pubblicato il24 giugno 2013 alle 14:26

CassinoArte al Teatro Romano apre ai ritmi sudamericani con il Trio Rhapsody

“L’estate della cultura a Cassino è stata aperta ufficialmente lo scorso fine settimana con una prima mondiale che ha fatto registrare un grandissimo successo. Un inizio eccezionale, considerando anche la serata di anteprima con Roberto Saviano protagonista, che è il preludio ad un’edizione di Cassino Arte di altissimo profilo e che domani sera vedrà, nella magnifica cornice del Teatro Romano, il concerto conclusivo della rassegna ‘Cassino Classica’ con l’esibizione del Trio Rhapsody.” Con queste parole l’assessore alla cultura, Danilo Grossi, è tornato  parlare di ‘Cassino Arte’ e nello specifico della  serata di domani che vedrà il concerto organizzato dall’associazione Note Classiche.  “L’appuntamento  di domani – ha continuato Grossi –  vedrà ospiti il Trio Rhapsody, composto da Luca Marrucci, Francesco Cipriani ed Alessandro Minci esibirsi in un concerto dai ritmi sud americani più radicali come il tango ed il samba, ma anche per il flamenco. Un ensemble, insomma, che, forte della cura posta in ogni scelta, riesce nel duplice intento di proporre musica interessante e raggiungere un pubblico eterogeneo, utilizzando al meglio le possibilità di uno strumento versatile come la chitarra classica. Il Trio Rhapsody, ha ottenuto consensi e successi sulle scene di importanti festival e stagioni concertistiche in tutta Italia esibendosi in cartelloni prestigiosi al fianco di personalità quali : Pavel Steidl, Costas Cotsiolis, Aniello Desiderio, Massimo Delle Cese, Duo Cuenca, Irio De Paula, David Russell, Kazuhito Yamashita, Andrew York, Amadeus Guitar Duo. Insomma un evento imperdibile per gli appassionati delle sei corde e della musica in generale che sicuramente prenderanno parte a questo concerto. Continuiamo quindi a percorrere quel percorso culturale che quest’anno vede un programma di Cassino Arte molto eterogeneo, risultato di un mix di appuntamenti di varia natura tra cui, come nel caso di domani sera, quelli che mirano a valorizzare i talenti del nostro territorio. Un’edizione internazionale dell’ormai classica rassegna culturale estiva come sarà possibile verificare nei prossimi giorni quando presenteremo il cartellone completo e definitivo di Cassino Arte 2013.” Sull’appuntamento di sabato è intervenuto anche il maestro Alessandro Minci che in collaborazione con il Maestro Sergio Valle e Luca Marrucci, oltre ad essere  gli organizzatori dell’evento, ne sono i protagonisti. “Come trio – ha evidenziato Minci – rivolgiamo lo sguardo non più al passato remoto della classica o delle musiche di frontiera, quanto ad un passato prossimo in ambito rock. Partendo da questo presupposto abbiamo deciso di cimentarci in un’opera stupenda di filtraggio del repertorio dei Led Zeppelin, Deep Purple, Pink Floyd, Jimi Hendrix, Genesis David Bowie, realizzata attraverso le 18 corde. Così facendo le canzoni diventano suite, delle arie stupende da ascoltare per meditazione, per farsi sopraffare, senza opporre resistenza, alla quantità di furore musicale che esce dalle casse e tutto questo nella meravigliosa ed unica cornice del Teatro Romano.”

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07