pubblicato il9 gennaio 2016 alle 22:36

Due colpi in una notte, denunciato noto pregiudicato di Frosinone

Frosinone – Nottata brava per un pregiudicato di Frosinone che in poche ore ha messo a segno due colpi rubando poche centinaia di euro ma danneggiando le attività commerciali che ha visitato.

Gli uomini della Squadra Volanti diretta dal vice questore Giuseppe Di Franco sono intervenuti presso un supermercato di via A. Moro dove hanno constatato il furto di un registratore di cassa e relativo incasso.

Immediatamente gli Agenti della Polizia di Stato hanno visionato le immagini dell’impianto di video sorveglianza.

Dalle visione delle stesse, i poliziotti hanno riconosciuto un noto pregiudicato del capoluogo che era giunto nei pressi dell’esercizio commerciale con una utilitaria.

L’uomo, con il viso parzialmente coperto da un berretto, è entrato nel supermercato portando via con se un registratore di cassa.

Al momento dell’uscita però, il delinquente ha perso il berretto e quella che era una supposizione, per gli agenti della Polizia di Stato diventa una certezza.

Nello stesso momento gli agenti della Squadra Mobile diretti dal vice questore Carlo Bianchi intervengono presso un noto bar di zona Madonna della Neve ove erano stati chiamati ad intervenire per un’altra segnalazione di furto.

Anche in questo caso gli agenti in borghese visionano le immagini dell’impianto di videosorveglianza unitamente ai colleghi della Squadra Volante.

Gli uomini della Polizia di Stato riconoscono l’utilitaria da cui nella stessa notte era sceso il malvivente che aveva messo a segno il furto presso il supermercato.

Il delinquente, in questa seconda circostanza, dopo aver abbattuto la porta d’ingresso con la sua auto, è entrato nel bar appropriandosi di quanto rimasto in cassa.

A quel punto gli Agenti, non avendo più dubbi sull’identità del ladro, vanno a cercarlo a casa e proprio nei pressi della sua abitazione trovano il registratore di cassa asportato dal supermercato e l’utilitaria usata per compiere i furti.

Durante la perquisizione in casa dell’uomo, gli operatori della Polizia di Stato trovano la maglia che aveva indossato la notte per compiere i furti.

In tasca al delinquente ci sono le chiavi della piccola utilitaria.

A quel punto è scattata la denuncia per furto a carico del noto malvivente frusinate che gli aveva fruttato circa quattrocento euro.

La Divisione Anticrimine della Questura di Frosinone ha avviato nei confronti dell’uomo le procedure per l’applicazione di una misura di prevenzione personale.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07