Un fiume di studenti sulla superstrada Cassino Formia, chiamata per i vigili urbani

25 settembre 2014 0 Di admin

E’ una strada pericolosa, lo sanno tutti, ma poco importa che un gran numero di studenti debbano attraversarla “sperando” solo nella protezione delle strisce pedonali. Ogni mattina e ogni primo pomeriggio, come fosse una schiusa di tartarughe dirette al mare, il fiume di studenti dell’istituto alberghiero di Cassino si getta sulla superstrada Cassino Formia per poter arrivare alle piazzole di sosta dei pullman sul lato della strada opposto all’incrocio di via Cerro. “Mio figlio frequenta il primo anno dell’Alberghiero, – ci scrive una mamma di Cassino – scuola che si trova sulla super strada Cassino Formia, non so il nome della strada.. Per tornare a casa i ragazzi devono attraversare la strada , così possono prendere la corriera.. Non c’è un controllo, vigili, niente, e mio figlio ha detto che le macchine non si fermano.. Nemmeno quando loro iniziano ad attraversare sulle strisce… Cosa possiamo fare prima che succeda qualcosa??”. Ed infatti il problema e i pericoli sono evidenti a chiunque si trovi di passaggio ad assistere al transito sulla strada dei ragazzi che, tra l’altro, creano lunghi incolonnamenti. Inoltre l’attraversamento non avviene solo sulle strisce tagliando la strada in maniera ordinata, ma in ordine sparso, disegnando improbabili diagonali tanto da farli rimanere più a lungo sulle carreggiate aumentando il rischio di essere investiti. E’ una chiara situazione di pericolo che senza dubbio necessita della presenza, quantomeno di un vigile urbano o spostare all’interno di via Cerro le fermate dei pullman… prima che, come al solito, sia troppo tardi.

Ermanno Amedei