Giorno: 1 agosto 2018

1 agosto 2018 0

Omicidio ad Esperia, padre ucciso a coltellate dal figlio

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ESPERIA – Una lite in famiglia avvenuta questa sera è degenerata fino alla tragedia.

E’ accaduto ad Esperia nel corso di una lite in famiglia, a quanto si apprende, tra il padre e un figlio, .

Tra i due uomini la lite si è fatta incandescente fino a quando uno dei due non si è armato di un coltello con cui sono stati inferti dei fendenti che hanno ucciso il padre ma anche il figlio versa in condizioni disperate.

Al momento sul posto ci sono i carabinieri della compagnia di Pontecorvo che, comandati dal capitano Tamara Nicolai, stanno effettuando le indagini per ricostruire la dinamica dell’omicidio.

Ermanno Amedei

Foto repertorio

1 agosto 2018 0

Una mano misteriosa decapita i daini dell’Oasi degli Ernici, raccolta fondi per sistema di sorveglianza

Di admin

VICO NEL LAZIO – La bella Oasi degli Ernici a Vico nel Lazio è scossa da atti scellerati e disumani della peggior specie. A farne le spese, come al solito, sono i più indifesi. In questo caso sono i daini del piccolo branco che, con tanta fatica e passione, un gruppo di persone stanno cercando di insediare sulle pendici dei monte Rotonaria e monte Monna.

Due gli animali uccisi in poco tempo. A maggio venne ritrovata morta Mamma, il daino femmina che la primavera scorsa aveva fatto nascere il primo cucciolo nel folto castagneto. Era incinta e qualcuno le ha tolto la vita ferendola alla gola. Aveva un foro in entrata ed uno in uscita. Sul suo corpo sono in corso ancora esami ma si pensava all’opera di un bracconiere.

Certamente, invece, non è stato un bracconiere quello che, alcuni giorni fa, ha ucciso e decapitato Ciccio, un maschio di tre anni il cui corpo è stato ritrovato privo della testa. Nell’oasi sono aumentati i controlli ma non basta, serve fare di più e per questo i responsabili delle cooperativa Città Nuova che la gestisce hanno pensato di fare ricorso alla tecnologia.

“Non ci stiamo a vedere i nostri daini uccisi in questa maniera – dichiara Luciano D’Abbruzzo responsabile della cooperativa. Abbiamo pensato ad un sistema di fototrappole da impiantare nel perimetro del parco (sono ben 11 ettari) e sulle principali vie di accesso. Per realizzare il progetto abbiamo lanciato un Crowdfounding con cui proveremo a raccogliere fondi attraverso il sito internet www.gofundme.com/daini. Chiunque può donare anche un solo euro e contribuire alla nostra causa e quella dei nostri daini”.

“Andremo avanti con i nostri progetti – dichiara il sindaco di Vico Claudio Guerriero – sono colpi duri quelli che ci sono stati inferti, ma l’idea che abbiamo dell’oasi quale strumento socio educativo e di sviluppo turistico del territorio montano non viene meno.  Abbiamo dato il via, qualche settimana fa, all’iter autorizzativo per creare nell’area anche una colonia di bisonti europei che devono arrivare dalla Polonia. Alcuni esperti polacchi, dopo un sopralluogo, hanno dato parere favorevole e adesso stiamo aspettando le autorizzazione dal ministero dell’Ambiente. Se tutto procede bene entro la primavera avremo a Vico anche i bisonti europei”.

Ermanno Amedei 

1 agosto 2018 0

Procedure di licenziamento collettivo alla Teknoprogetti

Di admin

CASSINO – La Teknoprogetti di Cassino ha attivato una procedura di licenziamento collettivo per riduzione di personale. Lo si apprende da una comunicazione che la stessa azienda cassinate ha inviato alcuni giorni fa alla Regione Lazio, Federlazio, all’ispettorato del Lavoro di Frosinone.

“Si comunica che questa società non essendo più in grado di garantire l’occupazione alle unità in forze si vede costretta al licenziamento di parte del proprio personale dipendente”.

E’ quanto si legge nella comunicazione con cui si rende tesa l’estate degli operai che rischiano il posto di lavoro.

1 agosto 2018 0

Crolla porzione di pavimento nel Comune di Boville Ernica

Di admin

BOVILLE ERNICA – Una crollo si è verificato ieri all’interno del palazzo comunale di Boville Ernica quando, nella mattinata, una porzione del pavimento di un archivio al primo piano in Corso Umberto I.

Uno squarcio del pavimento al primo piano, largo non più di due metri quadrati si è aperto causato dal cedimento delle travi di legno. Il crollo ha visto laterizi cadere al piano di sotto in una sorta di magazzino. Nessun ferito. Oggi il comune è regolarmente aperto. Chiusi solo gli ambienti coinvolti dal crollo.

Ermanno Amedei

1 agosto 2018 0

La puntura di Ultimo… al deputato Nicola Fratoianni

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO – “Nicola Fratoianni è un deputato eletto nella lista Liberi e Uguali che da qualche giorno gira nel Mediterraneo sulla nave della ONG Open Arms alla ricerca di barconi di immigrati.

La presenza di questa nave spinge i trafficanti di esseri umani a far partire i barconi, sperando che qualcuno di essi riesca a sfuggire alla guardia costiera libica e ce la faccia ad arrivare da loro.

Se poi, nel tragitto, qualche barcone si rovescia e muore qualche bambino, pazienza, se ne allestisce un altro. Fratoianni è su una nave che alimenta la speranza suicida di chi è anche disposto a veder morire i figli pur di avere una vita migliore.

E alimenta pure l’avidità di chi organizza i barconi ed incassa migliaia di euro, senza scrupoli. Fratoianni dovrebbe farsi un approfondito esame di coscienza.

Ultimo

1 agosto 2018 0

Rotatoria sulla SS 630 a San Giorgio a Liri, tavolo tra Amministrazione, Astral e polizia locale

Di admin

SAN GIORGIO A LIRI – “I lavori per la realizzazione della rotatoria sulla 630 nel comune di San Giorgio a Liri volgono al termine, per questo nei giorni scorsi, in Comune presso la sala consiliare “Giorgio Nardone”, l’amministrazione Comunale, l’Astral e Comando della Polizia Locale si sono ritrovati intorno a un tavolo per delineare quella che è la migliore strategia di sicurezza su tutto il tratto della Strada regionale 630”.

Lo si legge in una nota del comune di San Giorgio a Liri.

“L’amministrazione comunale nella persona del sindaco Modesto Della Rosa, del vicesindaco Massimo Terrezza e del consigliere Enrico De Simone, democraticamente, ha coinvolto in prima persona i commercianti della zona dove sono stati realizzati i lavori. Una zona altamente produttiva per questo occorre coniugare al meglio la sicurezza stradale e le esigenze del territorio”.

“La riunione congiunta – ha spiegato nella nota il vicesindaco Massimo Terrezza – si è resa necessaria per trovare un punto d’incontro fra quelle che sono le esigenze del del territorio, delle attività produttive presenti nel tratto interessato, e la sicurezza stradale. Il progetto, infatti, prevede la realizzazione di uno spartitraffico lungo tutto il tratto, che va dalla dalla rotatoria fino a località Torricelli. Ebbene questo spartitraffico andrebbe a creare un muro al centro della superstrada che dividerebbe il paese in due, per questo abbiamo ritenuto opportuno convocare Astral, commercianti e Comando di Polizia Locale per trovare un punto di incontro. La proposta che l’amministrazione di San Giorgio a Liri ha elaborato e inviato a gli organi competenti è: eliminare lo spartitraffico proposto da Astral, realizzare una seconda rotatoria, nei pressi di località Torricelli e poi, visto che il tratto è altamente urbano, installare di diversi attraversamenti pedonali rialzati. In questo modo anziché dividere le due zone si andrebbero ad unire in maniera coerente e sicura, rispettando il codice della strada. Ringrazio il Comandante della polizia, l’ingegnere De Angelis di Astral, l’ufficio tecnico del Comune di San Giorgio a Liri e i numerosi imprenditori presenti”. .

1 agosto 2018 0

Ritrovato nel fiume Sacco il corpo della 61enne scomparsa ieri sera a Pastena

Di admin

PASTENA – Il corpo di una donna è stato ritrovato questa mattina nell’alveo del fiume Sacco durante le ricerche per la signora scomparsa ieri sera da Pastena. I vigili del fuoco di Frosinone, dalle 8 di ieri sera, erano sulle tracce di una donna di 61 anni di Pastena,

Maria Catallo di cui non si avevano più notizie dal primo pomeriggio. Le ricerche si sono concentrate nella zona che solitamente frequentava e questa matti è stato rinvenuto quello che sembra essere il suo corpo. Alle ricerche hanno partecipato anche i carabinieri della compagnia di Pontecorvo.

Ermanno Amedei

Foto repertorio