Regionali 2013 / Marino Fardelli mette in chiaro le idee nel programma elettorale

6 febbraio 2013 0 Di redazione

In una fase storica di antipolitica, quella del 2013 dovrebbe essere ricordata come la campagna elettorale dei contenuti. Marino Fardelli, candidato al Consiglio regionale del Lazio con la lista civica per Giulia Bongiorno Presidente, proprio in questi giorni ha pubblicato il suo programma elettorale sul sito www.marinofardelli.it, a disposizione di tutti i visitatori. Un programma, si legge in una nota stampa del suo ufficio stampa, che è stato redatto con il contributo di tanti elettori che hanno risposto con passione all’appello del candidato che dal proprio sito e dai social, aveva chiesto il contributo di tutti per poter individuare le vere emergenze della provincia di Frosinone. “In questo momento non facile per la politica, è necessario l’impegno delle forze migliori e rinnovatrici al fine di risollevare le sorti del nostro territorio” ha dichiarato Marino Fardelli presentandoci il proprio programma. “Intendo riscoprire i calori della buona politica, fatta di ascolto, chiarezza, passione e vicinanza. Tutti elementi che uniti alla volontà del riscatto e del rinnovamento, garantiscono discontinuità amministrativa con il passato e cambiamento profondo nell’amministrazione della Regione”. Le parole di Marino Fardelli, sono riportate come dichiarazione di intenti in apertura del suo programma elettorale: “Occorre chiudere con l’esperienza fallimentare del passato, dare dignità all’istituzione,progettare il futuro della nostra comunità”. Il candidato, che in questi mesi ha incontrato cittadini di tutte le categorie, ha raccolto impressioni, proposte e criticità che sono diventate parte integrante del programma politico con al centro il rilancio della persona, del lavoro e dei diritti costituzionali. Incentrato dunque sulla famiglia e sul ruolo fondamentale che essa svolge, il programma affronta tutte le tematiche inerenti il vivere quotidiano di ciascuno di noi. “La famiglia è il pilastro fondante della nostra società e dal suo interno ho deciso di partire dai giovani e quindi dalle politiche giovanili, con lavoro, formazione, imprenditoria giovanile e nuove tecnologie, soffermandomi su scuola, università e programmi comunitari”. Leggendo il programma elettorale, ricco di proposte e di facile lettura e comprensione, si passa subito dopo dal commercio e l’artigianato alla sanità. “Ho scelto di usare un linguaggio comprensibile e di puntare non tanto alla forma quanto alla ricerca di proposte davvero fattibili – ha detto Marino Fardelli – Le tematiche affrontate non sono disposte in ordine di importanza. Le emergenze sono tante e necessitano tutte di interventi immediati”. Oltre alle politiche giovanili, al commercio e all’artigianato, trova ampio spazio la spinosa questione della sanità. “La nostra provincia è ricca di eccellenze – ha dichiarato Marino Fardelli – La politica sanitaria e la spesa sociale, devono essere programmate con rigore e serietà, con un controllo sulla qualità della spesa, effettuata con l’obiettivo di pareggiare il bilancio regionale attraverso una profonda revisione del Piano sanitario regionale”. Dalla sanità alle politiche sociali, all’emergenza casa, dalle pari opportunità ai rifiuti, al trasporto pubblico, a temi come sicurezza e legalità. “E’ un programma elettorale che vuole riportare la politica ai contenuti, alle proposte – dice Marino Fardelli che conclude – Le elezioni di febbraio offrono agli elettori la possibilità di tornare a scegliere i rappresentanti del nostro territorio alla Regione Lazio e noi candidati abbiamo il dovere di riqualificare il nostro territorio mortificato da un’azione politica inconcludente e deleteria a danno della nostra amata provincia”.