pubblicato il14 settembre 2013 alle 18:01

Banda del buco anticipata dalla polizia, salta il colpo alla Bnl di Frosinone

Hanno lavorato alacremente ma la polizia ha rotto loro le uova nel paniere. Si tratta di una banda del buco che aveva realizzato un foro in un parete nell’appartamento adiacente alla Bnl di Piazza Caduti a Frosinone. Sarebbe bastato ancora pochissimo per abbattere l’ultima sottile membrana di muratura e avere libero accesso all’istituto di credito, colpo che probabilmente sarebbe stato dato in vista del fine settimana a banca chiusa, ma la polizia è arrivata prima. Questi i fatti.

faccedivita.it

Sono passate le 12.30 quando una pattuglia delle Volanti, in servizio di controllo del territorio, viene inviata presso la sede della banca per un’anomalia riscontrata da un addetto alla sicurezza.

Il personale di Polizia sopraggiunto sul posto effettua un meticoloso giro di perlustrazione anche nel piano sottostante gli uffici della banca, adibito a magazzino, rinvenendo un foro del diamentro di circa 30 cm., ricavato in una delle pareti adiacenti all’archivio, accuratamente coperto con un armadietto.

Un’ispezione nell’appartamento dal quale il foro è stato realizzato consente ai poliziotti di individuare la via di accesso dei malviventi nonché strumenti e materiale utilizzato per realizzare il buco nella parete.

Ma è all’esterno della banca che avviene un fatto inaspettato.
Un ispettore delle Volanti si accorge della presenza di un uomo sul terrazzo di una palazzina adiacente allo stabile sede dell’istituto bancario, che guarda insistentemente nella loro direzione e che si defila velocemente non appena si accorge di essere stato notato.

I poliziotti lo rintracciano pochi minuti dopo all’interno di un bar.
Numerose le risposte che dovrà fornire agli investigatori il quarantaduenne di Aprilia, con precedenti penali per furto, a cominciare dal perché fosse in città e soprattutto a cosa gli servissero quei pannelli e quegli arnesi da lavoro, trovati nell’auto a noleggio in suo uso, tra l’altro sprovvista di copertura assicurativa.

Prosegue serrata l’attività investigativa volta ad individuare tutti i componenti della banda del buco che per questa volta hanno visto sfumare i propri illeciti propositi.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07