Giorno: 1 ottobre 2017

1 ottobre 2017 0

Esplode palazzina davanti la stazione di Velletri, tre feriti. Uno è grave

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

VELLETRI  – Una violenta esplosione ha devastato un appartamento in piazza Martiri D’Ungheria a Velletri.

La forte deflagrazione è stata registrata alle 17.40 quando dal primo piano della palazzina che sta proprio difronte alla stazione ferroviaria, infissi, vetri e pietre della muratura sono stati scagliati nella piazza sottostante come proiettili danneggiando auto e ferendo passanti.

Nell’appartamento c’erano tre persone rimaste ferite ed una in modo particolarmente serio a causa di ustioni è stata elitrasportata a Roma. Indagano le Forze dell’ordine per risalire alle cause dell’esposione.

Ermanno Amedei

1 ottobre 2017 0

Travolto dalla motozappa, 61enne gravemente ferito a Esperia

Di admin

ESPERIA – E’ stato travolto dal motozappa rimanendo gravemente ferito alle gambe.

E’ accaduto oggi pomeriggio ad Esperia (Fr) in località Monticelli e lo sfortunato protagonista è un 61enne che stava lavorando un piccolo appezzamento di terra quando le zappe del mezzo agricolo, per cause ancora al vaglio degli investigatori, sono arrivate alle sue gambe.

Per liberarlo, sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Cassino che lo hanno affidato agli operato del 118 che, in eliambulanza atterrata in zona, lo hanno trasportato in un ospedale di Roma.

Ermanno Amedei

1 ottobre 2017 0

IV edizione della “Cavendish road”, una splendida giornata di sole, fra storia, natura e memoria

Di redazionecassino1

Cassino – Si è svolta questa mattina la quarta edizione di “Alla riscoperta della Cavendish Road”. Partenza alle 8.30 dal Monacato a Caira alla volta di Montecassino. Il lungo serpentone si è mosso sulla strada costruita dai genieri neozelandesi durante il secondo conflitto mondiale, utilizzata poi durante la ricostruzione dell’Abbazia per il passaggio dei lavoratori e delle donne che fungevano da logistica per il trasporto degli attrezzi, per poi divenire un percorso religioso in occasione della Pentecoste. Il sentiero della Cavendish Road, rimasto incolto e abbandonato per lungo tempo, è stato ripulito e reso fruibile nuovamente nel 2013 con grande impegno da parte dell’Associazione Cassino Città per la Pace che organizza la tradizionale camminata. Oggi in migliaia hanno ripercorso quel sentiero carico di storia e dai panorami naturalistici unici. Una storia di sofferenza, di guerra e di morte, ma che oggi, e da qualche anno, ospita una marcia di pace nel ricordo dei tanti caduti per liberare Cassino e tutto il territorio dalla guerra fratricida che ha seminato morte, distruzione e povertà in tutta Europa. In molti oggi, complice anche il sole e la temperatura mite in questo primo giorno di ottobre hanno percorso quei sentieri con rispetto, riflessione, ma soprattutto di pace. Luoghi carichi, a chi ha vissuto gli anni del conflitto, emozione, ricordi e dolore, ma anche esperienze e significati fondamentali ai tanti giovani che li hanno scoperti per la prima volta e su cui si è costruita, a caro prezzo, la pace di questi anni. Vero motivo ispiratore di questa giornata. All’Albaneta il punto ristoro e poi la possibilità di continuare con visite storiche nei luoghi più significativi. Un momento di svago immersi nella natura e nella storia di questo territorio.

F. Pensabene

Foto A. Ceccon

 

1 ottobre 2017 0

Cassino tre punti nel finale, su rigore al 91′, contro Sassari

Di redazionecassino1

Cassino – Il Cassino torna alla vittoria contro il Sassari Latte Dolce. Si decide tutto nei minuti di recupero con calcio di rigore al ’91 realizzato da Giglio che spiazza Garau, per l’1 a 0 dei padroni di casa, oggi in tenuta rossa. Il penalty è stato concesso dal direttore di gara, il signor Gilberto Gregoris di Pescara, coadiuvato dagli assistenti Carmelina De Angelis e Giuseppe Maiorino entrambi di Nocera Inferiore, per un fallo ingenuo di Ruiu su Tribelli. A questo punto la gara è ormai segnata per la formazione sarda che in alcuni momenti era riuscita a bloccare gli attacchi della formazione di Urbano. Tre punti in gran parte meritati per il Cassino, anche se arrivati nel recupero e con calcio di rigore. Entrambe le formazioni avevano dovuto fare a meno di pedine importanti della rispettiva rosa. I sassaresi prima formazione sarda dell’anno sulla strada dei biancazzurri di Urbano arrivano al “G. Salveti” dopo la sconfitta col Budoni e vantano solamente 3 punti in classifica, frutto del successo casalingo della seconda giornata col Monterosi. Un cammino non esaltante alla luce delle prospettive della vigilia che volevano i biancocelesti di Sanna tentare di inserirsi alle zona nobili della classifica. I padroni casa, tuttavia, a caccia di punti per scalare la classifica dopo l’entusiasmante vittoria ottenuta contro il Latina, ma con il pareggio non esaltante conseguito la settimana scorsa in trasferta contro la Lupa Roma, non si sono fatti sorprendere ed hanno in gran parte dominato la gara, terminata sotto la pioggia. Il risultato premia, nonostante tutto, i ragazzi di mister Urbano che domenica prossima saranno in terra sarda contro il Tortolì.

F. Pensabene

foto repertorio

1 ottobre 2017 0

Sorpreso ad Anagni mentre spacciava: arrestato 27enne albanese

Di redazionecassino1

Ieri pomeriggio è stato arrestato in Anagni un 27enne di origini albanesi, residente nella “Città dei Papi”, sorpreso a spacciare.

Il personale del locale Comando Stazione Carabinieri, nel corso di uno specifico servizio finalizzato a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, ha sorpreso il giovane mentre cedeva, dietro compenso di denaro, alcune dosi di cocaina ad un giovane anagnino.

Sono seguite perquisizioni personali e domiciliari che hanno permesso di rinvenire altre dosi di cocaina, la somma di circa 600,00 euro in banconote di vario taglio, nonché materiale e strumenti idonei per il  confezionamento della sostanza stupefacente. Il tutto è stato sottoposto a sequestro mentre l’arrestato veniva trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Anagni in attesa del rito direttissimo già disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Nei confronti del giovane “acquirente” sarà  inoltrata la segnalazione all’Ufficio Territoriale del Governo di Frosinone per “ uso personale non terapeutico di sostanza stupefacente”.

1 ottobre 2017 0

Pilastri esterni del comune di Cassino usati come magazzino della droga

Di admin

CASSINO – I muri esterni del Comune di Cassino usati come magazzini per gli spacciatori. Lo hanno scoperto gli agenti del commissariato di polia di Cassino diretti dal vice questore Alessandro Tocco. I controlli sono scattanti con l’ausilio delle unità antidroga della Squadra Cinofili della Polizia di Stato di Nettuno, venerdì sera, hanno  effettuato tre perquisizioni domiciliari a Cassino, Pignataro Intermna e San Giorgio a Liri.

Particolare attenzione è stata anche rivolta alle aree del centro cittadino dove è più alta la frequentazione da parte di giovani alla movida.

Nel corso dell’intensa attività, gli agenti di Polizia hanno rinvenuto e sequestrato circa 400 grammi tra hashish e marijuana, abilmente occultati tra i pilastri esterni nei pressi dell’Ufficio Anagrafe del Comune della Città Martire.

I controlli estesi alle aree esterne dei complessi residenziali e alle loro pertinenze, hanno consentito il rinvenimento ed il sequestro di circa 15 grammi di hashish, con la conseguente segnalazione di un 50enne cassinate, alla Prefettura di Frosinone per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

 

1 ottobre 2017 0

Piante di marijuana e foglie stese come bucato, arrestato 31enne a Pontecorvo

Di admin

PONTECORVO – Ieri mattina, il personale del Reparto Operativo  –  Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, hanno arrestato un  31enne, originario di Alatri, incensurato, ritenuto responsabile del reato di  coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente di marijuana.

Il provvedimento cautelare è scaturito dall’esito di una perquisizione eseguita all’interno dell’abitazione dell’arrestato e delle relative pertinenze, che  permetteva di individuare una vera e propria serra con tanto di impianto di aerazione all’interno della quale erano presenti 30 piante di cannabis indica,  di altezza che oscillavano da 1,5 metri a 3 metri ed in pieno stato di  fluorescenza. Estendendo le ricerche ad altre pertinenze attigue, veniva scoperto  un locale adibito all’essiccazione delle piante con sistema di ventilazione e asciugatura ed, in  questo spazio,  erano stati appesi, su  fili sistemati a mò di stendini,  numerosi ramoscelli recisi in fase di essiccazione nonché rinvenuti  31,63 grammi di Hashish, circa 840 grammi di foglie di cannabis indica già essiccate, 1.70 grammi di rami e foglie della medesima pianta,  la somma di 100 Euro  in contanti, ritenuta il profitto dell’attività illecita  nonché bilancini elettronici per la pesatura e del materiale idoneo per la lavorazione ed il confezionamento delle predette sostanze stupefacenti. Quanto rinvenuto, veniva contestualmente sottoposto a sequestro.

Al termine delle previste formalità di rito, l’arrestato veniva sottoposto al regime degli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico.