pubblicato il15 ottobre 2013 alle 14:29

Narcoagricoltura familiare, in manette padre e figlio di Priverno, avevano prodotto 1,5 chili di marijuana

Azienda agricola di famiglia quella messa su da E.F. 53enne di Priverno e dal figlio R.F. 30enne che avevano creato all’interno del giardino di casa una ricca piantagione di marijuana. I finanzieri della Tenenza di Terracina, a conclusione di una indagine, sono arrivati all’abitazione dei due, all’interno della quale, durante la perquisizione, sono state trovate foglie dello stupefacente già essiccate per un peso di circa un chilo e mezzo oltre a 50 grammi di hashish. Alla vista dei finanzieri il 30enne ha tentato di gettare le foglie dalla finestra finendo per creare una pioggia di marijuana sulle teste di altri militari che avevano circondato la casa. Scoperto anche un piccolo locale adibito a magazzino e laboratorio per confezionare le dosi. Entrambi, padre e figlio, sono stati arrestati.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07