Giorno: 27 aprile 2016

27 aprile 2016 0

Domani sera la cover di Vasco Rossi in concerto a San Vittore del Lazio

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

San Vittore del Lazio – Un evento unico, da non perdere per tutti i fedelissimi della combriccola del Blasco e non solo. Una vera chicca per i fan del Cassinate del rocker di Zocca che domani sera presso il Bowling di San Vittore potranno assistere al concerto della cover band di Vasco Rossi, i Csic, ovvero “Cosa succede in città”. La band prende il nome dal titolo della canzone degli anni ’80 dell’artista rock italiano. L’evento è stato organizzato dal gruppo Facebook locale “Cresciuti a pippe e Vasco“.

“Siamo molto entusiasti di ospitare i Csic – hanno dichiarato gli organizzatori Michele Fella, Marco Pontone, Mirko e Fabio Di Clemente e Paride Romano e ideatori del gruppo facebook – perchè la cover band dal 2008 collabora con i musicisti storici che hanno lavorato con Vasco e si sono distinti a livello nazionale. Vi aspettiamo numerosi domani sera dalle 22 al bowling di San Vittore del Lazio. L’ingresso è gratuito”. Una serata da non perdere per tutti coloro che sono cresciuti ascoltando e amando le canzoni di Vasco Rossi.

27 aprile 2016 0

Ladra bambina sorpresa a rubare in appartamento a Frosinone

Di redazione

Ragazzina sorpresa a rubare in un’abitazione. Nella tarda mattinata di ieri una donna l’ha notata e ha immediatamente chiamato il 113 per chiedere l’intervento di una pattuglia delle Volanti. La ragazzina è stata sorpresa a rubare in casa, mentre la donna stava occupandosi delle faccende domestiche.) Gli agenti delle Volanti della Questura, giunti sul posto,hanno bloccato la minorenne e l’hanno accompagnata negli uffici di polizia per gli accertamenti del caso. La piccola ladra non aveva con sé alcun documento di identità e ha dichiarato di essere domiciliata in un campo nomadi di Roma. Dall’ esame antropometrico, effettuato presso l’ospedale di Frosinone è stato attestato che la ragazzina ha un’età inferiore ai 14 anni e dunque non imputabile penalmente. Vista l’impossibilità di individuare un parente a lei prossimo, la minorenne è stata collocata in una casa famiglia della provincia.

27 aprile 2016 0

Rapinatore ciclista all’assalto della stazione di servizio a Frosinone

Di admin

Frosinone – E’ arrivato in sella ad una bicicletta e, dopo aver rapinato il benzinaio in via Armando Fabi a Frosinone, è scappato pedalando.

Il rapinatore ciclista ha colpito oggi pomeriggio alle 18 circa. Il dipendente dell’area di servizio ha chiamato la polizia raccontando di questo uomo che, arrivato in sella alla bici di colore bianco, armato, al quale ha dovuto consegnare l’incasso di circa mille euro.

Le indagini si sono immediatamente attivate e concentrate sulle immagini registrate dalle telecamere del distributore per verificare innanzitutto se oltre agli elementi forniti della vittima ve ne fossero altri per risalire all’identità dell’insolito rapinatore ciclista.

27 aprile 2016 0

Droga in carcere a Cassino, la Penitenziaria sequestra 40 grammi di hashish ed uno di cocaina

Di admin

Cassino – Circa 40 grammi di hashish ed uno di cocaina  sono stati sequestrati nei giorni scorsi all’interno del carcere di Cassino.

Gli agenti della polizia penitenziaria hanno sorpreso un detenuto che tentava di cedere circa 20 grammi della sostanza stupefacente ad un altro detenuto. L’immediata perquisizione della cella ha permesso di rinvenire altri 20 grammi della stessa sostanza ed una dose di cocaina. Il detenuto aveva, quindi, nelle sue disponibilità un quantitativo ingente, considerando la condizione carcerari, su cui la Penitenziaria indagherà per scoprirne la provenienza.

Er. Amedei  

27 aprile 2016 0

Cavalli a scuola a Carpineto Romano, allontanati dai vigili urbani

Di admin

Se vanno a scuola non sono certamente asini, ed infatti sono cavalli, anche se “randagi”,  ben due quelli che questa mattina hanno fatto visita, alle 10.30 circa, nella scuola media Leone XIII di Carpineto Romano. Spingendo con il muso il cancello, la cavalla e il suo puledro si sono introdotti nel giardino della scuola attirati dall’erba. Il bidello ha tentato da solo di allontanare i due pesanti equini senza riuscirci. Avvicinandosi l’ora di uscita degli studenti, e quindi il rischio che si potessero creare situazioni di pericolo per i ragazzi, ha dovuto chiamare in soccorso i vigili urbani e, insieme, sono riusciti ad allontanare i cavalli dal plesso scolastico.

Il problema degli animali lasciati allo stato brado sul territorio di Carpineto Romano è particolarmente sentito. Cavalli ma soprattutto mucche pascolano indisturbati in aree comunali ma anche private generando pericoli per la viabilità stradale.

Er. Amedei

27 aprile 2016 0

Detenzione abusiva di armi, accensioni ed esplosioni pericolose, oltre a detenzione di sostanza stupefacente. Denunciato un 32enne

Di redazione

Veroli– I militari del locale Comando Stazione Carabinieri, nell’ambito di un predisposto servizio per il controllo del territorio, finalizzato a contrastare la commissione dei reati in genere, deferivano in stato di libertà, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, un 32enne del luogo poiché resosi responsabile di “detenzione abusiva di armi, accensioni ed esplosioni pericolose”. Lo stesso, nella notte precedente, a seguito di rumori uditi nei pressi della sua abitazione, esplodeva alcuni colpi di arma da fuoco con una pistola regolarmente denunciata ma, a seguito della successiva perquisizione domiciliare, i militari operanti rinvenivano n. 2 fucili illegalmente detenuti. Inoltre, lo stesso, veniva segnalato alla Prefettura di Frosinone per “detenzione di sostanza stupefacente per uso personale non terapeutico” poiché, sempre durante la predetta attività, veniva trovato in possesso di gr. 0,2 di sostanza stupefacente del tipo “hashish” e materiale vario idoneo per il confezionamento. Nel medesimo contesto operativo sia le armi che la sostanza stupefacente rinvenute, venivano sottoposti sotto il vincolo del sequestro.

27 aprile 2016 0

Piattaforma in cemento per telefonia sequestrata a Itri dalla Forestale

Di admin

Itri – Una piattaforma in cemento su cui successivamente sarebbe tata montata una antenna per la telefonia mobile è stata sequestrata dagli uomini del Corpo Forestale di Itri in località San Cristoforo.

Le indagini dagli agenti iniziate dopo l’esposto di un Comitato di cittadini locale, hanno permesso di accertare alcune irregolarità nell’iter autorizzativo della Stazione radio Base di proprietà della Wind Telecomunicazioni. Per questo il cantiere, per altro ubicato a poca distanza dai ruderi della Chiesa di S. Cristoforo (anno 1348), è stato sequestrato e sono stati denunciati i responsabili della società committente, il direttore dei lavori e le imprese esecutrici delle opere fino al momento realizzate oltre che il proprietario del terreno.

27 aprile 2016 0

Claudio Rezza è il nuovo vice sindaco a Roccasecca.

Di redazione

L’assessore Claudio Rezza diventa vice sindaco di Roccasecca. La delega è arrivata proprio oggi dal sindaco di Roccasecca Giorgio. Nella nota i commenti del neo vice sindaco e del primo cittadino: “Sono particolarmente contento e orgoglioso di questa nomina – ha spiegato Rezza – si tratta del riconoscimento all’impegno, al lavoro e alla passione con le quali sempre mi sono dedicato alla politica e all’amministrazione di questo paese. Non solo, anche il riconoscimento all’ottimo risultato elettorale conseguito nel 2011, che ha dimostrato come i cittadini di Roccasecca hanno fiducia nella mia persona perché gli impegni che assumo si traducono in atti pratici. Voglio ringraziare il sindaco Giorgio per l’importante delega”. “Auguri di buon lavoro al vicesindaco Claudio Rezza – ha aggiunto il sindaco Giovanni Giorgio – una delega importante che conferma le sue qualità e la bontà del lavoro svolto in seno all’amministrazione comunale”. Il sindaco Giovanni Giorgio inoltre ha nominato assessore con delega ai lavori pubblici il dottor Crescenzo Nota e affidato l’incarico al bilancio all’assessore Giuseppe Marsella, augurando ai due esponenti della giunta i migliori auspici per un mandato proficuo nell’interesse della città di Roccasecca.

27 aprile 2016 0

Peschereccio inabissato, venerdì il robot torna sui fondali al relitto della Rosinella

Di admin

Formia – Riprenderanno venerdì mattina, quando le previsioni meteo marine assicurano le giuste condizioni per poter operare, le immersioni del robot sommergibile per perlustrare il relitto del motopeschereccio Rosinella affondato tra martedì e mercoledì della scorsa settimana al largo di Formia.

Nel frattempo gli uomini della capitaneria di Porto di Gaeta continuano le operazioni di ricerca dei tre imbarcati dispersi: il comandante del peschereccio Giulio Oliviero, 44 anni di Ercolano, padre di tre figli, Kalifa Sassi 60 anni tunisino e il figlio di quest’ultimo, il 20enne Saippedine. Domani i dettagli delle operazione verranno pianificati e programmati nel corso di un apposito briefing operativo che si terrà a Civitavecchia presso la sede della Direzione Marittima quale Centro di Coordinamento Regionale di Soccorso Marittimo.

E’ stata inoltre confermata la disponibilità all’impiego dei palombari della Marina Militare che, con le proprie attrezzature specialistiche imbarcate su un’unità della Forza Armata, effettueranno un’approfondita ispezione al relitto attorno alla metà del mese di maggio.

Er. Amedei

27 aprile 2016 0

Immigrazione clandestina, Viaggio di Nozze in carcere per quattro

Di admin

Latina – Era arrivata in Italia pagando una grossa cifra ad un gruppo di connazionali che le avevano garantito documenti per restare nel Bel Paese. La ragazza marocchina, invece, si è ritrovata prigioniera di uno degli stessi che aveva pagato, violenta e stava per essere spinta alla prostituzione. Ha approfittato, quindi, di un momento di distrazione dei suoi carcerieri, ed è fuggita dalla casa di Sabaudia dove era prigioniera. Si è quindi rivolta alla polizia e la Squadra mobile di Latina diretta dal vice questore Antonio Galante, ha dato il via alle indagini in quello che sembrava fosse un caso di violenza sessuale, si è ritrovato, oltre a verificare il terribile episodio, anche a scoprire il traffico di disperati gestito dal gruppo di persone che questa mattina sono state arrestate. Undici in tutto, tra marocchini, egiziani ed italiani ben integrati, loro sì, capaci di “offrire” a caro prezzo, pacchetti che comprendevano non solo l’arrivo in Italia, ma anche la sicura permanenza. Al prezzo di 10mila euro, infatti, trovavano anche donne disposte dietro compenso a sposarsi; quattro i matrimoni falsamente contratti che sono stati accertati le cui spose, di Lariano, Cisterna di Latina, Priverno e Latina Scalo che sono passate dal fatidico sì, al viaggio di nozze in carcere. Il sistema marocchino, quindi, che si intersecava con quello più ramificato e strutturato egiziano. Questi ultimi, avevano rapporti con un commercialisti di Latina arrestato, capace di falsificare documenti o documentazione. Ermanno Amedei