“Ignorate le norme di sicurezza sugli autobus”, Marino Fardelli chiede incontro con i vertici del Cotral

16 dicembre 2014 0 Di admin

“E’ necessario da parte del Cotral un nuovo piano per la mobilità della provincia di Frosinone”. A dichiararlo è il consigliere regionale Marino Fardelli che in una lettera ai vertici Cotral, all’amministratore delegato Vincenzo Surace e al Vice Presidente Domenico De Vincenzi, chiede un incontro per poter confrontare le esigenze degli utenti e le iniziative che l’azienda di trasporto pubblico regionale intende mettere in atto per migliorare una parte fondamentale della qualità della vita dei pendolari studenti e lavoratori della provincia di Frosinone. “Bisogna ridare dignità agli utenti, ma anche ai lavoratori. I pendolari viaggiano con gli ombrelli, gli autisti si fanno carico di responsabilità palesemente altrui – afferma il consigliere regionale Fardelli – Ogni giorno guidano mezzi vecchi e insicuri mettendo a rischio i pendolari ma anche loro stessi. I mezzi sono sovraffollati e molte volte non rispettano le misure di sicurezza. Questo è un dato di fatto che non può più essere ignorato”. Nella lettera si legge che “la qualità dei viaggi dei pendolari studenti e lavoratori della provincia di Frosinone è messa ogni giorno a dura prova dalla vetustà dei mezzi, dai ritardi, dalle soppressioni delle corse, dall’inadeguatezza dei punti di partenza e arrivo. La foto di due studenti con gli ombrelli aperti in un pullman a causa della pioggia che scendeva dal tetto del mezzo, ha fatto il giro del web e della stampa, rendendo uno scatto, l’emblema di una situazione provinciale. Nonostante i ripetuti appelli a migliorare la qualità dei viaggi, ad oggi non si registrano miglioramenti anzi, con l’arrivo della stagione fredda, le condizioni di viaggio sono ulteriormente peggiorate soprattutto per quei comuni montani che nella provincia di Frosinone sono collegati ai grandi centri solo attraverso le linee Cotral. Ma i disagi si registrano anche nei collegamenti di tutte le aree, anche con Roma, a causa dei ritardi che pregiudicano le coincidenze, del sovraffollamento e, ripeto, dell’anzianità dei mezzi che non garantisce più igiene, impianto di riscaldamento, sicurezza”. Il consigliere regionale Fardelli ritiene che il perdurare di questa situazione “vanifichi anche tutti gli sforzi che l’amministrazione provinciale con il Presidente Pompeo, per quanto di sua competenza, può fare per ottimizzare i trasporti del territorio e che si rende necessario un incontro ad ampia partecipazione che coinvolga la Provincia, la Regione, Il Cotral, i pendolari per affrontare la pianificazione e la realizzazione di un piano specifico per il nostro territorio che ha caratteristiche ed esigenze diverse da quelle di Roma”. Il consigliere regionale Fardelli ritiene l’incontro “un momento di confronto fondamentale dove portare progetti alla mano e dal quale partire con un tavolo di lavoro che affronti subito, con le risorse disponibili, l’emergenza del trasporto su gomma”. Emergenza che parte dai depositi dei mezzi Cotral da dove partono ogni giorno i mezzi più vecchi d’Europa: “La vera e propria emergenza è quella di dotare i depositi di mezzi in grado di circolare, che garantiscano la sicurezza ai pendolari e al personale addetto, che rispettino le norme sull’inquinamento ambientale ad oggi completamente disattese mentre molte città italiane si dotano di mezzi sempre più green” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli, capogruppo LB alla Regione Lazio.