pubblicato il23 dicembre 2015 alle 17:59

Reparto Mobile schierato a Frosinone per funerale Rom, corteo tenta di forzare il blocco

Frosinone – Un funerale con tanto di carro trainato da cavalli, fiori, banda musicale e lunghissimo corteo per le strade del centro di Frosinone. Questo doveva essere questa mattina l’ultimo saluto a una donna di 59 anni di origini Rom, un po’ sullo stile del funerale di Vittorio Casamonica.

Ad impedirlo è stata la questura che non ha autorizzato il corteo così come previsto e che altrimenti si sarebbe snodato per varie strade della città. Le avvisaglie di un “funerale” difficile, ci sono state ieri quando sono state notificate alla famiglia le varie prescrizioni e un percorso meno invasivo per la città. Le vibranti proteste hanno consigliato al questore Filippo Santarelli di schierare, questa mattina, anche agenti del reparto Mobile in assetto antisommossa.

Un provvedimento tutt’altro che eccessivo dato che, all’uscita della chiesa Santa Maria Goretti, dove il funerale è stato celebrato, circa quaranta persone hanno tentato di cambiare il percorso stabilito ma subito la loro azione è stata ostruita da uomini e mezzi del reparto.

Attimi di tensione, insulti e provocazioni alle quali le forze dell’ordine non hanno reagito, poi i provocatori sono rientrati nel corteo che, attraverso la via Montilepini ha percorso il tragitto più breve per raggiungere il cimitero.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07