Aquino: Il saluto di fine anno del sindaco Mazzaroppi ai cittadini

30 dicembre 2013 0 Di redazionecassino1

Con questa nota di fine anno, anche a nome dell’Amministrazione Comunale che mi onoro di presiedere, voglio rivolgermi a voi, care concittadine e cari concittadini, per la prima volta da Sindaco della Città di San Tommaso D’Aquino, per ringraziarvi, ancora una volta, per avermi fatto dono di una esperienza così nobile e gratificante.

In questo contesto, non posso non ricordare, seppur a grandi linee, quanto è stato fatto in questi proficui sei mesi di mandato, che, seppur breve come periodo, è stato molto intenso e fecondo in termini di iniziative, di progetti avviati e di concrete realizzazioni.

In tutti gli anni che hanno accompagnato la mia azione amministrativa, ho sempre posto a fondamento del mio impegno il principio di dover corrispondere, nel modo più compiuto possibile, alle istanze e alle esigenze della collettività, per assicurare a tutti i cittadini, dai più grandi ai più piccini, il diritto di essere degnamente rappresentati.

Per favorire la maggiore trasparenza possibile, io e la mia amministrazione abbiamo scelto, anche come stile di vita, di manifestare il nostro sentimento di vicinanza alla cittadinanza favorendo uno scambio continuo di opinioni, assicurando una presenza senza soluzione di continuità, costante e competente, presso gli uffici del Comune (completamente riorganizzati) e nelle attività della vita quotidiana di Aquino.

Oggi, come mai era accaduto nel più o meno recente passato, possiamo giovarci dell’opera fattiva di un Segretario Comunale e di un Responsabile dell’Ufficio Tecnico che assicurano stabilità e continuità all’azione amministrativa.

Attraverso una positiva modalità di confronto con la cittadinanza e di costruttiva collaborazione con gli uffici, abbiamo attivato un circolo virtuoso che ci fa viaggiare spediti verso la realizzazione del nostro programma che voi, amiche ed amici, avete apprezzato e condiviso, consentendoci, sei mesi fa, di assumere la guida del Municipio, attribuendo alla Lista Aquino nel Cuore il più alto consenso mai registrato nella storia amministrativa della nostra Città.

In tal modo, avete scelto di chiudere definitivamente con un certo passato, cancellando dalla scena politica quanti avevano avuto fino ad allora incarichi di governo, rendendosi responsabili di una paralisi amministrativa e politica senza precedenti.

Il nostro programma, come è naturale e giusto che avvenga, è sottoposto, giorno dopo giorno, ad una opportuna azione di aggiornamento, adattandolo alle molteplici esigenze che voi stessi ci venite comunicando.

Il nostro obiettivo primario rimane il miglioramento della qualità della vita dei cittadini e la crescita economica, sociale e culturale di tutta la comunità.

I risultati di quanto abbiamo realizzato e attivato in questi pochi mesi di governo della città e il consenso che hanno determinato nell’opinione pubblica  certificano la validità della nostra azione e ci incoraggiano a proseguire con maggiore vigore nella strada intrapresa.

Abbiamo dimostrato la necessaria attenzione per i problemi della sicurezza, per chi soffre e per chi appartiene alle fasce più esposte e deboli della popolazione; abbiamo, inoltre, impiegato notevoli energie per la promozione turistica del nostro territorio e delle nostre tipicità.

La tutela dell’ambiente è stata, da sempre, una delle nostre priorità, e l’attivazione in tempi brevi della Raccolta Differenziata Porta a Porta, che oggi tramite l’Unione Cinquecittà gestiamo in forma diretta, ne è la prova certificata.

Notevole è stato il contributo a sostegno della cultura, dello sport e del sociale.

Abbiamo ottenuto la presenza in tre Organi di rilievo in Enti esterni; fatto che riporta Aquino a svolgere un ruolo importante per tutta l’area del cassinate e per la provincia.

I risultati dell’impegno finora profuso dall’amministrazione sono sotto gli occhi di tutti e si possono riscontrare esaminando alcuni dati oggettivi.

Più del doppio, rispetto agli anni passati, è stato il numero delle delibere e delle determinazioni approvate.

Una sana ed affidabile gestione economico-finanziaria è stata certificata dai pareri positivi espressi dal Responsabile e dal Revisore del Conto su tutti gli atti predisposti, con la necessaria competenza, dalla nostra amministrazione.

Nessun rilievo, finora, è pervenuto da parte della Corte dei Conti, a dimostrazione di una radicale inversione di tendenza.

Nonostante le sollecitazioni finalizzate a farli revocare, abbiamo ottenuto finanziamenti, anche dalla Comunità Europea, per adeguare le Scuole.

 

Nel corso del 2014, anche se i Comuni sono sottoposti al vincolo di norme sempre più complesse e stringenti che limitano le loro risorse, abbiamo il dovere  di affrontare e di risolvere problemi fermi da anni, come il Piano Commerciale e del Mercato, il Piano Regolatore, l’informatizzazione dei servizi.

E’ necessario, altresì, mettere in sicurezza la rete viaria prevedendone la bitumatura, mentre a giorni sarà approvato il nuovo Piano al Traffico già elaborato.

Stiamo, peraltro, lavorando con alacrità sui temi dell’Urbanistica: tanto si è fatto in materia di edilizia privata, come si può evincere dall’elevato numero di permessi rilasciati, ed a breve sarà ultimato e reso operativo anche il Piano Cimiteriale.

Nel corso del prossimo anno, dobbiamo giocare una partita fondamentale per rilanciare lo sviluppo sociale ed economico della nostra città, dando concreta attuazione agli impegni assunti con i nostri elettori, con particolare riferimento alla istituzione della seconda Farmacia, al rilancio dei lavori pubblici, al completamento del Palazzetto dello Sport, all’impulso del turismo, alla promozione delle attività produttive, ecc.

Questo è il mio e il nostro più sincero augurio.

Nel ribadire, quindi, ad ogni cittadino e a tutte le famiglie  i migliori auguri  per il nuovo anno, ricordando, altresì, con la dovuta commozione le tante persone scomparse, auspico che il 2014 rechi a ciascun cittadino salute e serenità e benessere a tutta la comunità aquinate.

 

Il Sindaco

                                                               Libero Mazzaroppi