pubblicato il1 novembre 2012 alle 20:16

Emergenza idrica a Gaeta, chiesto lo stato di calamità

Una unità di crisi è stata istituita all’interno del palazzo comunale di Gaeta per fronteggiare l’emergenza dovuta al maltempo. Il sindaco Cosmo Mitrano ha chiesto lo stato di calamità naturale in considerazione dei danni causati dagli allagamenti. Al momento l’emergenza da fronteggiare è quella idrica dovuta alla rottura delle pompe della stazione di pompaggio di Mazzoccolo. Pompe I rubinetti erogano acqua solo in una ristretta zona di Gaeta Vecchia, per questo i Gaetani continuano ad affollare le autobotti di Acqualatina. Intanto la protezione civile sta distribuendo una cassa d’acqua per famiglia. La distribuzione sta avvenendo nella palazzo dello sport a Serapo. I volontari della protezione civile, invece, si stanno adoperando per portare acqua a casa degli anziani che hanno difficoltà a deambulare. I numeri sono 0771 469293 – 0771 469294. Chiusi anche l’asilo comunale e gli uffici publbici. Difficoltàdomani la troveranno anche le attività ristorative come i Bar e ristoranti. Anche loro rischiano la chiusura.
Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07