Frode al sistema pensionistico, trovati dall’Agenzia delle Entrate del Lazio 31milioni di euro evasi

19 luglio 2013 0 Di redazione

Una vasta operazione di controllo antifrode condotta dall’Agenzia delle Entrate del Lazio e dall’Inps ha permesso di svelare un vasto giro di evasione contributiva di circa 31 milioni di euro tra le province di Roma, Frosinone fino a sconfinare anche in Abruzzo. Ben 74 funzionari hanno lavorato sulle posizioni di 200 soggetti che servendosi di 30 società “cartiere” con crediti d’imposta inesistenti utilizzati in compensazione, riuscivano a frodare il sistema pensionistico. Dei 31 milioni frodati, ben 20 sono riferiti a soggetti con sede nel Lazio.
Er. Amedei