Giorno: 20 aprile 2016

20 aprile 2016 0

Vasto incendio boschivo a San Vittore del Lazio, fiamme su monte Sambucaro

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

San Vittore del Lazio – Un vasto incendio boschivo, non si sa se di origina dolosa, sta interessando monte Sambucaro a San Vittore del Lazio. Le fiamme si sono sviluppate dopo le 20 e alimentate anche dal forte vento hanno “abbracciato” una grossa porzione della montagna, al di sopra delle abitazioni di Collemoroni.

Le foto allegate alla notizia sono state scattata poco fa tra Via Ristelle e la via Casilina e mostrano l’incendio che è ancora in corso.

20 aprile 2016 0

Elezioni amministrative 2016: Smentite le voci di un forfait di Mosillo

Di redazionecassino1

Cassino – Dopo l’accordo raggiunto tra Fardelli e Petrarcone che ha visto il primo rinunciare alla candidatura a sindaco, voci davano come possibile anche l’abbandono di qualche altro candidato alla poltrona di Primo Cittadino. Certo si tratta di voci e nient’altro, ma la notizia di un possibile abbandono di Francesco Mosillo, in città, si è diffusa velocemente in queste ore. Si tratterebbe solo di voci, è bene chiarirlo subito, non si sa quanto fondate. In realtà, la certezza viene sia dai collaboratori di Mosillo che direttamente dall’interessato dalla sua pagina facebook, in cui oltre alle critiche di immobilismo dell’amministrazione Petrarcone e all’avvicinamento di Fardelli al sindaco uscente, farebbe trasparire a chiare lettere la sua intenzione di proseguire nella campagna elettorale a sindaco della Città, nonostante le allettanti proposte provenienti direttamente dalla Regione Lazio. L’unico dato certo, quindi, è la sua ferma intenzione di correre per la carica di sindaco della Città Martire. Le voci su un possibile abbandono non possono, tuttavia, essere accantonate visto che, secondo i rumors, l’argomento sarebbe stato affrontato con i suoi fedelissimi. Siamo, comunque, nel campo delle ipotesi o se si vuole della fantapolitica. Il 5 giugno è ancora lontano, ma la data per la presentazione delle liste e dei candidati a sindaco è ormai alle porte, solo allora sapremo con certezza l’ufficialità alle singole candidature. Non ci resta che aspettare, anche se, in questa campagna elettorale convulsa, non è da escludere qualche ulteriore sorpresa. F. Pensabene

20 aprile 2016 0

Ultimo saluto a Carlo Mastrangeli. Muore dopo 15 giorni di agonia

Di redazione

La comunità di Piedimonte San Germano domani renderà l’ultimo saluto a Carlo Mastrangeli. L’uomo di 68 anni era rimasto coinvolto in un terribile incidente in zona Ruscito lo scorso 29 marzo. Lo scontro avvenne tra una Fiat Punto ed un’Alfa 156 intorno alle ore 20.30 e a rimanere feriti furono anche una donna ed un giovane di San Giorgio a Liri. Le condizioni dei tre feriti risultarono immediatamente gravi tanto che nel giro di poche ore fu predisposto il trasferimento in un ospedale della Capitale. Purtroppo per Carlo Mastrangeli il quadro clinico si è aggravato notevolmente e nei giorni scorsi è deceduto. Dopo gli accertamenti di rito, la salma è stata riconsegnata alla famiglia. Domani pomeriggio nella Chiesa Santa Maria Assunta gli verrà dato l’estremo saluto. N.C.

20 aprile 2016 0

Incidente a Piedimonte San Germano, uomo cade nel fossato del cantiere del gasdotto

Di admin

Piedimonte San Germano – I vigili del fuoco sono impegnati in questi momenti nel recupero di una persona caduta nello scavo per la realizzazione di un gasdotto nella zona di Ruscito nel comune di Piedimonte San Germano. L’uomo, pare si tratti del guardiano del cantiere, è scivolato per una decina di metri ferendosi in più parti del corpo. Complesse le operazioni di recupero che lo hanno visto imbragato e tirato su dai vigili del fuoco e affidato alle cure degli operatori del 118. Sul posto anche i carabinieri. Natalia Costa

20 aprile 2016 0

Ripetitori telefonici, il comune di Pontecorvo recupera 47mila euro

Di redazione

Buone notizie per le casse comunali di Pontecorvo. Grazie ad una rimodulazione contrattuale con i gestori telefonici, il comune è riuscito a recuperare una discreta somma.

“Attraverso la rimodulazione del contratto con Tim- informa il sindaco Anselmo Rotondo-abbiamo recuperato altri 47e mila euro per la concessione a titolo d’uso di aree pubbliche dove sono state installate antenne per la telefonia mobile. Una rivisitazione degli aspetti contrattuali che ha visto il recupero di somme per il passato e un nuovo contratto da 5 mila euro al mese a partire da settembre” N.C.

20 aprile 2016 0

Il presidente del Palermo infiamma il prepartita tra il Frosinone e i siciliani

Di admin

Frosinone – Zamparini infiamma il prepartita tra il Frosinone e il suo Palermo e la partita di domenica al Matusa contro i siciliani diventa l’osservata speciale della 35esima giornata della Serie A. In campo le squadre scendono agguerrite alla ricerca di punti per sperare nella salvezza. I siciliani sono a 28 punti, due in meno ai Ciociari che rincorrono il Carpi a 31. Dietro solo il Verona ormai rassegnato alla retrocessione insieme ad altre due squadre da scegliere tra Palermo, Frosinone o Carpi a meno di scivoloni dell’Udinese. Le dichiarazioni del presidente del Palermo Maurizio Zamparini nel dopopartita di Verona Frosinone vinta dai ciociari per 2 a 1 con goal vittoria gli ultimi minuti, hanno scatenato polemiche infuocate. Nel corso della trasmissione radio “La politica nel pallone” su Gr Parlamento il patron della Palermo ha sostenuto la volontà da parte dei giocatori scaligeri di voltarsi mentre il Frosinone segnava quel goal della vittoria. Nessun dubbio da parte sua sulla malafede in campo tanto da chiamare in causa lo stesso “collega” ciociaro, il presidente Stirpe. “Voi guardatevi la partita – ha detto Zamparini – Il presidente Stirpe si può anche offendere. Ma io dico che se esiste la prova tv, che venga usata in questo caso. L’Hellas Verona si è quasi fatta da parte”. A Frosinone, quindi, domenica, ci sarà clima teso anche sulle tribune. Er. Amedei

20 aprile 2016 0

Prenditi cura di te. 1° giornata nazionale della salute delle donne

Di redazione

Il prossimo 22 APRILE 2016 sarà la prima giornata nazionale della salute delle donne. Lo slogan è « PRENDITI CURA DI TE ». Una giornata da “Bollino Rosa“ che si celebra venerdì prossimo nella Regione Lazio e in tutta Italia. A tal proposito l’Azienda Sanitaria di Frosinone ha allestito una serie di iniziative proprio dedicate alle donne. Dalla nota stampa emerge: “PRENDITI CURA DI TE”, titola il depliant-manifesto con le iniziative messe in campo dall’ASL che – presso l’Atrio dell’Ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone, sotto l’impulso del Commissario Straordinario Luigi Macchitella e con la collaborazione di diverse strutture, Dipartimenti ed Associazioni – mette a disposizione operatori del Servizio Sanitario Nazionale per diffondere la cultura della prevenzione primaria e secondaria anche attraverso l’adesione agli screening per la prevenzione dei tumori femminili e promuovere il sostegno of-ferto alle donne dai servizi deputati alla tutela della salute femminile. All’evento parteciperanno anche alcune Associazioni di volontariato della provincia di Frosinone che collaborano con l’Azienda ed i rappresentanti di quelle afferenti alla “rete an-tiviolenza”. Inoltre al fine di promuovere la prevenzione oncologica, e l’adesione consapevole ai programmi screening, oltre ad informazioni sui tre percorsi screening attivi presso l’Azienda, il servizio Coordinamento screening Oncologici Aziendali, afferente al Dipartimento di Prevenzione, in collaborazione con la U.O.C. Oncologia e la U.O.C. Radiologia, in aggiunta all’attività già programmata, ha previsto una seduta straordinaria di screening mam-mografico, destinata a trenta donne in età target screening mammografico”. Ricco il programma predisposto: “SEDUTA STRAORDINARIA DI SCREENING MAMMOGRAFICO. Il 20 e 21 aprile, dalle ore 9 alle ore 15, le prime 30 donne di età compresa tra i 50 ed i 69 anni, che non abbiano eseguito una mammografia di prevenzione nei 24 mesi precedenti potranno prenotare ed effettuare gratuitamente una mammografia di screening nella mattinata del 22 aprile presso la Radiologia dell’Ospedale “F. Spaziani” di Frosinone. Le donne target screening (50-69) che non riusciranno ad avere la prenotazione per il 22, saranno inserite nelle agende in programma per i mesi successivi. Il 22 aprile invece: Dalle ore 9,00 alle ore 14,00 presso gli stand allestiti nell’atrio dell’Ospedale di Frosinone gli operatori di alcuni servizi forniranno informazioni sulle attività svolte e distribuiranno materiale informativo; PRENOTAZIONI PER PAP TEST – dalle ore 9 alle ore 14, presso l’apposita postazione allestita nell’atrio dell’Ospedale “Spaziani”, le donne in età compresa tra 25-64 anni, target screening tumore cervice uterina, potranno chiedere di prenotare l’esecuzione del paptest; PREVENZIONE del tumore del COLON-RETTO: dalle ore 9 alle ore14, donne di età compresa tra i 50 ed i 74 anni potranno ritirare il Kit per la ricerca del “sangue occulto””. Una serie di utilissime iniziative, dunque, finalizzate a promuovere la prevenzione e soprattutto la consapevolezza della donna verso la necessità di effettuare periodicamente controlli che in ogni caso risulterebbero di grande aiuto. N.Costa

20 aprile 2016 0

Elezioni amministrative 2016: L’accordo Fardelli-Petrarcone è realtà, dovrebbe compattare il centrosinistra

Di redazionecassino1

Era già nell’aria da settimane il possibile accordo fra il consigliere regionale Marino Fardelli e il sindaco Petrarcone e questa mattina l’annunco ufficiale nel corso di una conferenza stampa.“Questa è una scelta che giunge al termine di un percorso che si poneva l’obiettivo di unire il centrosinistra a Cassino.” Con queste parole in sindaco Giuseppe Golini Petrarcone, ha aperto la conferenza stampa che si è tenuta nel corso della mattina presso il comitato dell’Onorevole Marino Fardelli. “Più volte – ha continuato il sindaco – in passato ho sottolineato l’importanza di avere un centrosinistra unito che prosegua un percorso qualificante attraverso il quale si è restituito dignità alla città di Cassino. Non è il momento dei personalismi, è il momento della coerenza che si traduce in un progetto politico chiaro e di centrosinistra per il bene della città. Tutti elementi che fanno parte di questa scelta ed oggi abbiamo fatto un grosso passo in avanti. Un sindaco ed un consigliere regionale di centrosinistra che scelgono di condividere un percorso insieme per i prossimi anni è un segnale chiaro ed una risposta decisiva per la città. Significa avere una sinergia costante tra istituzioni che lavorano per il migliorare il territorio. Io do atto a Marino Fardelli, alla sua squadra ed alla mia squadra di aver tutti insieme lavorato, mettendo da parte i personalismi, per arrivare a questo grande risultato che sono certo si concretizzerà nell’appuntamento elettorale. Abbiamo adesso un’unica squadra forte, composta da uomini e donne motivati e capaci, che contribuiranno con idee e progetti a raggiungere tutti gli obiettivi che una città come Cassino, la più importante della provincia, merita. Continuiamo, quindi, più determinati di prima, con la certezza di essere riusciti ad unire il centrosinistra a Cassino e a non ripetere gli errori del passato quando decisioni calate dall’alto hanno impedito che ciò avvenisse. Io e Marino siamo entrambi di Cassino ed è bastata una stretta di mano per trovare quell’unità di intenti finalizzata al bene della città, nella consapevolezza che adesso ci sono tutte le condizioni per continuare a governare nell’interesse della collettività.” Il consigliere regionale Marino Fardelli ha aggiunto: “Cassino ha bisogno di un progetto vincente che diventi preponderante rispetto alle ambizioni personali. Le esigenze di Cassino, l’unità del centrosinistra, ci spingono ad unire gli sforzi. E quello che serve oggi per rafforzare il centrosinistra è proprio l’unione di due componenti che creino una grande piattaforma aperta a tutte le forze moderate e civiche che vi si riconoscono. Da Cassino può partire un nuovo modello di governo ad esempio per tutta la provincia e che può cambiare questa città. Ed è per questo che ho messo da parte l’ambizione di candidarmi a sindaco, perché credo di essere più utile in un’ottica regionale per Cassino. Le due coalizioni possono fare un ottimo lavoro e i programmi possono essere perfettamente integrabili tant’è che abbiamo subito portato i nostri punti forti come condizione primaria. Darò il mio massimo impegno perché questa sia la coalizione vincente. Io, i miei collaboratori e i miei candidati supporteremo questa scelta con l’obiettivo univoco di vincere al primo turno. I nostri due schieramenti sono composti da squadre fortissime di persone, di uomini e donne, motivati. Sono convinto che la presenza del mio gruppo, delle nostre idee, possano tracciare una nuova strada per Cassino e per Petrarcone Sindaco”.

20 aprile 2016 0

++ Il VIDEO ++ I momenti di paura in consiglio comunale a Cassino

Di admin

Cassino – I momenti di paura vissuti ieri sera nella sala consiliare di Cassino sono palpabili nel video che vi proponiamo. E’ ben chiara la zuffa che è seguita per scongiurare la minaccia del 50enne disoccupato di darsi fuoco dopo essersi cosparso di benzina. Vigili urbani, poliziotti e anche cittadini, lo hanno immobilizzato e qualcuno gli ha anche inveito contro mentre gli agenti lo portavano via. Tra i primi ad iontervenire anche gli ambientalisti Salvatore Avella ed Edoardo Grossi, quest’ultimo rimasto leggermente ferito in quella che è stata una vera colluttazione. “Salvatore Avella di Fare Verde Cassino gli ha strappato il contenitore di benzina mentre se la cospargeva addosso”. Ha raccontato Grossi rimasto leggermente ferito ad una gamba. “I vigili urbani e la Digos intervenuti, hanno bloccato l’innesco con un accendino. La sfiorata tragedia ha evidenziato la carenza di sicurezza per mancati controlli all’ingresso. Il disperato poteva avere anche una pistola. Ma soprattuto nella sala erano accalcate decine di persone e altre posizioniate nella scala che ha reso pericoloso il fuggi fuggi generale. Spero che questo caso faccia riflettere coloro che hanno il dovere di assicurare l’incolumità dei cittadini”. Ermanno Amedei

20 aprile 2016 0

Incendio misterioso in piena notte ad Aprilia

Di admin

Aprilia – Un incendio divampato inspiegabilmente in piena notte in località La Cogna ad Aprilia ha distrutto un capannone agricolo e il suo contenuto. Il rogo è divampato poco dopo le 3 in via Pollone e quando i vigili del fuoco sono arrivati sul posto le fiamme erano già alte e avevano avvolto l’intera struttura con gli attrezzi agricoli che conteneva e l’annessa legnaia. La distanza dalle abitazioni ha impedito che il rogo si propagasse o che qualcuno rimanesse ferito. Tutto però è stato distrutto dalla furia del fuoco ed è stato impossibile per i pompieri risalire alle cause dell’incendio.