La FP CGIL esprime solidarietà agli agenti della Polizia Locale di Fiuggi

16 dicembre 2014 0 Di admin

Abbiamo appreso dell’ennesimo atto vandalico ai danni dell’automobile di un agente della Polizia Locale di Fiuggi. L’episodio di vandalismo è solo l’ultimo di una serie di atti vandalici ch coinvolgono sempre più spesso automezzi privati degli agenti della Polizia Locale. Questa volta il tutto è stato condito anche da un biglietto intimidatorio. La FP CGIL esprime solidarietà e vicinanza agli Agenti vittime di questi ignobili atti e stigmatizza tali episodi criminali. Tale azione è la conferma della difficile realtà e il clima pesante in cui i nostri Vigili sono chiamati svolgere il loro lavoro.
Il 26 novembre abbiamo chiesto all’Amministrazione un incontro, anche per esprimere un formale atto di solidarietà verso i dipendenti e di condanna verso atteggiamenti incivili e pericolosi oltre che per valutare strumenti aggiuntivi di tutela dei dipendenti del Corpo della Polizia Locale. Ad oggi la nostra richiesta è rimasta priva di riscontro. Eppure sono proprio gli Agenti della Polizia Locale ad essere il primo presidio di legalità in una realtà complessa come quella fiuggina. Una realtà territoriale che nel passato non è stata immune da contaminazioni dalla criminalità organizzata.
Sono gli Agenti della Polizia Locale che quotidianamente sono chiamati a far rispettare le regole nella viabilità, nella tutela del territorio, nella tutela dell’ambiente, nell’esercizio delle attività commerciali, oltre che la tutela di tutti i cittadini.
La FP CGIL condanna con fermezza le violenze indirette cui sono stati fatti oggetto gli agenti della Polizia Locale di Fiuggi, che troppo spesso negli ultimi periodi sono chiamati a lavorare in condizioni disagiate a causa di tagli lineari alla spesa e sotto la spada di Damocle di tagli al salario accessorio continuamente prospettati dall’Amministrazione Comunale.
Per tutelare i cittadini, valorizzare le professionalità degli operatori ed offrire risposte concrete in tema di sicurezza, bisogna operare investendo sulle forze di polizia in termini di organico, mezzi e attività. Inoltre vanno sviluppate politiche integrate per la sicurezza urbana, dando risposte alle richieste di servizi pubblici di qualità provenienti dai cittadini, al loro diritto di sicurezza, vivibilità e legalità.
La FP-CGIL è mobilitata per sostenere, sia il diritto dei lavoratori della Polizia Locale a vedere garantita la loro sicurezza e valorizzata la loro professionalità, sia il diritto dei cittadini a poter vivere serenamente le città. Pertanto, chiediamo al Sindaco ed all’Amministrazione tutta del Comune di Fiuggi un atto di solidarietà e di vicinanza forte nei confronti degli Agenti della Polizia Locale ed un atto di condanna senza se e senza ma nei confronti di questi atti di micro delinquenza che sfocia nell’intimidazione criminale. Chiediamo di intervenire prontamente per migliorare l’organizzazione del Comando di Polizia Locale di Fiuggi dando l’indirizzo politico al fine di rendere più sicure ed efficienti le prestazioni lavorative dei Vigili Urbani. Chiediamo di porre la parola fine alle continue voci di tagli salariali nei confronti dei dipendenti che operano con serietà per erogare servizi a tutta la collettività.
La FP-CGIL rimarca che gli Operatori di Polizia Locale, che nonostante le condizioni lavorative disagiate continuano ad espletare il proprio lavoro con senso di responsabilità e serietà professionale, e nel ribadire la vicinanza agli Agenti coinvolti in questa spiacevole vicenda, aspetta di essere convocata dall’Amministrazione per discutere di come valorizzare l’attività della Polizia Locale, nell’interesse di tutti i cittadini che rispettano le regole ed hanno bisogno di essere tutelati.