Colle Canne, nuova diffida del Comune all’impianto di biomassa, ma la ditta inizia lo stesso i lavori

14 ottobre 2014 0 Di redazionecassino1

“Nonostante il Comune abbia provveduto venerdì 10 ottobre ad inviare un diniego all’effettuazione dei lavori, questa mattina la ditta Azienda Agricola (Alessio Carlino) ha ugualmente iniziato i lavori, in località Colle Canne, per un impianto a biomassa e di stagni naturali a servizio della ditta stessa. Molti residenti allarmati, hanno protestato in Comune. Accertato quanto finora fatto presente, immediatamente la Polizia Locale si è recata sul posto per notificare nuovamente ai responsabili della ditta la comunicazione attraverso la quale il Comune ribadisce il diniego ad iniziare i lavori. Infatti, per lavori di questo tipo non è consentita la presentazione della Scia – così come fatto dall’azienda in questione – ma la presentazione di un Piano di Utilizzazione Aziendale (Pua) che ‘previa indicazione dei risultati aziendali che si intendono conseguire, dovrà evidenziare la necessità di derogare alle prescrizioni relative ai limiti dimensionali massimi degli annessi agricoli ai sensi e per gli effetti dell’articolo 55 comma 10 della stessa legge regionale n. 38.’ Ciò significa che la ditta deve presentare un progetto che dapprima deve essere sottoposto al parere di una commissione di agronomi, poi presentato e discusso nell’apposita commissione consiliare competente ed infine essere portato in sede di Consiglio Comunale per l’approvazione. Pertanto siamo convinti che la ditta ragionevolmente, anche nel proprio interesse, osserverà quanto disposto dal Comune di Cassino.” È quanto emerge in una nota a firma del vicesindaco Mario Costa