Lotta ai fuochi pirotecnici illegali, i Carabinieri continuano i sequestri per un “capodanno sicuro”

31 dicembre 2012 0 Di admin

A Parete (CE), i Carabinieri della locale stazione hanno deferito in stato di libertà all’A.G. un ventinovenne del luogo ritenuto responsabile di commercio abusivo di materie esplodenti. I militari dell’Arma, nel corso di uno specifico servizio di prevenzione e repressione dei reati in materia di produzione, detenzione e commercio di artifizi pirotecnici illegali, hanno sorpreso il predetto, nelle vie del centro, a commercializzare materiale pirico di V categoria per complessivi kg. 7 (sette) circa. Tutti gli artifizi sono stati sottoposti a sequestro.
A Casal di Principe (CE), nell’ambito di un servizio coordinato finalizzato alla repressione del commercio illegale di artifizi pirotecnici, i carabinieri della locale stazione hanno deferito, in stato di libertà per “commercio e omessa denuncia di materie esplodenti”, un quarantunenne del luogo trovato in possesso, a seguito di perquisizione locale, di complessivi:
–  kg. 1,00 (uno/00) circa di artifizi pirotecnici illegali, sottoposti a sequestro penale;
–  kg. 140,00 (centoquaranta/00) circa di artifizi iv e v categoria e di libera vendita, sottoposti a sequestro amministrativo.
ambito medesimo servizio venivano sottoposti a sequestro amministrativo:
–  kg. 7 (sette/00) circa di artifizi pirotecnici di libera vendita, rinvenuti nella disponibilità di un secondo soggetto, non autorizzato alla vendita;
–  kg.  4 (quattro/00) circa di artifizi pirotecnici di libera vendita, rinvenuti nella disponibilità di un terzo soggetto, non autorizzato alla vendita.
Gli artifizi pirotecnici sono stati sottoposti a sequestro e prelevati dai Carabinieri artificieri del Reparto Operativo Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta, intervenuti sul posto, che provvederanno alla relativa distruzione.