Coordinamento della solidarietà a Cassino per evitare aiuti doppioni. Polemiche suoi pacchi alimentari

15 dicembre 2012 0 Di redazione

A Cassino è nato un coordinamento sulla solidarietà tra servizi sociali, Caritas, Croce Rossa e Banco Alimentare. Uno scambio di informazioni tra questi enti permetterà di distribuire meglio gli aiuti alle persone disagiate nella città martire. Si vuole evitare che qualche famiglia bisognosa possa rimanere senza il necessario a vantaggio di altri. Una buona notizia arriva dall’Una Tantum, che quest’anno ha permesso di rifocillare 60 famiglie con mille euro ciascuno. Sull’argomento, però c’è stata polemica anche in merito alla distribuzione dei pacchi alimentari. La linea era quella di evitare di consegnare pacchi ai beneficiari del sussidio, ampliando così la fascia di che ne rimaneva fuori. Una decisione , seppur condivisibile, ha generato polemiche e che ha visto alcune famiglie protestare in Comune. Finanziati anche i sussidi per i nuovi nati relativi al 2011. A 210 mamme sono stati rilasciati buoni da 450 euro da spendere in negozi convenzionati.
Ermanno Amedei