Omicidio di Itri, l’assassino avrebbe studiato l’uccisione dell’enologo su libri di criminologia

6 novembre 2013 0 Di admin

Un lupo solitario, così è stato definito dagli investigatori Giuseppe Ruggieri, il 55enne di itri arrestato questa mattina per l’omicidio dell’enologo Cappia. Secondo la ricostruzione investigativa, il presunto assassino, la sera del 4 settembre, avrebbe incontrato l’enologo per convincerlo ad assumerlo, come ogni anno, con un contratto stagionale. All’ennesimo no, sarebbe scattata la furia omicida. L’arma del delitto non è stata trovata, ma gli indizi, uniti agli esiti delle indagini di polizia giudiziaria, hanno permesso agli uomini del colonnello Giovanni De Chiara coordinati dalla procura pontina, di raccogliere elementi ritenuti convincenti per dimostrare la colpevolezza dell’efferato omicidio.
Del resto Ruggieri è noto a Itri per la sua propensione alla violenza. Gia in galera per rapina e, nell’88 sparò senza gravi conseguenze, ad un carabiniere. A casa, i militari gli avrebbero trovato un gran numero di manuali di criminologia sui quali, secondo gli investigatori, avrebbe studiato il piano dell’assassinio.
Foto siglate Alberto Ceccon

arrestato in carcere a cassino

arrestato in carcere a cassino1

arrestato in carcere a cassino2

arresto