Marò, il camminatore della Fedelissima si propone per uno scambio di prigionieri

8 settembre 2014 0 Di admin

Propone di sostituirsi al Marò malato per permettergli di tornare a Casa. Michele Maddalena. 74 anni di Formia, è noto come il camminatore della Fedelissima dato che, per festeggiare i 200 anni dalla fondazione dell’Arma, ha percorso 1200 chilometri, visitando i luoghi che hanno fatto la storia dei carabinieri. Adesso si propone come protagonista in uno scambio di prigionieri.
“Signor ambasciatore – si legge in unalettera inviata all’ambasciata indiana a Roma -, personalmente non sono in grado di valutare la gravità del male che ha colpito il militare italiano, ma sono perfetta,ente in grado di capire che, al di la della valentia dei sanitari del vostro Paese, la migliore medicina è l’aria del proprio Paese e il calore dei propri familiari. Non voglio entrare nella vicenda giudiziaria. Neanche voglio giudicare chi, dopo due anni, ancora non riesce a farlo. Con questo mia intendo chiedere l’immediato rilascio del militare malato con conseguente rientro nella sua casa e tra gli affetti della sua famiglia. Per sanare la sete di giustizia del suo Paese che vuole due imputati alla sbarra sono pronto a prendere il posto di Massimiliano La Torre, fino alle estreme conseguenze”. Questa la sintesi della lettera che Michele Maddalena ha inviato all’ambasciata indiana a Roma. “Se non dovessi avere una risposta a breve, sono pronto a bivaccare davanti all’ambasciata fino a quando non mi si darà ascolto”.