Sequestri di materiale pirico illegale, arrestato dai carabinieri un fuochista che nascondeva un piccolo laboratorio a Teverola

30 dicembre 2012 0 Di admin

A Teverola (CE), nel corso della decorsa notte, all’interno di un condominio, i Carabinieri della Stazione di Trentola Ducenta (CE), hanno arrestato in flagranza dei reati di fabbricazione e detenzione per la vendita di esplosivi, omessa denuncia di materiale esplodente e detenzione di materiale esplosivo, Capasso Francesco Paolo, cl. 1973, residente in Teverola. I militari dell’Arma, nel corso di un servizio volto alla prevenzione e repressione dei reati in materia di produzione, detenzione e commercio di artifizi pirotecnici illegali, al termine dell’attività info-investigativa, hanno eseguito una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del predetto, rinvenendo e sequestrando, nella cantina del suo appartamento, sito in uno stabile di tre piani abitato da numerose famiglie e del tutto privo di sistemi antincendio e di sicurezza:
– n. 70 (settanta) bombe carta, comunemente denominate “cipolle”;
– n. 36 (trentasei) ordigni esplosivi vari;
– 1.200 (milleduecento) grammi di polvere da sparo trattata;
– 5 (cinque) kg di clorato di potassio;
– n. 56 (cinquantasei) spolette;
– n. 11 (undici) batterie pirotecniche di v categoria;
– n. 13 (tredici) segnali fumogeni;
per complessivi Kg. 30 di materiale esplodente privo di etichettatura.
Il locale cantinato è stato sottoposto a sequestro e la messa in sicurezza del materiale esplodente è stata effettuata dagli artificieri del Comando Provinciale Carabinieri di Caserta, prontamente intervenuti. L’ arrestato, è stato invece tradotto presso la propria abitazione in attesa del rito direttissimo, come disposto dall’A.G.