Va in cerca di funghi e non fa rientro a casa, si cerca un 50enne sui monti del Matese

10 luglio 2014 0 Di admin

Dalle prime ore della giornata di ieri è scattato l’allarme per una persona dispersa in agro Castello del Matese (CE) nella zona a confine tra Molise e Campania.
L’uomo di anni 50, P.M. le sue iniziali, residente nel Comune di Gioia Sannitica (CE) ha lasciato la sua abitazione verso le sette del mattino del 09 luglio presumibilmente per dedicarsi alla ricerca di funghi.
La protratta assenza ed il mancato ritorno al domicilio hanno dato motivo per denunciarne la scomparsa.
Inoltre l’auto della persona è stata rinvenuta in località Piano della Corte nel Comune di Castello del Matese, a quota 1600 mt slm, sulla strada che collega Campitello Matese alla località Serra del Perrone.
L’ambiente montano particolarmente ostile ha reso necessario l’intervento del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) che dalle 10:00 di questa mattina è intervenuto sul posto con una squadra specializzata in ricerca di superficie.
I tecnici del CNSAS hanno prontamente allestito un Centro Coordinamento Ricerca (CCR) presso il rifugio Valle Santa Maria nel Comune di Castello del Matese (CE) dal quale è iniziata la fase di coordinamento di tutte le squadre degli Enti ed Organizzazioni che partecipano all’intervento di soccorso, trattandosi di ambiente montano, in ottemperanza alla Legge 26 del 26 febbraio 2010.
L’attività di ricerca si avvale di un evoluto sistema di cartografia dedicato a livello nazionale, il 3DRTE di Pangea srl per l’esplorazione degli scenari digitali in 3D integrato con sistemi GPS.
Sul posto sono presenti i Carabinieri di San Gregorio Matese, di Piedimonte Matese e di Guardiaregia, oltre ad unità operative dei Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale dello Stato.
L’attività di ricerca è tuttora in corso nonostante le avverse condizioni meteorologiche, con oltre cinquanta unità impegnate sul territorio.