pubblicato il2 novembre 2013 alle 12:06

Compostaggio domestico a Cassino, i cittadini hanno tempo fino al 7 novembre per avere la composteria

“I cittadini di Cassino hanno a loro disposizione ancora pochi giorni per presentare, presso gli uffici comunali, la domanda per avere gratuitamente l’attrezzatura necessaria al compostaggio domestico.” A dichiararlo è stato l’assessore all’ambiente del Comune di Cassino, Riccardo Consales, che ha voluto ricordare che l’avviso pubblico, attraverso il quale i cittadini possono richiedere la compostiera, scadrà giovedì 7 novembre. “Finora – ha sottolineato Consales – tantissime sono state le domande presentate presso gli uffici dai cittadini per avere le compostiere. A dimostrazione del grande successo che sta ottenendo questa iniziativa messa in campo dall’Amministrazione che ha come obiettivo quello di ridurre ulteriormente la produzione dei rifiuti. Le compostiere, come ormai è noto, sono dei contenitori in plastica aerati, studiati proprio per praticare il compostaggio anche in piccoli spazi verdi (giardini), senza generare cattivi odori e senza attirare animali indesiderati. Si tratta quindi di un ulteriore passo verso una città sempre più ecosostenibile e le tante richieste (più di 900 finora) giunte in Comune sono la prova che i cittadini di Cassino hanno recepito perfettamente questo messaggio. Ci sono ancora 5 giorni di tempo per richiedere l’attrezzatura necessaria al compostaggio domestico, quindi tutti quei cittadini che ancora non hanno presentato domanda avranno modo di farlo nei prossimo giorni prima che scada l’avviso pubblico e soprattutto che terminino le scorte. Voglio ricordare, infatti, che sono state messe a disposizione dei cittadini 1000 compostiere della capacità di circa 300 litri, da assegnare in comodato gratuito alle utenze provviste di giardino che ne faccio formale richiesta e sottoscrivano apposita convenzione. Ovviamente, possono fare richiesta di assegnazione della compostiera le utenze residenti nel Comune di Cassino, regolarmente iscritte a ruolo TARSU/TARES, che dispongano di un giardino o orto, o comunque di uno spazio verde, con superficie di almeno 20 metri quadri, dove poter utilizzare il compost prodotto. Attraverso l’utilizzo della compostiera, inoltre, gli utenti potranno avere una riduzione sul pagamento della TARES del 10% attraverso modalità e criteri che sono in corso di elaborazione in uno specifico regolamento comunale. In conclusione, colgo l’occasione, per ricordare l’importantissimo appuntamento che si terrà domani (domenica) con Paul Connect che, a partire dalle ore 17 presso la Biblioteca Comunale Pietro Malatesta, illustrerà la strategia Rifiuti Zero.”

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07