Feste di Settembre 2013 a Lanciano, tra conferme e novità

11 gennaio 2013 0 Di redazione

Presentata ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di città, la presidenza delle Feste di Settembre 2013-2014, affidata come lo scorso anno a Stefano Angelucci Marino.

L’affidamento è avvenuto con regolare bando del Comune di Lanciano che alla fine, dopo aver vagliato le domande pervenute, ha scelto il programma e le proposte di Angelucci Marino.

Le Feste di Settembre 2013 sono improntate nel segno della continuità con quanto fatto nello scorso anno; nonostante diversi elementi avversi – il maltempo, una situazione economica difficile – infatti, il Settembre lancianese 2012 ho riscosso grande entusiasmo e partecipazione da parte dei lancianesi, e non solo.
Ma sono anche moltissime le novità che il presidente Angelucci ha potuto introdurre nel Cartellone, avendo avuto più tempo a disposizione per idearlo e avendo, ora, più tempo per organizzarlo. Le novità – e molte sorprese – saranno svelate di mese in mese, per lasciare ai lancianesi un po’ di suspance ma, soprattutto, per lasciare al Gruppo di lavoro delle feste e alle moltissime associazioni cittadine che parteciperanno all’organizzazione, il tempo di lavorare per garantire le più belle Feste di settembre possibili.
In conferenza stampa, tuttavia, il presidente Angelucci Marino anticipa un po’ di notizie.

Il cartellone sarà composto complessivamente da 60 manifestazioni (per annualità) che si svolgeranno nel corso di 20 giorni di programmazione (per annualità).

Tra gli appuntamenti di maggior spessore:

• Fiera di S. Egidio (rinnovata) e Manifestazione “Il Dono” (ampliata);

• 7 Concerti a cura della Banda F. Fenaroli;

• 4 fuochi pirotecnici a cura di Gianluca Salvatore (Esplodenti Sabino);

• Luminarie a cura della Paulicelli International di Bari;

• Festival Nazionale d’Arte Pirotecnica a cura di Gianluca Salvatore (Esplodenti Sabino);

• Palio delle Pupe a cura di Gianluca Salvatore (Esplodenti Sabino);

• 15 spettacoli (musica, buskers, maskere), 4 mostre, 4 conferenze e 10 eventi;

• 3 trasmissioni televisive Tv locali, 4 dirette televisive Tv locali, 8 dirette web tv e radiofoniche, internet, facebook e twitter;

• Luna Park (con nuova location da individuare – subito – per le Giostre Adulti).

LE NOVITA’ DELLE EDIZIONI 2013 e 2014
Diverse le novità che caratterizzano questo Progetto biennale “Feste di Settembre 2013 -2014”, alcune delle quali riguarderanno appuntamenti della tradizione che saranno però rivisti e rivisitati per garantire loro ancora maggiore visibilità e partecipazione.
L’impianto “tradizionale” delle feste (Fiera di S.Egidio, Il Dono, Luminarie, 4 fuochi pirotecnici, Banda Fenaroli per i concerti bandistici) è in questa ipotesi mantenuto e salvaguardato. A livello di concerti, visto il quadro economico e finanziario “di sofferenza”, si punterebbe tutto su un big per la chiusura.
Tra le novità, Sant’Egidio (rinnovato), Il Dono (ampliato), il programma degli spettacoli (BIG, FESTIVAL JAZZ TRADIZIONALE dentro le Feste, rassegna BUSKERS con artisti e musici di strada, rassegna MASKERE con spettacoli commedia dell’arte e una produzione teatrale sulle “Feste” con 50 attori lancianesi in scena), il Festival Nazionale d’Arte Pirotecnica, il Palio delle Pupe, un nuovo programma culturale e un modello di comunicazione innovativo e al passo con i tempi.

PROGRAMMA TRADIZIONALE 2013 – 2014
Alla luce dell’esperienza maturata nel 2012, proponiamo:
a) Fiera di Sant’Egidio. Da subito intendiamo, unitamente all’assessorato al Commercio e all’Ufficio Commercio del Comune di Lanciano, nominare una commissione di esperti del settore ‘artigianato’, i quali tempestivamente comunicheranno agli ambulanti interessati i nuovi criteri di assegnazione dei posti della Fiera di Sant’Egidio. Il criterio di assegnazione delle postazioni non sarà più legato all’anzianità di partecipazione, quanto piuttosto alla tipologia merceologica di vendita che si esercita. Da piazza Plebiscito a corso Trento e Trieste (coinvolgendo anche via Monte Maiella) dobbiamo realizzare un percorso che dalle campanelle e dall’artigianato artistico locale si sviluppa verso i giocattoli e i vari prodotti che oramai da anni ospitiamo all’interno della Fiera. Cercheremo, come nel 2012, di collaborare con l’Ass. Cult. Il Mastrogiurato per il 31 agosto 2013 e 2014.

b) Il Dono. Da subito intendiamo, unitamente al nostro Vescovo e alle parrocchie interessate, realizzare un’attività di preparazione ludico-teatrale che porterà diversi giovani delle contrade (e non) a realizzare un “gruppo di sfilata tradizionale”, ossia ragazze con abito tradizionale e conca in testa e ragazzi al seguito con i doni da portare alla Santa Patrona. Il tutto realizzando dal vivo i canti della tradizione. Nella sfilata questa rappresentazione e ri- proposizione del ‘dono storico’ fatto dai giovani sarà in testa al corteo. Cercheremo la collaborazione per questa novità del ‘Dono’ del gruppo Terre del Sud e di Domenico Maria Del Bello. Finite le varie rappresentanze arriveranno i carri folkloristici così come li conosciamo, ossia il mondo contadino delle nostre contrade che non fa “rappresentazione” ma si mostra per come ritiene di mostrasi (peraltro così da oramai oltre 30 anni).

c) Luminarie. Intendiamo, visto il grande apprezzamento che ha trovato in città nel 2012, realizzare le luminarie nel 2013 e nel 2014 con la ditta Paulicelli International di Bari.

d) Fuochi Pirotecnici. Anche qui intendiamo, visto il grandissimo apprezzamento che hanno trovato in città nel 2012 i fuochi proposti, confermare la nostra stretta collaborazione con Gianluca Salvatore (Esplodenti Sabino). Oltre ai 4 fuochi “tradizionali” Salvatore realizzerà per le Feste di Settembre in estate (2013 e 2014) un vero e proprio Festival di fuochi pirotecnici con gara a eliminazione tra i partecipanti. Impegneremo diverse serate durante il periodo estivo per questo straordinario evento che manca a Lanciano da molti anni. Altra novità assoluta sarà il Palio delle Pupe.

e) Banda Fenaroli. Vogliamo infine confermare la Banda cittadina “F.Fenaroli” per i tradizionali 7 concerti del settembre lancianese.

f) spettacolo “LE FESTE” (2013), spettacolo-evento con 50 attori lancianesi in scena per un grande affresco visionario e poetico del settembre lancianese nella storia. Teatro Fenaroli. Per il 2014 un altro evento-spettacolo simile dal titolo “ANXANUM”, sulla storia della città. Teatro Fenaroli.

“Abbiamo già anticipato molti eventi che caratterizzeranno le Feste di Settembre 2013-2014 – sottolinea il presidente Angelucci Marino – ma abbiamo in serbo molte altre soprese che vi sveleremo mese dopo mese. Quest’anno abbiamo il tempo necessario per organizzare tutto nel dettaglio, per far lavorare serenamente tutto il Gruppo di lavoro e le decine di associazioni cittadine che contribuiranno ad allestire il cartellone. Ma non dimenticheremo – continua Angelucci Marino – il contributo delle persone, che ascolteremo girando per la città o nel mondo virtuale di Internet, che come l’anno scorso sarà utilizzato proprio per rafforzare la necessaria interazione con i cittadini. Mi piace infatti ribadire che le Feste di Settembre non sono né del Presidente, né del Comitato Feste, né del Comune di Lanciano. Sono di tutti i lancianesi, e per questo è giusto che ognuno dia il proprio contributo per mettere a punto il migliore cartellone possibile. Noi ci metteremo impegno, passione, determinazione, coraggio e troveremo i soldi, anche se di quelli ce ne sono pochi. Ai lancianesi chiedo di metterci la voglia e la gioia di partecipare. E al cielo – conclude ironico Stefano Angelucci Marino – chiedo di starsene buono… e se così non sarà, allora varrà ancora una volta il detto “Feste bagnate, feste fortunate”.