pubblicato il18 marzo 2016 alle 22:26

La tradizione del “Fuoco di San Giuseppe” continua a vivere a Cassino

Cassino – Vista dall’alto, questa sera, la campagna del Cassinate si illumina di mille fiammelle. Sembra ancora viva la tradizione del “Fuoco di San Giuseppe” che vede i devoti nella sera della vigilia del Santo, accendere grossi e scoppiettanti falò e restarvi intorno per godere del tepore. “E’un modo per esorcizzare l’inverno – spiega Giuseppe Sacco che ha realizzato il suo Fuoco rinnovando la tradizione a Cassino in via crocifisso – Nasce dall’esigenza di pulire le campagne dai resti delle potature. Il valore simbolico, a ridosso della Pasqua, é illuminare la strada alla vita che rinasce. Dopo il fuoco la primavera”.
Er. Amedei
giuseppe sacco2

giuseppe Sacco

fuoco sann giuseppe2

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07