Movida e Tosap, l’Amministrazione detta le regole (finalmente!) ai pubblici esercizi e bar

30 ottobre 2013 0 Di redazionecassino1

Sembra che questa volta il Comune voglia fare sul serio per ciò che riguarda il problema della movida e dell’occupazione del suolo pubblico. Nei giorni scorsi, infatti, si era tenuto un incontroo fra Amministrazione, le organizzazioni del commercio della città e  con gli esercenti dei locali pubblici per discutere e, soprattutto, regolamentare una volta per tutte il problema e le continue lamentele dei cittadini per il chiasso e la musica ad alto volume nei weekend. Ora l’Amministrazione sembra voler fare sul serio ed ha inviato una circolare con regole precise a cui gli esercenti di pubblici locali dovranno attenersi sia per ciò che concerne la vendita dii alcolici ed altre bevande dopo le ore 23, per quanto riguarda la musica dal vivo e il pagamento della tosap sull’occupazione di suolo pubblico. “Lo scorso 22 ottobre presso la Sala Giunta del Comune di Cassino abbiamo avuto un incontro con i rappresentanti delle associazioni commerciali e con diversi titolari di attività della città per esaminare la situazione relativa all’occupazione del suolo pubblico e le problematiche legate alla movida notturna che è spesso motivo di lamentale da parte della cittadinanza. Un incontro che ha seguito quello avuto con le Forze dell’Ordine da cui è emersa una linea comune per regolamentare questi aspetti. L’incontro del 22 è stata l’occasione per avere un confronto con i rappresentanti delle attività commerciali ed in particolare abbiamo avuto modo di ascoltare le loro ragioni ed esigenze. Ovviamente è stato rimarcato più volte nel corso dell’incontro, quello che è il diritto d’impresa, che noi ovviamente rispettiamo, ma allo stesso modo si è sottolineato che anche i diritti dei cittadini vanno rispettati e che quindi era necessario, soprattutto per quanto concerne la movida, trovare le soluzioni più adeguate. Proprio per questo abbiamo provveduto a stilare una circolare distribuita nella giornata di ieri agli esercizi commerciali della città con cui si invitano i titolari ad adottare una serie di comportamenti.” È quanto emerge in una nota congiunta a firma dell’assessore alle attività produttive del Comune di Cassino, Mario Costa e dell’assessore alla Polizia Locale Emiliano Venturi.  Speriamo che sia la volta buona che accanto al “diritto di impresa” e al divertimento siano garantiti la tranquillità ed il riposo notturno ai cittadini!

 Ecco il testo della circolare inviata ai titolari dei pubblici esercizi e bar.     

Prot.

 

Raccomandata a mano                                                                               Cassino, li 28.10.2013

Ai titolari dei seguenti P.E. – BAR: 

1)      141 Street

2)      Atheneum

3)      Caffè degli Atisti

4)      Caffè del Corso

5)      Caos Caffè

6)      Centrale

7)      Duff

8)      Gattel Armando

9)      Italia

10)  Jangle Juice

11)  Kong

12)  La Piazzetta

13)  Luulapaluusa

14)  Massimo Caffè

15)  Merum Jazz

16)  Mokambo

17)  Oro Nero

18)  Reale

19)  Shine

       SEDE

                                              

p/c   Dott. Florindo Buffardi

Presidente Confcommercio

 

p/c    Sig. Fiorino Tolassi

Confesercenti – Cassino

 

p/c   Sig. Bruno Vacca

Confimpresa Italia – Cassino

 

p/c   Sig. Maurizio Coletta

Presidente del Centro Comm.le Naturale

Cassino

 

 

 

OGGETTO: Incontro del 22 ottobre 2013 – Problematiche inerenti l’occupazione di suolo pubblico

                       e movida notturna.

            In rifermento all’incontro di cui all’oggetto, tenutosi presso la Sala Giunta del Palazzo Municipale di Cassino, si invitano le SS.LL. ad adottare i seguenti comportamenti:

OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO

1)      La richiesta deve essere inoltrata all’Ente 7 giorni lavorativi antecedenti l’occupazione, utilizzando l’apposito modello scaricabile dal sito www.comunecassino.it oppure disponibile presso il Servizio Commercio;

2)      Alla richiesta deve essere allegata copia della planimetria della zona interessata all’occupazione  e copia del documento d’identità del richiedente;

3)      Ottenuto il nulla osta da parte del Comando di Polizia Locale, deve essere effettuato il pagamento della TOSAP quantificato dal Servizio Tributi, infine copia del bollettino di pagamento unito ad una marca da bollo da Euro 16,00 deve essere consegnato al Servizio Commercio, che provvederà al rilascio dell’autorizzazione riportando le prescrizioni contenute nel nulla osta del Comando di Polizia Locale;

4)      L’occupazione deve essere fatta attenendosi scrupolosamente, senza deroga alcuna, a quanto prescritto nell’autorizzazione rilasciata dal Servizio Commercio.

SERATE MUSICALI

1)      Chiunque intenda effettuare delle serate musicali deve richiedere l’autorizzazione 7 giorni lavorativi antecedenti l’evento, utilizzando l’apposito modello scaricabile dal sito www.comunecassino.it oppure disponibile presso il Servizio Commercio;

2)      Il Servizio Commercio provvederà al rilascio dell’autorizzazione su cui dovrà essere apposta una marca da bollo da Euro 16,00, inoltrando copia della stessa al Commissariato di P.S. e al Comando di Polizia Locale;

3)      Il richiedente dovrà attenersi scrupolosamente, senza deroga alcuna, a quanto prescritto nell’autorizzazione.

MOVIDA NOTTURNA

Per quanto riguarda la Movida notturna si richiama a quanto stabilito dalla normativa vigente e all’ ordinanza comunale n. 78 del 22.05.2008 che dispone:

1)      Divieto assoluto di somministrazione al pubblico di bevande alcoliche in contenitori di vetro o altro materiale contundente dalle ore 23.30 della sera;

2)      Divieto assoluto di somministrazione di superalcolici dopo le ore 24.00 della sera;

3)      Divieto assoluto di diffusione sonora di musica o di qualsiasi altro tipo dopo le ore 24.00, ovvero di non arrecare danni alla quiete pubblica, così come stabilito dalla normativa vigente.

Si specifica inoltre che, dal 1 gennaio 2012 (decreto Salva-Italia) è scattata la liberalizzazione degli orari di tutti gli esercizi commerciali. Tuttavia il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) ritiene che eventuali provvedimenti motivati che limitano le aperture notturne, (es.: motivi di pubblica sicurezza e/o particolari esigenze di tutela), possano continuare ad essere applicati ed adottati al fine di evitare danni alla sicurezza, proteggere la salute umana, l’ambiente, il paesaggio ed il patrimonio culturale, espressamente richiamati dall’art. 3, comma 1, del D.L. 128/2011 come limiti ammissibili all’iniziativa privata.

Tali limitazioni sono quelle motivabili con eventuali disagi alla cittadinanza che potrebbero derivare da aperture serali o notturne prolungate in materia di disturbo alla quiete ed alla sicurezza, all’ordine pubblico, alla viabilità, ecc. 

Si precisa inoltre che già l’ordinanza comunale n. 78 del 22 maggio 2008 disponeva,  dalla domenica al giovedì, la chiusura delle attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande alle ore 01,00 del giorno successivo, mentre per il venerdì ed il sabato l’orario di chiusura era fissato alle ore 02,00 del giorno successivo. 

Quindi al fine di evitare quanto disposto dall’ordinanza summenzionata, in deroga a quanto previsto dal decreto Salva-Italia, si richiama la massima attenzione e la massima collaborazione da parte di tutti i destinatari della presente.

Per eventuali ed ulteriori informazioni rivolgersi alla dott.ssa Alba Olandesi Dirigente del Settore Commercio –  tel. 0776 – 298430 Fax 0776 – 298303 e-mail alba.olandesi@comunecassino.it oppure al dott. Marcello Canessa Funzionario Responsabile del Settore Commercio tel. 0776 – 298313 Fax 0776 – 298463 e-mail marcello.canessa@comunecassino.it.

            L’ASSESSORE                           IL DIRIGENTE                                       IL FUZIONARIO

          (Prof. Mario Costa)                   (Dott.ssa Alba Olandesi)                 (Dott. Marcello Canessa)