Giorno: 4 gennaio 2018

4 gennaio 2018 0

Rapina soldi e telefono ad un pendolare a Latina, arrestato 20enne

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true }); LATINA – Oggi pomeriggio, intorno alle 15, due equipaggi delle volanti sono intervenuti in via Romagnoli, nella zona delle autolinee, ove era stata segnalata la presenza di alcuni ragazzi extracomunitari che si erano resi responsabili di una rapina ai danni di un passante. Giunti sul posto i poliziotti hanno bloccato immediatamente un giovane egiziano che fuggiva da quella zona, inseguito da tre coetanei che avevano prestato assistenza al loro amico rapinato. Successivamente è stato accertato che tre giovanissimi, tra cui quello fermato dagli agenti delle volanti, avevano avvicinato un ragazzo pakistano di 29anni e dopo averlo bloccato e aggredito gli hanno sfilato dalla tasca il cellulare e 30 euro in contanti. Nel corso della perquisizione personale il fermato è stato trovato in possesso del cellulare trafugato, poi restituito al legittimo proprietario, mentre si è persa ogni traccia della somma di denaro e delle due Sim Card che si trovavano all’interno dello stesso telefono, con ogni probabilità rimasti in possesso degli altri due complici che nel frattempo erano riusciti a fuggire. Il fermato, condotto presso gli uffici della Questura, è stato identificato per M.M.R.F. egiziano di 20 anni ed è stato tratto in arresto per il reato di rapina aggravata in concorso con altri due complici rimasti ignoti ed associato presso le locali Camere di Sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il giudizio di convalida dell’arresto che si svolgerà domani mattina.
4 gennaio 2018 0

Truccava il numero delle giocate, denunciato gestore Sala slot di Veroli

Di admin

VEROLI – Truccava il numero delle giocate e ciò è costata la denuncia per un 34enne di Veroli. Gli agenti della squadra Volanti di Frosinone hanno denunciato per frode informatica il titolare di una Sala Slot VLT. Nell’ispezionare la saletta server ubicata nella parte retrostante il locale, sono stati rinvenuti 5 telecomandi. Da accertamenti è emerso che gli stessi erano utilizzati dal gestore per manomettere il numero delle giocate reali, traendone un ingiusto profitto. E’ così scattata la denuncia per l’uomo, e il sequestro del materiale che serviva per compiere la truffa.

(Foto Repertorio)

4 gennaio 2018 0

A Frosinone una sede di Stampa Romana intitolata ad Umberto Celani

Di admin

FROSINONE – “L’Associazione Stampa Romana, il sindacato dei giornalisti del Lazio, avrà una sede anche a Frosinone. Un punto di ritrovo dove tutti i colleghi potranno incontrarsi, discutere e fare il punto della situazione su progetti e iniziative”.

Lo si legge in una nota a firma di Tiziana Cardarelli, Fiduciaria Frosinone Associazione Stampa Romana e di Lazzaro Pappagallo Segretario ASR.

“L’inaugurazione della ‘casa’ dei giornalisti ciociari avverrà il prossimo 12 gennaio, alle ore 20,  in corso della Repubblica 48/52, nei locali del Grid. La sede ciociara del sindacato sarà intitolata a Umberto Celani. Il direttore, scomparso da quasi due anni, ha dedicato tutta la sua vita professionale al giornalismo; un uomo di cultura che per oltre 45 anni è stato sempre dalla parte dei cittadini, soprattutto i più deboli. Umberto Celani, grande maestro locale di giornalismo, ha creato lavoro, ha formato decine di giovani, ha lasciato un segno profondo nel racconto del territorio. Una targa ricordo in sua memoria sarà affissa proprio il giorno del taglio del nastro nella sede frusinate di Stampa Romana”

4 gennaio 2018 0

Si svolgerà regolarmente sabato 6 gennaio, il mercato settimanale

Di redazionecassino1

Cassino – Sabato 6 Gennaio 2018, giorno dell’Epifania, il mercato settimanale si terrà regolarmente. Il consigliere con delega al Commercio, Gianrico Langiano, ha spiegato ai microfoni di Radio Cassino Stereo che la scelta è stata fatta anche confrontandosi con coloro che devono presentare la loro merce sulle bancarelle: «Ho parlato con alcuni operatori del settore e non hanno avuto nulla da ridire sul fatto che la data rimanesse invariata. Anzi, si sono dichiarati soddisfatti, perché altrimenti avrebbero avuto qualche problema per la coincidenza con mercati settimanali di altri paesi.

Qualcuno ha sollevato la problematica relativa al fatto che magari visto che il mercato si svolge in concomitanza di un giorno festivo ci potrebbero essere meno espositori. E’ possibile che alcuni non vengano, certo – ha concluso il consigliere comunale Gianrico Langiano– ma è un’eventualità, non una certezza. Non ho avuto sentore di questo né dalle associazioni di categoria né dagli operatori con i quali mi sono confrontato.

Siamo convinti che attraverso il dialogo si possano risolvere moltissimi problemi e soprattutto si possono capire e chiarire eventuali disagi, anche piccoli, ma che possono creare fraintendimenti e tensioni che non portano da nessuna parte. Confrontandoci possiamo aprire una nuova stagione di sviluppo e di crescita anche nel settore Commercio».

4 gennaio 2018 0

Il fiuto di Dorian e Naike scova marjuana nascosta in una siepe e nelle scarpe di un 26enne somalo

Di redazionecassino1

Frosinone – Gli agenti della  Squadra Volante della Questura, con il prezioso ausilio delle unità cinofile antidroga della Polizia di Stato, proseguono con tenacia l’attività di prevenzione e contrasto dei reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel perlustrare la zona della stazione ferroviaria del capoluogo, il fiuto di Dorian  e Naike ha  scovato, tra una siepe, un pacchetto di sigarette contenente  6 confezioni di canapa indiana.

Quel bottino era stato occultato da un uomo che, alla vista degli agenti,  aveva pensato di farla franca disfacendosi della droga.

Fermato ed identificato, è un 26enne originario della Somalia: nel corso del controllo i cani poliziotto “annusano” le scarpe; in quel “nascondiglio” aveva nascosto altre due confezioni di canapa indiana.

Il somalo dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Un 42enne del luogo è stato invece segnalato al Prefetto per detenzione ad uso personale di sostanza stupefacente in quanto trovato   in possesso di cocaina.

4 gennaio 2018 0

Polfer Bilancio 2017: Nel Lazio 178 arresti, 841 denunce e 1130 multe

Di redazionecassino1

Roma – Si chiude per la Polizia Ferroviaria, Specialità della Polizia di Stato, un anno che ha visto le celebrazioni del 110° anniversario della sua fondazione;  nata il 24 giugno 1907, da allora garantisce la sicurezza di milioni di persone che viaggiano in treno o frequentano le stazioni. La rete ferroviaria italiana, con le sue stazioni, costituisce l’ambito operativo di competenza della Polizia Ferroviaria, alla quale è affidata la tutela della sicurezza degli utenti del trasporto, attraverso l’attuazione di servizi di prevenzione e repressione dei reati all’interno degli scali ferroviari, di scorta a bordo treno e di pattugliamento lungo le linee ferrate. Il dispositivo di controllo, già rafforzato in occasione dell’anno giubilare 2016, è stato mantenuto attivo presso i principali scali ferroviari di tutta la regione Lazio, territorio di competenza del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio, con servizi di pattugliamento del territorio svolti in sinergia con il personale della Questura di Roma e con il contributo dei militari impegnati nell’operazione “Strade Sicure”. Nel corso dell’anno 2017 le attività di prevenzione hanno registrato un aumento del 32,23% delle persone identificate (122.994 rispetto alle 93.013 del 2016), mentre le azioni di contrasto ai reati, con particolare riguardo ai reati di tipo “predatorio” (furti, scippi, borseggi e rapine), si sono concretizzate in 176 persone arrestate, 841 persone denunciate e 1.130 contravvenzioni elevate. Per quanto riguarda la specifica attività di prevenzione e repressione dei reati e degli illeciti amministrativi, nel corso dell’anno 2017 sono state impiegate 25.396 pattuglie nei servizi di vigilanza presso gli scali ferroviari e 4.980 a bordo treno, mentre 2.466 sono stati i servizi antiborseggio effettuati in abiti civili. Complessivamente sono stati scortati 12.898 convogli ferroviari (con una media di circa 35 treni al giorno). L’azione di contrasto al fenomeno dell’abusivismo, è stata realizzata attraverso l’effettuazione di 110 servizi di controllo straordinario del territorio ed ha consentito di individuare e sanzionare i soggetti sorpresi ad esercitare attività commerciali senza le previste autorizzazioni nonché i viaggiatori che, anche imprudentemente, contravvengono alle norme che regolano il trasporto ferroviario. A seguito dell’entrata in vigore della L.48/2017 (Decreto Sicurezza delle Città), dal mese di giugno sono state elevate n. 36 contravvenzioni per un importo di 3600 euro  in riferimento a tale normativa con relativi ordini di allontanamento. Il contrasto ai furti di rame è stato realizzato attraverso 143 controlli ai centri di raccolta e recupero dei metalli e 3.053 servizi di pattugliamento delle linee ferroviarie. Il dispositivo, integrato dalle mirate attività di polizia giudiziaria, ha permesso di conseguire il recupero di circa 90 Kg. di rame di provenienza furtiva, l’arresto di 3 persone e la denuncia in stato di libertà di 6 soggetti.  Il dato, in calo rispetto all’anno precedente, conferma la tendenza ad una riduzione del numero di furti perpetrati del 55%. Non di minore rilevanza è stata l’attività connessa ai numerosi servizi di ordine pubblico che hanno interessato le aree di stazione; sono stati 272 i servizi predisposti in occasione di eventi e/o manifestazioni che hanno visto numerose persone utilizzare il trasporto ferroviario per i loro spostamenti. Tra le operazioni più rilevanti portate a termine nel corso del 2017 vi è quella che, nel mese di gennaio, ha consentito al personale della Squadra di Polizia Giudiziaria di trarre in arresto tre cittadini italiani, esperti e pericolosi ladri operanti in ferrovia, responsabili di numerosi furti a bordo dei treni notturni a lunga percorrenza. Lo stesso personale, nel mese di marzo, ha concluso una attività di indagine tesa a sgominare una banda di spacciatori di sostanze stupefacenti, operazione denominata “Tuscum”, con l’arresto di 6 cittadini italiani in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Ad opera del personale del Reparto Stazione Roma Termini, è avvenuto l’arresto, nel mese di aprile, di una persona responsabile di rapina commessa ai danni di un addetto alla biglietteria Trenitalia, con il sequestro di un coltello e la somma di 24.100,00 Euro. Nel mese di agosto, altresì, personale della Squadra Amministrativa unitamente alle Unita cinofile della Questura di Roma, nel corso dei controlli straordinari denominati “Stazioni Pulite”, traeva in arresto un cittadino straniero responsabile del reato di detenzione e spaccio di 492,01 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Accanto alle attività di prevenzione e repressione dei reati, è proseguita anche l’opera di tutela a persone trovate in difficoltà. In particolare, sono stati 258 i minori rintracciati, poi riaffidati alle proprie famiglie o ai Centri di accoglienza, e n. 2 gli interventi, verso viaggiatori colti da malore, portati a termine con l’utilizzo del defibrillatore. Per garantire la salvaguardia degli utenti del trasporto ferroviario, da alcuni anni sono presenti, presso le articolazioni territoriali della Polizia Ferroviaria del Lazio, 6 defibrillatori automatici al cui utilizzo sono stati addestrati 110 dipendenti della Specialità. Nel più ampio quadro della sicurezza e della educazione alla legalità, particolarmente rivolta ai giovani, sono continuate le iniziative tese ad accrescere la cultura della sicurezza in ambito ferroviario. Tra queste l’iniziativa “Train to be cool”, attraverso la quale, già da alcuni anni e con l’impiego di operatori specificatamente formati per dialogare con gli alunni delle scuole medie inferiori e superiori, sono stati realizzati incontri formativi presso le scuole esponendo ai ragazzi, con l’ausilio di interessanti audiovisivi, i comportamenti potenzialmente pericolosi per la propria incolumità personale. In tale contesto, nel corso del 2017 il personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio ha incontrato complessivamente 4.475 alunni, che hanno interagito con elevato interesse, distribuiti in 32 istituti scolastici di tutte le province del Lazio

4 gennaio 2018 0

Cassino, Incidente nella notte: auto finisce contro un albero. Un ferito

Di redazione

CASSINO – Questa notte il conducente di una Citroën, un giovane di 21 anni, ha perso il controllo dell’auto ed è finito contro un albero. Le cause del sinistro sono al vaglio degli inquirenti, gli agenti del Commissariato di Polizia di Cassino, coordinati dal vice questore Tocco. L’incidente si è verificato in via Zamosch. L’auto avrebbe prima impattato contro un palo dell’energia elettrica per poi finire contro un albero. Nella Citroen viaggiavano tre persone che sono state prontamente soccorse dal personale del 118; solo una di esse ha riportato ferite e fortunatamente non gravi.

4 gennaio 2018 0

Cassino, palpeggia e picchia la giovane figlia della compagna: arrestato 45enne

Di admin

CASSINO – Un uomo di 45 anni da poco uscito dal carcere è stato nuovamente arrestato a Cassino per aver tentato di abusare della figlia 20enne della Compagna. La vicenda su cui si sta indagando è accaduta questa notte in via Iannaccone a Cassino dove i carabinieri sono intervenuti su richiesta della giovane donna italiana che presentava segni di percosse al volto e ai polsi. Agli uomini del capitano Mastromanno, comandante della compagnia carabinieri di Cassino, la 20enne ha raccontato che, nel corso della notte, l’uomo si sarebbe introdotto nella sua camera e, dopo qualche carezza e qualche lusinga, l’avrebbe palpeggiata fino a tentare di sbottonarsi i pantaloni. Alle urla della ragazza sarebbe seguito un colpo al volto, un pugno o forse uno schiaffo, prima che la giovane riuscisse a divincolarsi e a chiamare i carabinieri. Refertata in ospedale e ascoltati i testimoni tra cui la madre della ragazza che difendeva l’uomo e la zia che dice di non aver visto nulla, è comunque scattato l’arresto per violenza sessuale e accompagnato in carcere a Cassino da cui era da poco uscito dopo aver espiato una pena a 5 anni di carcere per violenza sessuale di gruppo.

Ermanno Amedei

4 gennaio 2018 1

Il cane rientra da solo dalla passeggiata a Gaeta, il padrone è morto schiacciato da camion

Di admin

GAETA – Il cane è tornato da solo a casa, sporco di sangue e senza il padrone. I parenti del 24enne di Gaeta uscito di casa poco prima per fare una passeggiata con il cane, hanno subito lanciato l’allarme.

Le attenzioni dei ricercatori si sono concentrate su un incidente stradale che era avvenuto poco dopo le 19 sulla via Lungomare Caboto tra Gaeta e Formia dove il giovane solitamente passeggiava con il suo cane.

L’incidente aveva visto coinvolto un camion e un’auto che, dopo essersi scontrati frontalmente, sono usciti di strada finendo sulla vegetazione del vicino fossato. I vigili del fuco intervenuti hanno estratto dalle lamiere la conducente ferita gravemente e trasportata in ospedale.

Quando con la Gru hanno alzato il camion, hanno rinvenuto anche il corpo esanime del 24enne che, fino a quel momento, risultava disperso.

Ermanno Amedei