pubblicato il21 dicembre 2015 alle 11:52

Record di donazioni per i dieci anni di “Cassino per Telethon”. Raccolti circa 3000 euro

Missione compiuta a Cassino: con poco meno di 3.000 euro è stata superata la cifra raggiunta nell’edizione 2014 nella lunga maratona Telethon dedicata alla ricerca contro le malattie genetiche rare. Venerdì al ristorante La Campagnola il primo appuntamento dedicato alla solidarietà con una cena spettacolo il cui ricavato è stato devoluto alla Fondazione.Sabato poi, il clou della tre giorni di raccolta fondi con una 24 ore di musica, poesia ed arte di scena all’aula Pacis di Cassino. Già di buon mattino circa 200 studenti delle scuole elementari e medie della città martire si sono ritrovati per la premiazione del concorso ‘La Disabilità’ organizzato dall’associazione Art opera Deus Day: racconti e poesie scritte dai ragazzi per esprimere il personale punto di vista. Una mattinata dedicata non solo alla riflessione ma anche al gioco e alla magia con il Mago Barton e i mille personaggi di Gaetano Franzese. Il tutto guidato dalla giornalista dell’Inchiesta Valentina Prato che ha ceduto la staffetta alla collega della tv, volto di Teleuniverso, Elena Varriale che ha condotto la nottata all’aula pacis dedicata alla buona musica. Si è partiti poco dopo le 21 con il boato del Trio Volare che ha passato la staffetta al swing di Stile Novecento, tre ragazze retrò che con modernità hanno incantato la platea, accompagnate dal maestro Matteo Catalano. Pizzica e taranta protagoniste all’Aula Pacis grazie al sound dei Ventrupea che hanno preceduto i Duck’s in love, tre musicisti che, in chiave personale, hanno interpretato il sound americano della west coast. Sono stati i Creedence a finire col botto la lunga maratona dedicata alla Fondazione Telethon, con il ritmo rock anni ’70. Gruppi di spessore che hanno regalato alla città di Cassino la personale professionalità. Unica nota stonata: la città ha prestato poca attenzione alla grande ensemble di musica organizzata per il sabato sera. Non è mancato il cuore dei cassinati, viste le offerte ricevute. Ma sicuramente è mancata la presenza, il calore, la voglia di partecipare ad un evento che ha mobilitato oltre 100 persone per essere organizzato nei minimi dettagli. Il merito è di chi, da 10 anni, ci mette anima e cuore: Valentina Caira e Andrea Gradini. Domenica la raccolta fondi è continuata nei vari banchetti sparsi per la città e per l’hinterland cassinate. Così si è raggiunta la cifra tanto ambita: 3.000 euro che, come puntualmente gli organizzatori fanno ogni anni, verranno rendicontati alla Fondazione che da oltre 5 decadi è impegnata nella ricerca contro quelle malattie per cui diventa sempre più difficile trovare una cura. Troppo pochi i malati tanto da scoraggiare le case farmaceutiche a trovare cure e farmaci. Persone, per lo più bambini, che nascono con patologie genetiche talmente rare, da vivere senza speranza. Ebbene Telethon vuole invertire questa tendenza e dare a tutti la possibilità di condurre una vita normale.
telethon

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07