Incendio a Vasto, la Forestale lo doma e individua gli autori

13 novembre 2012 0 Di redazione

Il Corpo Forestale dello Stato è stato impegnato, ancora una volta, nel coordinamento delle operazioni di spegnimento di un incendio scoppiato, il 6 novembre scorso, in località “Fosso Marino”, che ha interessato circa 12 ettari di terreno boschivo, e nelle successive attività d’indagine, gli uomini del comandante provinciale Livia Mattei hanno denuncia i responsabili del rogo.
A seguito di una segnalazione pervenuta al numero di emergenza ambientale 1515 del Corpo Forestale dello Stato, il Comando Stazione Forestale di Vasto, si è adoperato per circoscrivere l’incendio totalmente arginato dopo alcune ore anche grazie all’ausilio di un mezzo aereo.
La causa d’innesco è stata individuata nel rogo acceso da tre uomini, tutti di origini albanese, che, nel corso di un’attività di ripulitura del bosco, avevano appiccato fuoco alla vegetazione precedentemente tagliata.
Come purtroppo spesso accade, i tre indagati hanno totalmente perso il controllo delle fiamme poiché, a causa del vento e della vegetazione secca, esse si sono propagate sul terreno vicino e si sono rapidamente espanse.
Il fuoco è uno dei più insidiosi pericoli per i nostri boschi. La distrazione, il vandalismo e l’attività criminale ogni anno riducono in cenere migliaia e migliaia di ettari ricoperti da verdi e rigogliosi alberi. Su 200 incendi, 199 sono causati dall’uomo, un incendio ogni quattro è provocato volontariamente ed uno ogni tre è causato dalla sottovalutazione dei pericoli di chi accende un fuoco per ripulire dalla vegetazione secca il terreno o per distruggere i residui delle potature
Il Corpo forestale dello Stato svolge un ruolo centrale nella difesa dei boschi dagli incendi, sia in relazione alle attività di prevenzione e contrasto del fenomeno, sia nell’opera di spegnimento e successiva repressione dei reati.