La storia… scadente, tabellone informativo “a tempo” della rotatoria a forma di Stella Macedone di San Vittore

La storia… scadente, tabellone informativo “a tempo” della rotatoria a forma di Stella Macedone di San Vittore

5 marzo 2015 0 Di admin

Caratterizzare la rotatoria sulla via Casilina a San Vittore del Lazio con il simbolo della Stella Macedone è stata un’idea originale ed efficace per ricordare che in quei luoghi, poco più di un anno fa, era stato rinvenuto un reperto archeologico eccezionale oggi famoso in tutto il mondo. La “miopia” o la fretta per far stampare manifesti elettorali e volantini per la campagna elettorale, però, ha indotto l’allora amministrazione comunale in un errore strategico.

Negli scavi della Sovrintendenza ai Beni Archeologici in un luogo dove un tempo sorgeva un tempio, è stata rinvenuta una spada risalente al IV Secolo a.C. sulla cui lama piegata come segno di devozione, era impressa oltre alla Stella Macedone, conosciuta anche come Stella dei Popoli Italici, anche la più antica testimonianza scritta della parola “Roma” http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/2013/10/la-piu-antica-parola-roma-proviene-da-san-vittore-del-lazio/ .

Ebbene, quella rotatoria era stata realizzata proprio ricostruendo la Stella dei Popoli ma quella caratteristica era possibile apprezzarla solo dall’alto. Per questo, a favore degli automobilisti in transito, era stato posto un tabellone che spiegava l’importanza del luogo e la centralità dello stesso riconosciuta anche nei secoli. Si immaginava che quel tabellone, però, fosse stato acquistato e realizzato appositamente dal comune perché divulgasse quell’informazione, se non nei secoli, quantomeno negli anni o almeno per alcuni anni. Non è stato così e certamente non si celebrerà il comune di san Vittore come è celebrato nel mondo chi ha inciso la parola Roma su quella spada. Da alcuni giorni, infatti, quel tabellone da informazioni diverse; indica in quale supermercato andare a fare la spesa per trovare gli sconti migliori. Significa che chi ha pensato a realizzare quel progetto, quando si è trattato di decidere se acquistare la struttura o prenderla in affitto da una società pubblicitaria, ha preferito quest’ultima che era, ovviamente, a scadenza. Passato un anno, infatti, le informazioni hanno cambiato finalità e le caratteristiche di quella rotatoria verranno dimenticata. Un errore strategico, forse, dovuto alla fretta del momento. Era periodo di campagna elettorale e forse si era impegnati nel cercare sconti per volantini e manifesti elettorali.

Ermanno Amedei