A Cassino ordigno da 500 libre ritrovato grazie ad indicazioni di una 85enne italo americana

23 novembre 2012 Non attivi Di redazione

La cercavano da agosto, artificieri e vigili del fuoco, come in una caccia al tesoro, erano sulle tracce di una grossa bomba di aereo di produzione americana sganciata su cassino nel corso della seconda guerra mondiale. A segnalarne la presenza in un terreno in via Selvotta a Cassino, era stata una italo americana di 85 anni, testimone oculare della battaglia di Cassino. La donna che vive negli stati uniti, da ragazzina aveva assistito all’interramento del grosso ordigno e da adulta ne aveva raccontato la presenza ai nuovi proprietari del terreno. Dopo mesi di ricerche, questa mattina gli artificieri l’anno individuata e, con estrema cautela, l’hanno riportata alla luce. Era a tre metri di profondità. Si tratta di un ordigno da 500 libbre, con spoletta di innesco posteriore e anteriore. Messa al sicuro, i tecnici dovranno valutare come intervenire e quali precauzioni prendere per rimuoverla.