Peculato e falso, interdetti dall’esercizio un commercialista e avvocato di Frosinone

Peculato e falso, interdetti dall’esercizio un commercialista e avvocato di Frosinone

27 aprile 2015 0 Di admin

Un avvocato e un dottore commercialista di Frosinone sono stati interdetti dall’esercizio delle loro professioni su richiesta della Procura della Repubblica di Frosinone, dal GIP del Tribunale di Frosinone. Ai professionisti è contestata l’ipotesi di reato di peculato, falso in atto pubblico ed interesse privato del curatore fallimentare e del commissario del concordato, commessi nell’ambito di procedure concorsuali relative ad una impresa già operante nel territorio di Frosinone.
I due, secondo la Procura, avrebbero svolto le loro funzioni allo scopo di conseguire un illecito profitto.
“In un momento di crisi come quello che stiamo vivendo – ha commentato il capo della procura di Frosinone Giuseppe De Falco – dove le procedure concorsuali sono numerose, e dove Legge introduce il concordato che deve garantire i creditori e il prosieguo delle funzionalità dell’impresa, il ruolo dei professionisti è fondamentale ma è altrettanto fondamentale che svolgano il loro compito nel rispetto delle regole. Stiamo attenti, come Procura, che non vi siano guadagni indebiti. Lucrare su queste procedure è particolarmente grave”.
Er. Amedei