Successo per il corteo storico a Ceccano. Bagno di folla per assistere alla sfilata di ben 500 figuranti. Il Palio vinto da “Porta Nuova”

9 giugno 2014 0 Di admin

Nella giornata di domenica, complice il bel tempo, Ceccano è tornata indietro allo splendore del secolo XIV: circa 500 personaggi in costume, musici, ballerini, giocolieri, cardinali e principi, cavalieri e dame, guerrieri ed arcieri, stemmi e gonfaloni.

Quattro giorni di rievocazione storica partita giovedì cinque Giugno, con la cena d’epoca, hanno fatto tornare la cittadina fabraterna a quell’importante ruolo che per due secoli svolse nelle province di Campagna e di Marittima.

Protagonisti di questa sfilata in costume sono stati i cittadini, i componenti delle associazioni locali, delle parrocchie e delle scuole di Ceccano. Tutti uniti intorno all’Amministrazione comunale che ha organizzato l’evento spendendosi senza sosta per la riuscita della kermesse storico culturale articolatasi nei quattro giorni e culminando proprio nella sfilata dell’8 giugno.

Siamo nel 1350, l’anno del II giubileo. Il papa, Clemente VI, è ad Avignone: dopo tante insistenze ha ceduto alle richieste dei romani, guidati da Cola di Rienzo. Il Papa tuttavia non partecipa a questo Giubileo e manda a Roma un suo delegato appartenente alla nobile famiglia dei De Ceccano: il cardinale Annibaldo da cui prende il nome il corteo storico. E’ stato lui a donare lo stemma alla città. Questa l’atmosfera che rievoca il corteo storico. <>

Il sindaco in questa occasione ha ricevuto la gradita visita del comune di Alatri, Priverno, Pofi, Giuliano di Roma. Il sindaco Maliziola ringrazia inoltre gli sponsor <> Al termine del palio di Egidia è risultata vincitrice “Porta Nuova” infatti il fantino assegnatole per sorteggio ha centrato più volte l’anello. Alla fine lo stendardo della porta vincitrice ed il palio sono stati portati in corteo al Castello dei Conti e poi i festeggiamenti sono proseguiti presso la porta vincitrice.