Giorno: 1 marzo 2016

1 marzo 2016 0

Dalle siringhe ritrovate dai bambini a Terracina nasce operazione antidroga. Quattro arresti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Terracina – Duro colpo al mercato locale dell’eroina da parte dei Carabinieri della Compagnia di Terracina. I militari dell’Arma hanno dato esecuzione, nell’arco dell’intera giornata di ieri, a quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere. I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal G.I.P. del Tribunale di Latina, Mara Mattioli – su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Latina, Valerio De Luca – nei confronti di nove cittadini indiani accusati, in concorso tra loro, del reato aggravato e continuato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Tre dei destinatari dell’ordinanza (due cittadini indiani di 27 e 36 ed un pakistano di 48 anni) sono stati localizzati, raggiunti ed arrestati proprio a Terracina – territorio in cui avevano elevato a sistema i loro affari illeciti connessi alla gestione delle piazze di spaccio mentre il quarto, un cittadino indiano di 28 anni, già detenuto preso la casa Circondariale di Frosinone, si è visto notificare il provvedimento nell’attuale luogo detenzione.

L’indagine, portata a termine con attività tecniche di elevato profilo, è stata avviata nel mese di settembre 2014 dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia carabinieri di Terracina comandati dal capitano Margherita Anzini, a seguito delle numerose segnalazioni da parte di residenti della frazione di Borgo Hermada, preoccupati dai ripetuti ritrovamenti, anche da parte di bambini, di siringhe usate e poi abbandonate nei pressi delle aree prevalentemente abitate da cittadini indiani. L’anomalo andirivieni di tossicodipendenti, anch’esso motivo di apprensione per la comunità locale, diveniva oggetto di un attento monitoraggio che dava la stura ad una lunga attività d’indagine, protrattasi per quasi un anno.

I provvedimenti restrittivi, sostanziati proprio da tale articolata attività investigativa, danno conto della completa identificazione dei componenti di alcuni gruppi criminali, operanti tra le provincie di Latina e Caserta, e della compiuta enucleazione di ruoli, schemi e dinamiche di approvvigionamento e spaccio di sostanze stupefacenti, prevalentemente eroina.

A carico degli indagati, gravati da precedenti e pendenze penali anche per reati specifici, sono stati raccolti dai militari operanti numerosi e gravi indizi di colpevolezza, compendiati in 85 diversi capi d’imputazione, in larga parte riconducibili alla gestione della lucrosa attività di spaccio delle piazze di Borgo Hermada e Terracina, ma con rilevanti cointeressenze anche in quelle di Fondi e di Castel Volturno. Spiccata la capacità organizzativa dimostrata dagli indagati e molto efficiente e professionale l’impostazione data dai quadri dell’organizzazione, che hanno fatto della loro illecita attività la principale fonte di reddito e sostentamento. Nonostante le molte cautele adottate per evitare i controlli ed eludere le indagini, i militari operanti, nel corso della complessa e prolungata attività investigativa, sono riusciti ad arrestare nove soggetti in flagranza del reato di detenzione/spaccio di sostanze stupefacenti ed a segnalarne cinque all’Autorità Prefettizia in qualità di consumatori. Nello stesso arco temporale, inoltre, si è proceduto al sequestro, complessivamente, di svariate decine di dosi di eroina.

1 marzo 2016 0

La Banda della Polizia suona “Note di Legalità” a 1500 studenti di Frosinone che dicono no alle discriminazioni

Di admin

Frosinone – In 1500 hanno detto No, questa mattina, ad ogni forma di violenza e di discriminazione. Sono gli studenti delle scuole superiori di Frosinone chiamati a raccolta dalla Questura nel teatro Nestor nella manifestazione “Note di Legalità”.

Dai banchi al palcoscenico dove ad attenderli c’era la Banda della Polizia di Stato, diretta dal Maestro Roberto Granata che ha “interagito” con loro in performance che sono passate dal rap, alla drammatizzazione, dal musical alla recitazione ed al cortometraggio.

La manifestazione, organizzata dalla Questura di Frosinone in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale, ha visto l’intervento del Vice Capo della Polizia Direttore Centrale della Polizia Criminale Prefetto Antonino Cufalo che, rivolto ai ragazzi, ha detto “La presenza di tanti giovani attesta inequivocabilmente come questi argomenti incontrino una diversa sensibilità. Oggi è una giornata di completamento e integrazione che include temi fondamentali e sacri. La vostra presenza significa speranza in prospettiva futura perché la diversità e l’inclusione devono trovare completa accettazione nella società civile”.

Presenti anche il Prefetto dott.ssa Emilia Zarrilli (nella Foto tra Cufalo a sx Santarelli e Granata) che ha espresso la vicinanza delle Istituzioni al mondo giovanile e il Responsabile dell’Ufficio Scolastico Provinciale dott. Pierino Malandrucco che ha sottolineato la validità della sinergia tra il mondo scolastico e la Polizia di Stato.

A fare gli onori di casa il Questore Filippo Santarelli (al centro nella foto tra Cufalo e il Capo di Gabinetto della Questura di Frosinone Cristina Rapetti) che ha sottolineato come queste iniziative, in perfetta sintonia con il mottoconiato dal Capo della Polizia “Esserci sempre”, abbiano il precipuo scopo di sensibilizzare le giovani generazioni all’osservanza e al rispetto di comportamenti sociali ed individuali responsabili e corretti, per una più consapevole e pacifica convivenza civile.

In tale ottica anche l’intervento del Sostituto Commissario della Polizia di Stato Gioia Nanni dell’OSCAD (Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori), organismo interforze di cui fa parte la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri fortemente impegnato sul territorio con progetti mirati rivolti agli addetti ai lavori ed ai giovani studenti per promuovere la cultura della legalità ed il contrasto ad ogni forma di discriminazione e di violenza.

Tra gli obiettivi prioritari dell’Osservatorio c’è quello di agevolare le denunce di atti violenti e discriminatori che costituiscono reato in modo da superare il fenomeno dell’under reporting e favorirne l’emersione.

Parole e musica, quindi, per affermare un’uguaglianza fatta di diversità.

L’uguaglianza, infatti – ha voluto affermare la Polizia di Stato – non è che il sapiente equilibrio delle differenze.

Un messaggio che i giovani di oggi hanno ben compreso rispondendo con un lunghissimo e caloroso applauso.

 

 

1 marzo 2016 0

Paninoteche e kebab nel mirino dei carabinieri del Nas a Latina, Formia e Aprilia

Di admin

Latina – Prodotti senza documentazione che ne comprovasse la tracciabilità e, in alcuni casi, scarsi livelli di igiene sono stati riscontrati dai carabinieri del Nas di Latina comandati dal tenente Maurizio Santori che hanno effettuato verifiche in una ventina di locali della provincia di Latina. Alcuni sequestri di alimenti sono stati effettuati a Formia, Latina e altri ad Aprilia. Pochi quantitativi ma per ogni sequestro è scattata la sanzione amministrativa. In alcuni casi anche una sanzinone per livelli di igiene carente con l’obbligo di adeguamento alle vigenti norme.

 

1 marzo 2016 0

Non rispettava le prescrizioni per le emissioni in atmosfera della sua azienda, denunciato imprenditore a Ferentino

Di admin

Ferentino – Nei giorni scorsi, il personale del Comando Stazione forestale di Anagni ha denunciato il legale rappresentante di uno stabilimento di Ferentino per inosservanza alle norme in materia di emissioni in atmosfera.

Nello specifico è stato accertato che l’insediamento industriale, pur essendo provvisto di tutte le autorizzazioni, non rispettava le prescrizioni contenute nelle autorizzazioni. Al responsabile è stato notificato un verbale di prescrizioni contenente le misure da adottare per sanare la violazione accertate che, qualora non venissero rispettate nei tempi e nei modi previsti, andrebbero ad aggravare la situazione giudiziale a suo carico.

L’attività è frutto di una collaudata e proficua collaborazione tra Corpo forestale dello Stato e Arpa Lazio sezione di Frosinone, nell’ottica della prevenzione e repressione dei fenomeni frequenti di immissione di sostanze inquinanti nell’aria oltre i limiti previsti dalla Legge.

1 marzo 2016 0

Frodano il fisco per circa 10 milioni di euro, due imprenditori denunciati a Sora

Di admin

Sora – Evasione e frode fiscale per circa 10 milioni di euro: è il risultato di una verifica fiscale eseguita dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Sora, che ha altresì denunciato alla competente Autorità Giudiziaria due persone responsabili dei reati di occultamento delle scritture contabili e di omessa presentazione delle dichiarazioni fiscali. L’attività di verifica è scaturita da una precedente operazione di servizio condotta dalle Fiamme Gialle sorane nei confronti di tre aziende, operanti nella città volsca e con sede presso un commercialista della zona, che avevano omesso di presentare le prescritte dichiarazioni fiscali.

Lo sviluppo degli accertamenti in capo all’amministratore delle citate aziende aveva fatto emergere la posizione di un’ulteriore società, avente sede fittizia in Roma ma in realtà operante in Campania, esercente un’attività imprenditoriale nel settore del trasporto e della logistica, che aveva anch’essa omesso la presentazione delle dichiarazioni ai fini fiscali per gli anni dal 2011 al 2014. Venivano quindi avviati specifici accertamenti anche nei confronti di tale ultima società, resi difficoltosi in conseguenza della mancata esibizione, a cura del legale rappresentante della stessa, di qualsivoglia documentazione di natura fiscale e contabile.

Al riguardo, le investigazioni complessivamente eseguite, anche con l’ausilio delle banche dati in uso al Corpo, consentivano di individuare i clienti della società verificata e di acquisire le fatture emesse a fronte delle prestazioni rese, consentendo la ricostruzione della base imponibile sottratta a tassazione ai fini delle imposte sui redditi per un ammontare di oltre 8 milioni di euro e violazioni all’Imposta sul valore aggiunto per circa 2 milioni di euro. Al termine della verifica fiscale, i legali r appresentanti pro – tempore dell a società , entrambi di origine campana, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Roma, per i reati, in concorso, di omessa presentazione delle dichiarazioni fiscali e di occultamento delle scritture contabili .

1 marzo 2016 0

Le bellezze della provincia di Frosinone in una mostra fotografica ad Anagni

Di admin

Anagni – Il Gruppo Facebook “Obiettivo Frosinone e provincia” organizza la mostra fotografica “Obiettivo Frosinone e provincia” per far conoscere la bellezza dei luoghi della nostra provincia. Sarà inaugurata il giorno 12 marzo 2016, alle ore 17,00, presso il Palazzo Comunale di Anagni – Sala delle Trifore – e rimarrà aperta fino al 20 marzo 2016. La mostra è denominata “Obiettivo Frosinone e provincia” proprio perché le foto avranno come tema i luoghi della provincia di Frosinone.

Una delle finalità del gruppo “Obiettivo Frosinone e provincia”, nato da un’idea di Daniela Bertino, coadiuvata da Antonio Santamaria, è quella di dare risalto ad un movimento artistico e culturale che tenda a valorizzare il territorio della nostra provincia, ricco di tesori storico-naturalistici. La mostra ospiterà i lavori di fotoamatori del gruppo che sono dei veri talenti della fotografia. Si tratta di appassionati dell’arte fotografica: giovani e meno giovani che, con entusiasmo, dedizione e studio hanno messo in luce e sviluppato il proprio linguaggio artistico, acquisendo o affinando una indubbia precisione tecnica.

Le fotografie esposte saranno l’interpretazione di ciascun autore, della realtà dei luoghi della provincia di Frosinone, con tutte le bellezze che vi sono custodite. La provincia di Frosinone, quindi, si metterà “in mostra” tramite gli scatti dei tanti componenti del gruppo “Obiettivo Frosinone e provincia” i quali, con una macchina fotografica, saranno in grado di comunicare tante emozioni ai visitatori.

1 marzo 2016 0

Basket C: NB Sora 2000 ennesimo passo falso casalingo che brucia

Di redazionecassino1

Nuova sconfitta casalinga per la nostra Serie C Gold, che perde nuovamente in casa, questa volta contro il San Paolo Ostiense. Nonostante la buona partenza dei volsci che lasciava presagire una gara del tutto difficile (7 a 0 nei primi 3 min. per i volsci), i capitolini riescono subito a recuperare grazie ad un quintetto giovanissimo che si disimpegna bene soprattutto in difesa. Il Sora inizia bene con due canestri di Pope e uno di Smith con un tiro libero di De Santis dalla lunetta per un fallo subito sotto canestro. Gli ospiti grazie a due triple di Sernicola e il canestro di Sernicola, si portano in vantaggio quado il cronometro segna la metà del primo quarto (7-8). Botta e risposta delle due formazioni con diversi capovolgimento di fronte. Sono gli ospiti ad avere una marcia in più con le buone giocate di Mastrelli e Pedemonte (10-14 a 4’ dalla fine). Locali che si affidano alle individualità di Pope, Reali e iannarilli che riducono lo svantaggio. A pochi secondi dalla fine i ragazzi di coach Colella piazzano una serie di canestri che li porta a chiudere un quarto equilibrato sul punteggio di 18 a 21. Ad inizio secondo quarto, il canestro di Reali e due di fila di Pope riporta il Sora in vantaggio (24-22). A questo punto arriva, dopo una frazione di gioco punto a punto, l’inaspettato il break ospite (0-5) che dal -2 grazie a 5 punti di Masutti e ai canestri dei due Conte (Federico e Riccardo), portano il San Polo Ostiense a +4 (29-32), ma i canestri di Giorgio Fiorini, De Pippo e Smith riportano al -1 i padroni di casa. Ma non è finita, i romani con un colpo di coda riescono a ribaltare il punteggio andando al riposo lungo con un margine di vantaggio di +4 (40-44). Si riprende a giocare è si assiste a un concentrato di emozioni con le due compagini che si sorpassano e contro sorpassano a vicenda. Ma negli ultimi 2’ del terzo quarto e la squadra ospite a firmare un tremendo parziale di 10-2, con 5 punti di Mastrelli. Il parziale del terzo quarto è 14-18 in favore dei gialloblu (54-62). L’ultimo periodo inizia con 4 punti in fila del Sora con Fiorini G. e Smith, bravi a farsi trovare pronti nel realizzare i canestri del -4 (58-62). Finalmente torna a farsi sentire capitan Fiorini M. e Smith con una tripla da 8 metri abbondanti, ma Braschi risponde con un altra tripla: 69-73 in favore degli ospiti a 3’35′ dalla fine. Botta e risposta che porta le due formazioni nel rincorrersi a vicenda. E’ il 38’ quando le due formazioni si portano in parità (75-75). Una serie di errori da parte dei biancocelesti portano i capitolini in vantaggio prima e ad un’ allungo dopo, dove Gini e Miscione inginocchiano gli ormai spenti giocatori volsci e chiudono la gara dalla lunetta ed il punteggio finale recita Sora 77-Roma 84. La NB Sora 2000, nonostante la sconfitta, resta da sola a + 2 dalla Tiber che cede nello scontro diretto con Civitavecchia, a difendere il secondo posto in classifica. Sora ora, per proseguire a mantenerlo deve assolutamente vincere la prossima partita, che è in programma al Palazzetto di Nettuno domenica prossima alle ore 19.00, contro l’Anzio Basket Club. N.B. Sora 2000 77 – San Paolo Ostiense 84 Parziali: 18-21 / 22-23 / 14-18 / 23-22

N.B. Sora 2000: Pope 23, De Santis 2, Reali 4, De Pippo 4, Smith 20, Fiorini G. 11, Fiorini M. 12, Iannarilli 1, Testa n.e.; Coach: Bifera San Paolo Ostiense: Pedemonte 7, Miscione 4, Mastrelli 12, Braschi 7, Conte R. 14, Mansutti 5, Amanti 7, Conte F. 6, Sernicola 8, Gini 13, Loi 0, Galli 1; Coach: Colella

1 marzo 2016 0

Battuta d’arresto per la capolista 03039 Sora, ma il suo vantaggio resta invariato

Di redazionecassino1

Resta saldamente in testa al girone “A” di Eccellenza Cassino Ovest Doc dopo la 20esima giornata del torneo, grazie alla brillante vittoria, 2 a 4, ottenuta in trasferta dalla formazione di Losani contro Civico 29. Rimangono sei i punti di vantaggio che la separano da New Team nonostante la vittoria esterna ottenuta nel match che la vedeva opposta a Cervaro per 0 a 3. Deve accontentarsi della terza piazza in classifica Cover/Yammo.it anche dopo la vittoria, 4 a 0, inflitta al fanalino Cerreto. Torna alla vittoria Collecedro, 3 a 1, contro Amatori Coreno. Nel girone “B” del torneo di Eccellenza a dominare la 20esima giornata è lo scontro fra la capolista 03039 Sora e la Longobarda Pontecorvo (nella foto) che risolve a proprio favore, 2 a 1, lo scontro diretto. Restano comunque ancora molti i punti che separano le due formazioni, ben dieci, in classifica generale che consentono alla formazione volsca un notevole margine da ulteriori insidie. Nello scontro per la terza posizione fra Lenola e Cenceglie Sora la spunta proprio quest’ultima battendo la formazione pontina per 3 a 0. In Promozione Caira, con un incontro da recuperare contro Belmonte mantiene la testa della classifica con dieci punti di vantaggio Castrocielo. Proprio la formazione inseguitrice si lascia fermare da un pareggio, 1 a 1 da Labbirra. In terza posizione rosicchia qualche punto Real Piedimonte ora ad una sola lunghezza dal terzo posto attualmente occupato da Viticuso sconfitto 3 a 1 da Pignataro. Il prossimo turno non dovrebbe portare particolari sorprese per queste due formazioni. Viticuso, infatti, dovrà vedersela con Bellaria in un match che viste le posizioni di classifica delle due non rappresentano un ostacolo per Viticuso. Stessa situazione nel confronto che vedrà opposti Real Piedimonte e S. Ambrogio City, anche se questo incontro potrebbe essere più ostico alla formazione pedemontana. F. Pensabene

1 marzo 2016 0

Incidente sulla Casilina a Piedimonte, giovane ferito nel ribaltamento della sua Mini Cooper

Di admin

Piedimonte S. G. – Incidente stradale questa notte sulla via Casilina alla rotatoria del centro commerciale Le Grange a Piedimonte San Germano. Poco prima dell’una, velocità e pioggia hanno giocato il brutto scherzo ad un giovane di Piedimonte che, alla guida di una Mini Cooper, stava tornando da Cassino. L’auto avrebbe preso uno spartitraffico ribaltandosi e perdendo il motore. Il giovane è rimasto ferito ma per fortuna in modo lieve. Sul posto sono arrivati i carabinieri, la ditta per la pulizia delle strade e un carro attrezzi del soccorso stradale Casilina Est che ha recuperato i rottami dell’auto, motore compreso, finito lontano dalla vettura.

Er. Amedei