Bomba di aereo a Cassino, mille persone pronte allo sgombero

14 dicembre 2012 1 Di redazione

Una operazione complessa per rimuovere in sicurezza un ordigno bellico è stata messa a punto per il 19 dicembre quando oltre mille persone residenti nella zona della Selvotta a Cassino saranno allontanate dalle loro abitazioni. L’ordigno è una bomba di aereo di fabbricazione americana e, con i suoi 300 chili di tritolo, è considerata ad altissimo potenziale distruttivo. Lo hanno rinvenuto alcune settimane fa e oggi il comune di Cassino ha emesso l’ordinanza di sgombero per tutti coloro che abitano in un raggio di 600 metri dal luogo in cui si dovranno lavorare gli artificieri. Una operazione che comincerà alle 6.30 del mattino quando Carabinieri, vigili urbani, poliziotti e volontari della protezione civile, in tutto circa 300 uomini, dovranno assicurare che tutti avranno lasciato le loro abitazioni e dovranno vigilare per evitare casi di sciacallaggio. Chiuso anche lo spazio aereo, e verrà interrotta l’erogazione di Gas ed energia elettrica. Un singolare provvedimento riguarda i proprietari dei bomboloni del gas a vista che saranno svuotati a spese del cittadino. Alle 9 inizieranno i lavori di rimozione, e a mezzogiorno il piano prevede che la bomba venga fatta esplodere in una cava di Sant’Elia Fiumerapido.