pubblicato il13 dicembre 2015 alle 18:14

Calcio a cinque, continua il periodo nero l’Isola Liri

E’ proprio un periodo difficile per le ragazze dell’’A.S.D. Frosinone Bellator – Città di Isola Liri, che in casa non riescono a lasciare da parte la sfortuna che le perseguita.
Alla vigilia la partita contro L’Eagle Aprilia era considerata dura ma nonostante tutto dopo la bellissima esperienza con l’amichevole con la rappresentativa abruzzese di calcio a cinque femminile di serie C, si erano caricate a mille per disputare un incontro al top. Anche questa volta, come succede spesso nelle ultime gare molte atlete non si sono presentate all’appello presso il Palastella di Broccostella a causa di problemi di natura influenzale. Questo ha fatto si che i numeri in campo erano ristretti per cui la partita si è fatta ancora più dura.

PRIMO TEMPO: Il primo tempo iniziava subito con una leggera supremazia della squadra locale con alcune incursioni che non impensierivano il portiere ospite. Erano le compagne di quest’ultima che rispondevano con alcune discese che mettevano in seria difficoltà le locali, con il portiere Tersigni Loreta che parava un potente tiro scagliato dal limite diretto all’incrocio dei pali. Era la stessa portiera che poco dopo salvata la porta deviando in angolo un tiro rasoterra molto insidioso.
Il tempo di battere l’angolo che un’attaccante ospite colpiva il palo destro della porta ciociara con una bella azione di rimessa. Era l’anticamera del vantaggio ospite che si concretizzava con un tiro da fuori area che il portiere parava in due tempi, ma un fortunoso riballo permetteva alla palla di varcare la linea della porta portando così le ospiti in vantaggio.
La reazione delle ciociare non si faceva attendere. Si portano in attacco prendendo in mano le retini del gioco, creando diverse occasioni alcune mancate da Nocent Debora e dalla Carinci Giorgia, quest’ultima a quale dopo una bellissima azione con una triangolazione da manuale, con una rasoiata metteva la palla in rete all’angolino basso ove il portiere non poteva arrivare.
Il pareggio galvanizza le locali che notano un leggero sbandamento della squadra ospite, per cui si portavano subito in avanti con un potente tiro di Colucci Giada, parato in due tempi dall’estremo difensore. Dopo alcuni minuti, la stessa Giada Colucci ci riprova ma il tiro debole era facile preda del portiere che approfitta per rilanciare subito la palla, trovando le locali tutte in avanti e quindi con un perfetto triangolo le ospiti si portavano nuovamente in vantaggio.
Il gol subito non demoralizzava le ragazze ciociare che si portavano in attacco per riequilibrare l’incontro, con alcune azioni che scaldavano le mani del portiere ospite, il quale parava l’impossibile, impedendo alla palla di varcare la soglia della porta. Ma su una bella occasione locale l’arbitro decreta la fine della prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO: La ripresa delle ostilità comincia con il vento in poppa per le locali che iniziano ad avanzare con diverse limpide occasioni da rete che non si concretizzano per la bravura dell’estremo difensore.
Sul capovolgimento di fronte le ospite avevano una ghiotta occasione per passare in rete, ma l’attento portiere nega il doppio vantaggio ospite.
L’appuntamento al gol è solo rimandato di qualche minuto. Le ospite approfittando di uno svarione difensivo andavano in rete gelando più del dovuto il folto gruppo di persone presenti sugli spalti del palastella di Broccostella.
Un gol pesantissimo che la squadra locale non riusciva a metabolizzare. Stanchezza, calo fisico, e sfortuna danno vita ad una serie di azioni corali delle ospiti che vanno ripetutamente in rete con le ciociare incapaci di reagire.
La reazione giunge a pochi minuti dalla fine con Carinci Giorgia che con un potente tiro si vede negare dal portiere la gioia del gol ed il premio per una partita giocata con grinta sino alla fine.
Con una corale azione locale, e la respinta in angolo del portiere, l’arbitro chiude l’incontro sancendo la vittoria degli ospiti con il punteggio di 1-9.-

LA PARTITA: E’ stata una partita fotocopia di quella giocata la settimana scorsa a Giulianello. Con una squadra che per un tempo gioca e diverte ed un secondo tempo in cui non riesce a giocare, non riesce a costruire quelle azioni che permettono agli attaccanti di concretizzare le varie occasioni da rete.
La volontà e la voglia, ma soprattutto l’impegno di ben figurare c’è stato da parte della giocatrici scese in campo. Tutti coralmente, dalle citate Tersigni Loreta, Carinci Giorgia, Colucci Giada e Nocent Debora a Tanzi Daniela, Paolella Loredana, Tersigni Luisa e Fortini Maria, si sono espresse al massimo.
C’è da lavorare molto. Bisogna approfittare della lunga pausa natalizia per acquisire un po’ di fiato per contenere gli attacchi delle avversarie e mettere in atto quello che gli allenatori con certosina pazienza preparano nel corso della settimana.
Sul piano societario, la dirigenza si sta muovendo già da subito per portare in organico qualche altro valido elemento per allargare la rosa delle atlete.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07