Giorno: 21 gennaio 2016

21 gennaio 2016 0

Quarantacinquenne di Ferentino coinvolto in operazione antimafia siciliana

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FERENTINO – Un 45enne di Ferentino è coinvolto in una vasta operazione condotta dallla squadra Mobile di Catania che ha ordina questa mattina l’arresto di 16 persone per associazione mafiosa riconducibile alla Cosca dei Santapaola – Ercolano. Danilo Di Maria, sarebbe legato a dei furti, tre in tutto, due dei quali ai danni della Sala Bingo di Ferentino, organizzati dal gruppo e commessi, con la complicità proprio del 43enne che vi lavorava.

La sera del 7 gennaio 2014, gli uomini della Squadra Mobile di Frosinone, fermarono il gruppo composto da Di Maria, Santo Patané, Pietro Musumeci, Giuseppe Caruso e Giuseppe Vacante, tutti arrestati stamattina. Avevano nelle loro disponibilità tutto l’occorrente, tra attrezzi da scasso e scanner ed erano stati messi in fuga mentre tentavano un altro colpo allo stessa sala Bingo dove lavorava l’arrestato di Ferentino.

In quella circostanza vennero denunciati per possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso, ma l’informativa servì a collegare le attività di furto che il gruppo compiva in varie parti di Italia su mandato dell’organizzazione.

 

21 gennaio 2016 0

Maxi sequestro di auto senza assicurazione in via Casilina a Cassino

Di admin

Cassino – Circa dieci automobili sono state sequestrate poco prima delle 15 nell’area di servizio antistante al Mc Donalds in via Casilina sud a Cassino.

Le auto, tutte dello stesso proprietario e che sembravano fossero lì per essere vendute, erano parcheggiate vicino all’autolavaggio.

La polizia stradale del distaccamento di Cassino diretta dall’ispettore Giovanni Visco, ha effettuato il sequestro perché i mezzi sono senza assicurazione in luogo adibito a pubblico passaggio. Gli investigatori faranno luce sul perché le auto fossero ferme in quel luogo cercando elementi per stabilire se quella piazzola fosse destinata al commercio di automobili.

Nel frattempo i mezzi sono stati portati via e affidati ad un deposito giudiziario.

Er. Amedei

Foto Alberto Ceccon

21 gennaio 2016 0

Frosinone Atalanta, rassicurazioni da Bergamo ma preoccupa il fermento del tifo amico

Di admin

Frosinone – “Abito a Bergamo e voglio tranquillizzare tutta Frosinone. Alle trasferte dell’Atalanta da anni vanno solo tifosi tranquilli che non appartengono ai cosiddetti Ultras”.

Lo scrive un tifoso bergamasco a Il Punto a Mezzogiorno, in un commento in calce all’articolo relativo alle preoccupazioni per la partita Frosinone Atalanta di sabato pomeriggio.

“State sereni che non ci sarà nessuno problema di ordine pubblico come inutili sono le riunioni di gos e i tavoli rotondi in questura. Lo sanno tutti che in trasferta da anni con l’Atalanta non succede nulla di pericoloso solo tifosi famiglie e bambini al seguito. Buona partita a tutti”.

Un messaggio rassicurante che trova conforto anche nel fatto che da Bergamo ci si aspettano al massimo un centinaio di tifosi o forse meno. I biglietti della Sud sono stati venduti ai soli possessori della tessera del tifoso e, come detto anche dal lettore di Bergamo, gli ultrà più facinorosi non hanno aderito al tesseramento.

Le attenzioni delle forze dell’ordine, però, per sabato non saranno rivolte solo al settore ospiti. Preoccupa, infatti, il clima di contestazione che già si è innescato sabato a Torino in seguito alla sconfitta con la squadra granata.

Ci si prepara, quindi alla prima partita casalinga del girone di ritorno in un clima teso anche tra il pubblico amico.

Er. Amedei

21 gennaio 2016 0

Falso Anonymous, il 29enne di Aosta denunciato per associazione a delinquere

Di admin

Aosta – Falso Anonymous I reati contestati al 29enne di Aosta sono l’associazione per delinquere finalizzata all’accesso abusivo del sistema informatico, danneggiamento di sistema informato e diffusione di notizie false e tendenziose.

Associazione a delinquere, quindi, lascia intendere che le indagini non sono chiuse e che vi sarebbero altre persone coinvolte.

Il contenuto del video firmato Mister X di Anonymous postato in rete il 28 dicembre con cui si faceva riferimento ad un presunto attentato di terroristi dell’Isis sventato a Firenze non sarebbe stato supportato da alcun dato oggettivo, per cui è considerato falso e, in quanto tale, allarmistico considerando anche il particolare momento che si stava vivendo in quei giorni dopo l’attentato di Parigi. Lo stesso Anonymus ne aveva preso le distanze con un comunicato stampa.

Il giovane di Aosta è stato individuato dalla Polizia Postale di Torino e, questa mattina è stato denunciato.

21 gennaio 2016 0

Una casa e un trattore, incendi nella notte ad Arce e a Pontecorvo

Di admin

Pontecorvo – Due incendi sono divampati nella notte ad Arce e a Pontecorvo.

L’allarme per il primo è stato lanciato ieri sera alle 20 circa dalla località Madonnelle di Arce. A fuoco è andata la mansarda di una casa. L’intervento dei vigili del fuoco è servito per arginare il rogo ed impedire che si propagasse ai livelli sottostanti.

A Pontecorvo, alle tre, è andato a fuoco il trattore custodito in una rimessa in via Melfi di Sotto.

Una fortunata coincidenza ha limitato i danni. Il mezzo agricolo aveva la marcia inserita e, non appena incendiato, il motore ha fatto un numero di giri sufficienti per farlo uscire dalla rimessa portando con se le fiamme ed evitando che l’itera struttura fosse avvolta dal fuoco. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco del distaccamento di Cassino che hanno domato l’incendio.

Er. amedei

21 gennaio 2016 0

Stretti nel cappio degli strozzini, a pugni costringevano a pagare interessi fino al 200%

Di admin

Roma – I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Roma hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare agli arresti domiciliari e all’obbligo di dimora nei confronti di 4 persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di usura aggravata in concorso, tentata estorsione, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti in concorso, minaccia aggravata.

Il provvedimento è scaturito da un’indagine dei Carabinieri del Nucleo Investigativo avviata a seguito della denuncia presentata da un commerciante romano che, a causa dell’attuale crisi economica e dell’impossibilità di rivolgersi a una banca, era entrato in contatto con uno “strozzino” per ottenere un prestito di poche migliaia di euro.

Quest’ultimo, ottenuto l’incasso del capitale prestato, ha preteso la restituzione di somme molto più alte – con un tasso di interesse intorno al 200% – con minacce di morte e lesioni fisiche in caso di mancata riscossione.

Finito in carcere lo scorso anno – proprio dopo essere stato sorpreso a picchiare la vittima durante una consegna di denaro – l’aguzzino aveva dato preciso mandato a tre sui complici – uno di questi soprannominato “Tyson” – di curare il “giro d’affari”.

Durante le perquisizioni è stato trovato il “libro mastro” della banda, su cui erano state annotate entrate e uscite di denaro: la mole di nomi e di prestiti emersa dall’analisi del documento ha fatto stimare i proventi mensili degli usurai intorno ai 300mila euro.

21 gennaio 2016 0

Denunciato “X” di Anonymous, disse di aver sventato un attentato dell’Isis a Firenze

Di admin

La Polizia di Stato, alle prime luci dell’alba, ha chiuso il cerchio intorno al componente del gruppo Anonymous, il quale, lo scorso 28 dicembre, avrebbe dichiarato in un noto filmato lanciato in rete di aver sventato un attentato, che l’ISIS stava per portare a termine in Italia, più precisamente a Firenze.

Le indagini, condotte dai Poliziotti del C.N.A.I.P.I.C., del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Torino e della Sezione della Polizia Postale di Aosta, hanno permesso di denunciare un 29enne italiano appartenente al movimento Anonymous e conosciuto al suo interno come “X”.