Giorno: 7 febbraio 2016

7 febbraio 2016 0

Beccati a rubare limoni dal proprietario. Tre uomini arrestati a Capua

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Capua- Sono stati beccati dall’ anziano proprietario del terreno. Stavano rubando i limoni, tre uomini, rispettivamente di 43, 25 e 22 anni. Il fatto è accaduto a Capua in località Grotte dei Corsi frazione Sant’ Angelo. Il proprietario del fondo, un 76enne del luogo ha infatti notato la presenza di tre persone sul terreno che tentavano di asportare ben 150 kg di limoni. Gli agrumi erano stati riposti in tre sacchi di tela. Immediatamente ha chiamato i carabinieri, che giunti sul posto, hanno bloccato e tratto in arresto i tre uomini che ora risponderanno del reato di furto. I limoni sono stati restituiti al proprietario e i tre, attualmente agli arresti domiciliari, sono in attesa del processo per direttissima. N. Costa

7 febbraio 2016 0

Guida in stato di ebbrezza, ferisce un passante e non gli presta soccorso. Bloccato ad Aquino e denunciato, un 46enne albanese

Di redazione

Aquino- Pontecorvo– Era alla guida ubriaco, ha ferito un pedone senza prestare soccorso. È stato denunciato in stato di libertà un 46enne di origine albanese, residente ad Aquino, per guida in stato di ebbrezza alcolica, omissione di soccorso e lesioni colpose. L’uomo è stato individuato dai carabinieri della stazione di Aquino con la collaborazione dei militi di Pico. Secondo la ricostruzione degli inquirenti nel pomeriggio di ieri il 46enne sarebbe partito da piazza Annunziata a Pontecorvo alla guida della sua auto, poi avrebbe sbandato andando a colpire un segnale stradale che cadendo avrebbe colpito accidentalmente un pedone. Il 46enne avrebbe tentato la fuga senza prestare soccorso al ferito. È stato rintracciato e fermato ad Aquino. Con gli accertamenti di rito è emerso che l’uomo stava guidando con un tasso alcolemico superiore a quello previsto dalle vigenti normative. Il pedone ferito è stato medicato e ha riportato un trauma contusivo alla testa con ferita lacero contusa della regione frontale sinistra. È risultato guaribile in 7 giorni. N.C.

7 febbraio 2016 0

Arrestato un 44enne della Val di Comino per detenzione ai fini di spaccio di droga

Di redazione

Atina– I carabinieri della locale stazione hanno arrestato un 44enne della Val di Comino colto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, a seguito di una perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 5gr di sostanza stupefacente del tipo cocaina, suddivisa in dosi, un bilancino di precisione, materiale vario utilizzato per taglio e confezionamemto della droga. Inoltre è stata trovata anche la somma di denaro di 700 euro. Tutto il materiale recuperato è stato sequestrato e il 44enne è stato condotto presso la propria abitazione per il regime degli arresti domiciliari. N.C.

7 febbraio 2016 0

Denunciato per abuso edilizio un 35enne a Villa Santa Lucia.

Di redazione

Villa Santa Lucia- I carabinieri della stazione di Piedimonte hanno denunciato in stato di libertà un uomo di 35 anni per abuso edilizio. Il 35enne, residente in Lombardia, è un amministratore di una nota società di telefonia mobile. A seguito di un predisposto servizio atto a contrastare il fenomeno dell’ abusivismo edilizio, è emerso infatti che la società in questione ha realizzato su un fondo, concesso in affitto, una piattaforma in cemento armato senza la prevista autorizzazione, per l’adeguamento dell’ impianto della stazione radio base già ivi esistente. È scattato il sequestro per il manufatto N.C.

7 febbraio 2016 0

Investito e incastrato sotto l’auto. Salvato dai vigili del fuoco, un uomo a Formia

Di redazione

Formia– Questa notte alle 4.00 i vigili del fuoco del distaccamento di Gaeta sono intervenuti a Formia in via Appia per liberare un uomo incastrato sotto un’auto. La persona è stata investita ed è rimasta incastrata sotto la macchina. Per soccorrere l’uomo è stato necessario intervenire con i cuscini di sollevamento ad aria. Il ferito è stato poi ricoverato in codice rosso. N. C.

7 febbraio 2016 0

Arrestati rapinatori con l’ascia, ecco chi erano

Di admin

Frosinone – Latina – Ieri sera alle 18.45 circa, a conclusione di un’articolata e prolungata attività investigativa svolta con puntuale sinergia tra i Carabinieri dei Nuclei Investigativi di Latina e Frosinone, congiuntamente con le Squadre Mobili delle Questure di Frosinone e Latina, al fine di contrastare una serie di rapine consumate negli ultimi mesi, con analogo modus operandi, nei rispettivi territori del capoluogo frusinate e del pontino, si giungeva all’arresto in flagranza di reato, per rapina aggravata, di due pregiudicati:

– D’Alessio Luigi, 23enne di Priverno (LT), residente a Sonnino (LT), nullafacente, con pregiudizi di polizia;

– Cellini Pierluigi, 42enne di Terracina (LT), residente a Sonnino (LT), nullafacente, con pregiudizi di polizia.

In particolare, grazie ad un accurato dispositivo posto in essere congiuntamente dalle forze di polizia operanti, ed in servizi di osservazione e pedinamento, i due malviventi venivano sopresi durante l’esecuzione di una rapina all’interno del supermercato “Eurospin” di Latina Scalo – via delle ferrovie. Nella circostanza, il D’Alessio, con il volto parzialmente travisato, veniva bloccato subito dopo essersi fatto consegnare sotto la minaccia di un’ascia da uno dei cassieri l’incasso, ammontante a euro 900 circa, mentre il Cellini fermato a bordo della propria autovettura Fiat Punto pronto per la fuga, in attesa del complice. Nella circostanza il D’Alessio tentava di colpire con l’arma uno degli operanti venendo prontamente immobilizzato.

La refurtiva veniva interamente recuperata e restituita al direttore del supermercato, mentre l’arma sottoposta a sequestro.

L’operazione portata a termine consentirà agli inquirenti di far ulteriore luce sugli analoghi episodi delittuosi che si sono susseguiti nei giorni precedenti, le cui dinamiche sembrano avere la medesima trama criminale.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito saranno associati presso la Casa circondariale di Latina, a disposizione della competente A.G. informata dai Reparti operanti.