pubblicato il18 ottobre 2013 alle 14:39

Ubriachi e seminudi ai giardinetti pubblici a Gaeta insultano i poliziotti intervenuti, denunciati

Nell’ambito dell’intensificazione dell’attività di Prevenzione e controllo del territorio condotta dal personale del Commissariato di P.S. di “Gaeta”, volta in particolare al contrasto dei reati in genere, nei giorni scorsi personale di questo Ufficio si portava in questa Via Marina di Serapo all’interno dei giardinetti pubblici ivi insistenti a seguito di numerose segnalazioni, pervenute a questa sala operativa, da parte di cittadini che lamentavano la presenza di due uomini che, in evidente stato di ubriachezza, si erano parzialmente denudati.
Il personale giunto in loco individuava immediatamente in un angolo del parco seduti su di una panchina i due uomini segnalati, i quali si presentavano parzialmente denudati, con gli indumenti e gli altri effetti personali sparpagliati lì nei pressi, ed in evidente stato di alterazione dovuto all’uso di sostanze alcooliche, come dagli stessi successivamente confermato.
I due uomini, successivamente identificati per C.D. di anni 33 e C.P. di anni 29, originari della provincia di Caserta, in equilibrio precario ripetevano continuamente frasi sconnesse ad alta voce incuranti dei numerosi bambini presenti con i rispettivi genitori. Nel loro barcollare, essendo già parzialmente svestiti, al fine di evitare che potessero mostrare le loro parti intime ai presenti, si rendeva necessario allontanarli dal posto essendovi presenti numerose donne e bambini.
Pur invitati dagli operanti più volte a ricomporsi ed a recuperare gli effetti personali sparsi al suolo si rifiutavano decisamente, opponendosi anche ad eventuali interventi sul posto di personale paramedico.
Non contenti iniziavano ad inveire contro il personale in divisa utilizzando un linguaggio scurrile e volgare ingiuriandolo nei modi più disparati.
Stante il pericolo del possibile degenerare della situazione ed in considerazione del luogo e della presenza dei numerosi minorenni, si rendeva necessario l’accompagnamento dei due presso questi uffici.
Avendo compreso ciò, i due cercavano di sottrarsi agli operanti tentando una breve fuga, durante la quale inciampavano, con il loro incerto deambulare, in panchine e cestini dell’immondizia, fuga che si concludeva dopo alcuni metri con l’accompagnamento presso questi Uffici da parte del personale della Polizia di Stato ivi presente.
Una volta giunti in Commissariato gli stessi imperterriti continuavano a rivolgere insulti e minacce di svariato tipo nei confronti anche del personale sopraggiunto successivamente.
A seguito della condotta tenuta dai due uomini sia presso il parco che all’interno di questo Commissariato, si procedeva al loro deferimento in stato di libertà per i reati di ubriachezza nonché di oltraggio e resistenza a P.U.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07