pubblicato il30 settembre 2013 alle 12:08

Famiglia di etnia roma tenta di occupare una casa comunale a lanciano, denunciata una 30enne

Il tempestivo intervento dei Carabinieri della Stazione di Lanciano e dei colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile, sabato sera, ha impedito ad una famiglia rom di insediarsi abusivamente all’interno di una casa comunale ubicata nella locale via Spaventa. Gli uomini dell’Arma hanno sorpreso una donna di 30 anni, nota alle Forze dell’Ordine, mentre era intenta a trasferire le proprie masserizie all’interno dell’immobile di fatto già assegnato ad una famiglia del luogo con figlio disabile. Lo sgombero è stato possibile grazie alla segnalazione di alcuni passanti che, notata la presenza dei rom davanti lo stabile, hanno avvertito il 112. L’immobile era stato di recente ristrutturato dal Comune e pronto per ospitare una famiglia che, attraverso una regolare procedura concorsuale, ne aveva ottenuto l’assegnazione. Al termine delle procedure di sgombero i Carabinieri hanno restituito l’appartamento al Comune ed hanno denunciato la rom con l’accusa di occupazione di immobile comunale.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07