Il Giubileo in Ciociaria, una festa come la voleva Papa Francesco

Il Giubileo in Ciociaria, una festa come la voleva Papa Francesco

14 Dicembre 2015 0 Di admin

Frosinone – E’ stata una festa così come la voleva Papa Francesco. Il Giubileo della Misericordia in Ciociaria ha visto sei Porte Sante aperte in altrettante basiliche e cattedrali. Sora, Canneto, Frosinone, Anagni e addirittura due nel territorio di Cassino. A Canneto, alcune migliaia di Fedeli sono saliti fino a quota 1.200 per assistere all’apertura della porta Santa della recentissima Basilica Minore. Ad aprirla il vescovo della diocesi Sora Cassino Pontecorvo Gerardo Antonazzo. Super lavoro per lui ma anche grande onore per averne aperte ben tre. Il Giorno prima a Sora e nel pomeriggio di ieri a Cassino. A dire il vero, la Porta Santa della Chiesa Madre alle 18 di ieri, davanti ad una folla di fedeli, è stata aperta dal Cardinale Joseph Mamberti prefetto del Supremo tribunale della Segnatura Apostolica. Nella stessa città, alcune ore prima, l’abate Don Donato Ogliari ha aperto la Porta Santa nell’Abbazia di Montecassino. A Frosinone, il vescovo Ambrogio Spreafico ha inaugurato il Giubileo aprendo la Porta Santa della Cattedrale di Santa Maria.

Ermanno Amedei
Foto Alberto Ceccon

CASSINO

CANNETO