Picchia la moglie a Viterbo e lei lo ustiona con acqua bollente

3 settembre 2014 0 Di admin

Nel pomeriggio di ieri, a Viterbo, la Squadra Volante hanno arrestato L.F., di 46 anni, per violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale. L’episodio si è verificato in un’abitazione del centro, dove la polizia è intervenuta su segnalazione della Polizia Locale impegnata a sedare una lite tra conviventi. All’interno della casa gli la Squadra Volante ha trovato una donna con una ferita alla testa ed un uomo con varie ustioni sul corpo. Dopo essere riusciti a sedare gli animi dei due, i poliziotti realizzavano che a seguito della lite, scaturita per futili motivi, l’uomo aveva spintonato contro una parete la donna che, per difendersi, aveva gettato sul convivente acqua bollente. L.F., nell’occasione, cercava lo scontro fisico con i poliziotti intervenuti fino ad estrarre dalla borsa un grosso coltello, brandendo il quale invitava gli stessi ad avvicinarsi. Gli uomini dell’Ufficio Prevenzione e Soccorso Pubblico, minacciati dall’uomo, lo bloccavano e dopo averlo disarmato lo traevano in arresto. L.F., dopo essere stato medicato presso l’ospedale Belcolle, è stato tradotto nella Casa di Reclusione Mammagialla.