pubblicato il16 dicembre 2013 alle 09:37

Virtus Cassino vince facile ed è pronta per lo sprint finale del girone di andata. Stratosferico Pignalosa , autore di ben 40 punti

La chiave del match : l’impatto devastante sul match degli uomini di Vettese sin dalle prime battute.

Cassino vince la sua decima partita sulle undici fin qui disputate , tra le mura amiche del Palasport del Soriano . E mette il sigillo su un anno magico per i colori rossoblù nel Palasport del Soriano con la conquista della vetta della classifica del girone E del campionato DNC .  Vettese aveva preparato la sua truppa con grande meticolosità durante la settimana ed i frutti si sono subito visti . La Virtus Cassino parte a razzo ed in pochi minuti mette subito in chiaro che stasera non ci sono possibilità di un risultato diverso , la Virtus doveva vincere e la Virtus Cassino ha vinto.

Il coach rossoblù parte con un quintetto diverso dal solito , Speranza in cabina di regia , Bertoldo , Raskovic , Pignalosa e Tronfo. Risponde Massidda con Sarritzu, Puggioni, Morresi, Fontana e Carrucciu. Ma dopo solo alcune battute iniziali in bilico , Pignalosa decide di dare il via alle danza di un autentico show. Immarcabile , devastante , la guardia cassinate da sfoggio di un repertorio autentico di giocate capolavoro  , concludera il suo match con 40 punti realizzati , 48 di valutazione finale , 50% da 3 punti e ben il 71% da 2 . E Pignalosa scava subito il solco tra le due formazioni ben coadiuvato sotto le plance dal duo Trionfo – Raskovic . Purtroppo Puggioni si da fare come può ma non può cantare e portare la croce da solo anche se Morresi coadiuva bene il lungo sardo ma ben poco c’è da fare se poi sotto le plance il dominio dei padroni di casa è totale ( 14 rimbalzi per la Virtus , 4 per i sardi , e solo nella prima frazione) . Sì perché la Virtus e Calasetta paradossalmente tirano dal campo con la stessa percentuale , 66.7% e praticamente con la stessa percentuale da 3 , 1 su 7 per i sardi , e 2 su 7 da tre punti . La frazione si chiude sul 31 a 15 per i rossoblù.

La seconda frazione è più equilibrata , terminerà 20 a 15 . Ma la Virtus Cassino è in pieno controllo del match. Non mostra sbandamenti di sorta , conduce  in porto la frazione e si va al riposo lungo sul 51 a 31 . Vettese è senz’altro soddisfatto e nell’intervallo catechizza i suoi affinchè non mollino dal punto di vista mentale. Il coach ha ragione , il gruppo accetta di buon grado il sacrificio ed al ritorno in campo si lancia all’arrembaggio del piroscafo sardo.

Massidda non ha più frecce  nella faretra, Calasetta viene travolta in tutto. Cassino segna con percentuali impensabili dal campo per i sardi 63 % vs 25 % . Ed allora il dominio è totale , per il cronista c’è poco da raccontare . Ormai si scivola inesorabilmente verso un finale scontato. Il lupo rossoblù domina il quarto , 28 a 11. Pignalosa è immarcabile , comincia a seminare terrore anche in versione play maker e sciorina una serie di giocate che mettono in ritmo i tiratori. Ausiello e Raskovic ringraziano e convertono spesso e volentieri a canestro deliziosi assist che il fromboliere cassinate dispensa a go-go.

Il quarto tempo di gioco è ormai una formalità. La BPC Virtus Cassino vola verso la vittoria, supera anche la soglia dei 100 punti e si prepara per una settimana di passione. Infatti ora il team rossoblù è atteso da due sfida da far tremare i polsi. In rapida sequenza Olimpia Cagliari e LUISS Roma. Olimpia Cagliari in Sardegna e poi finale di girone con il botto tra le mura amiche con gli universitari. Due big match per i verdetti e per decretare i campioni d’inverno.

Vettese a fine gara è stato molto soddisfatto della prova dei suoi , ne ha elogiato la caparbietà e la voglia di rimanere concentrati. “Tutte qualità che adesso dovranno emergere in terra sarda, perché affronteremo una corazzata che ha steso la LUISS tra le mura amiche. Sono convinto che il lavoro di questa settimana sarà importante al fine di preparare al meglio la sfida di domenica prossima, per me però sarà più facile, i ragazzi sanno che è un passaggio fondamentale del nostro campionato”.

Dunque Virtus Cassino a Cagliari , domenica prossima al Pala Rockefeller ore 15.00 .

BPC Virtus Cassino – Calasetta Basket 105 – 59

CASSINO: Trionfo 15, Bertoldo 5, Scarpelli, Roffi Isabelli, Fontana 3, De Monaco 4, Raskovic 21, Ausiello 13, Speranza 4, Pignalosa 40.   All. Vettese  , Ass. coach : Mastrangelo

CALASETTA: Massidda S. 4, Sanna ne, Peretti, Sarritzu 3, Mannu ne, Puggioni 18, Grosso ne, Morresi 21, Fontana 4, Carrucciu 5.   All. Massidda P.

PARZIALI: 31-15, 51-30 ( 20 – 15 ) , 79-41 ( 28 -11 ) , ( 26 – 19 ) .

Arbitri : Puzio e Pelliccia di Afragola (NA)

MVP : Pignalosa

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07