Il Lazio la regione con più fumatori, Fardelli: “La prevenzione inizia dalle scuole”

Il Lazio la regione con più fumatori, Fardelli: “La prevenzione inizia dalle scuole”

26 maggio 2015 0 Di admin

Il Lazio è la regione con il numero più alto di fumatori, con il 23,6% della popolazione rispetto ad una media nazionale del 20,9%. “Un dato inquietante. La prevenzione deve partire dall’età scolare”. Lo afferma il consigliere regionale Marino Fardelli che plaude all’iniziativa del Consiglio regionale del Lazio che ha avviato un bando per la concessione di contributi economici a sostegno di progetti sui temi della lotta al tabagismo e sui danni provocati dal fumo da attuare nelle scuole secondarie di primo e di secondo grado del territorio regionale. “E’ necessaria un’azione specifica da svolgersi tempestivamente già nell’età scolare dato che è stato registrato un aumento dell’abitudine al fumo tra i giovani e i giovanissimi già a partire dall’età di dodici – tredici anni – afferma l’on.le Fardelli – Inoltre, dalla letteratura internazionale emerge che se le persone non iniziano a fumare durante l’adolescenza, hanno una bassa probabilità di diventare un fumatore regolare in età adulta e che esiste una forte correlazione tra l’età di iniziazione al fumo e la probabilità di diventare un forte fumatore regolare. Ecco perché si deve intervenire tempestivamente cercando di ritardare l’iniziazione al fumo tra i giovanissimi ed il passaggio dalla sperimentazione alla fase abituale”. Sono recenti i dati dall’Aiom, l’Associazione italiana di oncologia medica che, oltre a comunicare che il tumore al polmone colpisce 4.350 persone nel Lazio, ricorda che 8 italiani su 10 non sanno ad esempio che il fumo passivo provoca la malattia e che il 71% fuma regolarmente in luoghi chiusi alla presenza di bambini. “L’informazione deve iniziare dall’età scolare – afferma l’on.le Fardelli – Il bando del Consiglio regionale coinvolgerà tutte le scuole del Lazio che parteciperanno a questo progetto. Auspico la massima adesione perché la lotta al tabagismo verso la quale anche l’Assessore alle Politiche Sociali Rita Visini ha dimostrato una particolare attenzione, inizia proprio dalla prevenzione a partire dai giovanissimi” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli, capogruppo LB Obiettivo Lazio per Zingaretti.