Multiservizi: nessuna proroga senza risorse finanziarie

8 aprile 2013 0 Di redazionecassino1

L’amministrazione comunale, pur dopo la definizione del percorso di affidamento dei servizi alle cooperative sociali, con riassunzione dei lavoratori della Multiservizi, ha accolto  la richiesta di prorogare fino al 15 di aprile il contratto di servizio, che lega la società in house al Comune di Frosinone.

Purtroppo, però,le opposizioni consiliari, che sono state in maggioranza per ben 14 anni, giocando sulla definizione della vertenza dei lavoratori, sembrano che siano arrivate in città solo da qualche ora, sbarcando dalla Luna.

L’amministrazione ribadisce che, in assenza del ripianamento dei debiti della Multiservizi non potrebbe partire neppure la Servizi Strumentali, che erediterebbe necessariamente crediti (assai pochi) e debiti (esorbitanti) delle precedenti gestioni, minando alla radice ogni possibilità di sopravvivenza di qualsiasi iniziativa imprenditoriale. Aderire alla soluzione delle cooperative sociali è, quindi, l’unica soluzione ad oggi praticabile da parte di quei lavoratori che vogliono continuare a prestare attività in favore dell’ente comunale, dopo il fallimento dell’esperienza e degli affabulatori della Multiservizi.

Il 16 aprile, dunque, in mancanza di percorsi alternativi e concreti, l’amministrazione comunale procederà con lo strumento delle cooperative sociali di tipo B, alle quali i lavoratori, se vorranno, potranno aderire con le relative assunzioni.

 

I gruppi consiliari di Pdl, Lista per Ottaviani Sindaco, Nuova Realtà, Città Nuove con Te e Lista per Frosinone