Produttori di Latte in provincia di Frosinone, Marino Fardelli al tavolo in Commissione Agricoltura

4 maggio 2013 0 Di redazione

I produttori di latte della provincia di Frosinone si siederanno martedì al tavolo della Regione Lazio presso la commissione agricoltura. Porteranno all’attenzione dei membri dell’VIII commissione il problema del fermo imposto da Parlamat alla raccolta di latte. Questione che è già stata portata in Regione Lazio attraverso una interrogazione a firma del consigliere regionale Marino Fardelli. Nel documento si chiedeva di attivare immediatamente un tavolo tecnico con le parti coinvolte al fine di conoscere le motivazioni che hanno portato la Parmalat, nel mese di marzo scorso, a prendere la decisione di interrompere i rapporti lavorativi con le aziende del Basso Lazio. Lo stesso Marino Fardelli parteciperà martedì al tavolo in commissione agricoltura: “Avevo sollecitato iniziative che in poco tempo potessero scongiurare il mancato rinnovo del contratto di fornitura del latte, evitando così la perdita del marchio di Latte di Alta Qualità e garantire la ripresa dell’attività chiedendo una protezione sociale e lavorativa -ha detto l’on.Fardelli – La decisione della Parmalat infatti rischia di lasciare senza lavoro 300 piccoli produttori, gli ultimi rimasti e che hanno resistito con coraggio alla crisi del settore in provincia di Frosinone”. Nell’interrogazione urgente al Presidente del Consiglio Leodori, l’on. Fardelli aveva premesso che l’agricoltura e l’allevamento sono settori fondamentali per l’economia regionale ed in particolare del Basso Lazio e che in questo momento storico molte aziende stanno incontrando gravi difficoltà: “Restare operativi sul mercato, come per i produttori di latte, è molto complesso a causa della grave crisi economica, ma anche per l’aumento dei costi di gestione delle attività. La Parmalat, se riduce i contratti di fornitura per calo delle vendite, dovrebbe farlo coinvolgendo in maniera minima tutte le aree dalle quali attinge le materie prime e non penalizzando una sola area che, tra l’altro, da trent’anni fornisce il latte di qualità – ha concluso l’on Fardelli ”. Martedì in Regione Lazio l’incontro tra le parti.