini. Abbiamo poi cercato tanti imprenditori che se ne occupassero e tutti hanno rifiutato, forse a causa della conoscenza del proprietario. Quindi, a questo punto, o qualcuno interviene e ci dice che cosa dobbiamo fare o mi troverò costretto ad emettere un’ordinanza per farlo assegnare al Direttore del Carcere di Civitavecchia dove è recluso il proprietario”.

1 settembre 2012 0

Mettono in fuga i ladri ma coppia di Lanciano resta bloccata in casa

Di redazione

E’ stato un brutto quarto d’ora quello vissuto ieri sera da una coppia che vive in Via Duca degli abruzzi a Lanciano. Alcuni rumori sinistri hanno tradito l’opera di alcuni ladri che, nonostante la presenza dei propreitari, hanno forzato la serratura del portone e si sono introdotti all’interno dell’appartamento. Quando i malviventi si sono visti scoperti hanno tagliato subito la corda ma i guai per i prorietari non sono comunque finiti. Quiando hanno provato ad aprire il portone, si sono accorti che la serratura era rimasta bloccata e per questo è stato necessario far intervenire i vigili del fuoco di Lanciano.

1 settembre 2012 0

Vasto incendio incenerisce 70 ettari di vegetazione ad Altino

Di redazione

Un vasto incendio ha distrutto questa notte circa 70 ettari di vegetazione tra sterpaglia e boscaglia nel comune di Altino. Il rogo è stato segnalato ieri sera alle 21 circa ai vigili del fuoco che sono intervenuti nella zona di Sant’Angelo con le squadre di Casoli, Lanciano e Ortona anche per scongiurare il rischio che le fiamme arrivassero ad alcune abitazioni. A coadiuvare il loro lavoro sono stati gli agenti della Guardia Forestale e i volontari della protezione civile. Il rogo è stato spento questa mattina alle 9 circa.

1 settembre 2012 0

Sgradita sorpresa al rientro dalle ferie per gli operai della ITM Italtractor di Ceprano, contratti non rinnovati e direttore del personale licenziato

Di redazione

Dal l’A.S.La COBAS di Frosinone riceviamo e pubblichiamo. “Sono tornati a lavoro da pochi giorni, dopo un periodo di ferie collettive, gli oltre 100 operai dello stabilimento di Ceprano della ITM Italtractor SPA, azienda metalmeccanica che si occupa della produzione di componenti e parti di ricambio per sottocarro di macchine movimento terra , e hanno trovato una amara sorpresa. Infatti a 4 dipendenti, impiegati da tempo con contratto a tempo determinato non è stato rinnovata la prosecuzione del rapporto di lavoro. Inoltre inspiegabilmente l’azienda, che ha direzione generale a Bologna, ha licenziato il Capo del personale dell’unità ciociara. A questo punto si è creata forte preoccupazione tra gli operai che attendono di capire cosa accadrà loro nelle prossime settimane e, ovviamente, si teme il peggio! Il licenziamento del Capo del personale e il mancato rinnovo dei contratti non sono un buon segnale per il futuro dello stabilimento di Ceprano. Riprende il lavoro in un contesto sempre più complesso e ancora non pienamente decifrabile, ma per il quale molte sono le preoccupazioni dei lavoratori. Anche se la crisi si è fatta sentire ad oggi la ITM è l’unica azienda del territorio che non ha chiesto la cassa integrazione. Speriamo di sbagliarci ma temiamo di non poter escludere, oggi, che in autunno si debbano prendere decisioni negative. L’autunno ora è alle porte e si tratterà di capire se le scelte aziendali sono per una riorganizzazione dei vertici o l’inizio dello smattellamento dello stabilimento. Nel frattempo l’A.S.La COBAS ha richiesto un incontro urgente con il Direttore Generale, Dott. Roberto Mazzoni, della sede di Bologna, per comprendere i motivi che hanno determinato tale situazione e ricevere rassicurazioni sul mantenimento dei livelli occupazionali”.