Eccedenze idriche 2005 e 2006: la Lega dei Consumatori accanto ai cittadini. Sul tavolo di conciliazione il Comune latita

30 dicembre 2012 0 Di redazionecassino1

L’Avv. Isabella Marziale, Presidente provinciale della Lega Consumatori, comunica che in questi giorni, numerosi cittadini di Cassino continuano a rivolgersi agli sportelli dell’associazione, per avere chiarimenti in merito alle richieste di pagamento  dell’eccedenze idriche 2005 e 2006, che il  Comune di Cassino ha inviato nel mese di novembre,  la cui scadenza è stata prorogata, dallo stesso Ente, al 31/12/2012.

Visto che tale scadenza è oramai prossima e visto che il tavolo di conciliazione, promesso dal Comune, non è stato ancora realizzato, i cittadini si domandano che fine faranno i loro reclami.

Infatti, i numerosi utenti che hanno impugnato le bollette illegittime e che confidavano nell’attuazione del tavolo di conciliazione per la discussione dei loro reclami, ad oggi vivono ancora una situazione di incertezza.

Purtroppo la nostra associazione, dice l’avvocato Marziale, oltre che mettersi a disposizione in maniera completamente gratuita per tutelare gli interessi dei cittadini, altro non può fare, se non  sollecitare il Comune di Cassino a convocare, al più presto, il promesso incontro conciliativo, necessario per dare risposte certe ai cittadini.

Ad ogni modo, sottolinea il Presidente dell’associazione, se gli amministratori della Città Martire dovessero rimanere silenziosi e inattivi di fronte alle legittime richieste dei cittadini, la Lega Consumatori sarà, ancora una volta, al fianco di tutti coloro che invocano, a gran voce, la tutela dei propri diritti, senza escludere, se necessario, il ricorso alla magistratura.