Autore: redazione

17 settembre 2018 0

Piedimonte S.Germano: Incidente nei pressi dello stabilimento Fca. Soccorsi sul posto

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Piedimonte San Germano – Si è appena verificato un incidente stradale nei pressi dello stabilimento Fca. Ad essere coinvolti uno scooter e, in base alle prime informazioni che ci pervengono, probabilmente anche un secondo mezzo. Al momento il traffico risulta essere congestionato per favorire l’accesso dei soccorsi. Sul posto un’ambulanza del 118. Una persona sarebbe rimasta ferita. Prestare attenzione anche in considerazione del fatto che in questa fascia oraria c’è un considerevole flusso di operai. Immagine d’archivio

15 settembre 2018 0

Pedofilo in manette. Amico di famiglia filmava la vittima durante gli abusi. Assurda vicenda ad Alatri

Di redazione

Alatri – Nella giornata di ieri, i militari della Compagnia, a conclusione di una complessa attività info-investigativa, hanno arrestato un soggetto dell’hinterland ciociaro per “violenza sessuale aggravata in danno di un minorenne, prostituzione minorile, pornografia minorile e detenzione di materiale pedopornografico”. Acquisita la notizia di reato, i militari dell’Arma hanno immediatamente avviato oculate e complesse indagini, di concerto con l’Autorità Giudiziaria, finalizzate ad accertare la veridicità di quanto rivelato dal minore alla famiglia. Un chiaro e sconcertante quadro del disegno criminoso sarebbe emerso. L’uomo, amico di famiglia, in tempi diversi dall’inizio del 2017 fino alla primavera dell’anno in corso, aveva approfittato della giovanissima età della vittima, costringendola a subire rapporti sessuali dallo stesso, filmando l’adolescente e producendo materiale pedopornografico senza divulgarlo. Le indagini tecniche permettevano di rinvenire, all’interno del computer di proprietà dell’arrestato, ulteriori immagini ritraenti altri minori in atteggiamenti sessuali espliciti. L’inequivocabile responsabilità penale del pedofilo, appurata nel corso dell’intensa attività investigativa svolta dai Carabinieri, consistente in una minuziosa ricostruzione con l’esplicita, permetteva di avanzare la richiesta di una misura cautelare tesa ad evitare la reiterazione del reato, accolta pienamente dal competente Tribunale Ordinario di Roma, che emetteva la misura della custodia cautelare in carcere. Il predetto veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone. Foto d’archivio

15 settembre 2018 0

Villa Santa Lucia: La Coppa Rioni 2018 va a via Querceto

Di redazione

Anche quest’anno consueto appuntamento con la manifestazione sportiva di paese Coppa Rioni Villa Santa Lucia. L’edizione 2018 è stata vinta ieri sera dalla squadra dei ragazzi di Via Querceto. Le varie competizioni di calcio a 5 sono state giocate sul campetto del Central Bar di contrada Piumarola. La manifestazione, sempre molto seguita, ha visto affrontarsi tutte le squadre dei vari rioni del paese, sia parte bassa che alta. Alla fine a spuntarla è stata la squadra di via Querceto con una bellissima ed emozionante finale disputata con l’agguerrita squadra dei Pittoni. Soddisfazione a fine torneo, con la consegna del trofeo, della premiazione e delle foto di rito, è stata espressa da parte delle squadre partecipanti e degli organizzatori. Si tratta di un torneo teso a favorire l’incontro tra i giovani e non solo, ma principalmente a sentire la vivacità di un paese, diviso in contrade, ma sempre pronte a divertirsi insieme. Si guarda intanto già al prossimo anno con una nuova avvincente Coppa Rioni. N.Costa Nella foto la squadra vincitrice

14 settembre 2018 0

Cassino: Torna l’appuntamento con il Cryptodrink. Tutto su Bitcoin e criptovalute

Di redazione

Secondo incontro CryptoDrink questa sera alle ore 18:00 presso il Symposio Context Cafè di via Tommaso Piano a Cassino. Torna, dunque, l’appuntamento per saperne di più di Bitcoin e Blockchain ma anche di Mining, delle Coin più importanti e di Trading Bot su intelligenza artificiale. Con l’occasione si festeggerà anche la neonata Associazione “CryptoHub” con lo scopo di : – Educare con diffusione della conoscenza del protocollo Bitcoin e promuovere la tecnologia Blockchain. -Condivisione per favorire la condivisione di materiale e risorse tra i membri dell’organizzazione. – Network creare una rete di universitari con diversi background così da favorire lo sviluppo di progetti legati alla Blockchain. Dopo il seguitissimo primo appuntamento, si passa dunque al secondo step con la presenza degli esperti relatori pronti a rispondere ad ogni domanda e curiosità sulle criptovalute e sulla diffusione massiccia a livello mondiale. Tutti al Symposio Context Cafè allora per essere aggiornati sulla moneta digitale, sulle ultime novità e sulle più disparate tematiche legate alle criptovalute.

11 settembre 2018 0

Credeva di aver perso per sempre la mano, invece…Storia a lieto fine di un operaio ad Isola Liri

Di redazione

Roma-Isola Liri- Una storia a lieto fine quella di un operaio di 54 anni. L’uomo era rimasto coinvolto in un incidente sul lavoro in un’azienda di Isola Liri alcuni giorni fa. Un incidente grave che aveva indotto i sanitari intervenuti a disporne il trasferimento immediato in un ospedale della Capitale, il San Camillo di Roma, a causa di un arto praticamente mozzato. La mano dell’uomo completamente staccata sembrava ormai persa per sempre. Eppure la storia non è finita così. E a parlarne quest’oggi anche il tg5 che ha evidenziato l’ eccezionalità dell’intervento chirurgico messo in atto. Ovvero all’operaio è stata riattaccata la mano ed il decorso post operatorio sembra procedere per il meglio con il paziente che ai microfoni del telegiornale di Canale 5, Mediaset, ha spiegato di iniziare ad avvertire i primi formicolii alla mano rimessa al suo posto e di essere fiducioso. Non è infatti scontato che un arto completamente staccato possa essere riattaccato e con successo. Ma la bella notizia ha rincuorato non solo l’operaio vittima dell’incidente, ma anche amici, familiari, colleghi e lascia accese sempre le speranze di tutti sui progressi della chirurgia e della medicina. Immagine d’archivio N.C.

18 agosto 2018 0

1,5 kg di marijuana e una coltivazione di 60 piantine a casa. In manette un 30enne di San Donato Val di Comino

Di redazione

Questa mattina i carabinieri di Picinisco unitamente al NO Compagnia Cassino e Sant’Apollinare nonché cinofili, nel corso di una perquisizione su decreto dell’autorità giudiziaria hanno fatto scattare le manette ad un 30enne, S.D. di San Donato Val di Comino per detenzione ai fini di spaccio nonché coltivazione abusiva di Kg 1,500 circa di marijuana essiccata; 35 piantine in vasi, 25 piante nel terreno nonché la somma contanti di 1.900 euro composte da banconote dal taglio di 50 euro. L’uomo, dopo le formalità do rito, è stato condotto agli arresti domiciliari. Foto d’archivio

18 agosto 2018 0

Sant’Ambrogio sul Garigliano: Prende a manganellate un 61enne per un cagnolino

Di redazione

A Sant’Ambrogio sul Garigliano, i militari della Stazione di Sant’Apollinare, a conclusione di indagini, hanno denunciato in stato di libertà per “lesioni personali aggravate e minaccia grave con l’utilizzo di arma impropria” un 36enne del luogo, già censito per analoghi reati. I carabinieri hanno accertato che l’uomo lo scorso 15 agosto, ritenendo un 61enne del luogo responsabile dell’allontanamento dal centro abitato di un cane randagio a cui la madre si era affezionata, si sarebbe recato presso l’abitazione di quest’ultimo e dopo averlo minacciato di morte lo avrebbe colpito con un manganello. La vittima, a causa dei colpi ricevuti, è stata costretta a fare ricorso alle cure dei sanitari dell’Ospedale di Cassino che gli hanno riscontrato un politrauma alla spalla sinistra, della regione orbicolare e dell’orecchio sinistro. Foto d’archivio

18 agosto 2018 0

Cassino, Si spoglia davanti la stazione ferroviaria. Denunciata una 40enne

Di redazione

I militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cassino hanno denunciato in stato di libertà per “atti osceni in luogo pubblico” una 40enne residente nel casertano, già censita per analoghi reati, nonché per reati contro la persona e il patrimonio e allontanamento da varie città con F.V.O.. La signora è stata bloccata dai militari operanti proprio nei pressi della stazione ferroviaria, mentre si denudava, mostrando le parti intime e i genitali davanti ai numerosi passanti, tra cui vi erano bambini. Foto d’archivio

18 agosto 2018 0

Madonna di Canneto: le compagnie di pellegrini a piedi verso la meravigliosa Valle

Di redazione

Come ogni anno torna il tradizionale appuntamento con il pellegrinaggio a piedi fino al Santuario, oggi Basilica, di Canneto. Nelle prossime ore si metteranno in cammino migliaia di fedeli animati dal grande affetto per la Madonna Nera. Principalmente da tutti i centri del cassinate, ma non solo, gruppi di persone percorreranno un lungo cammino tra le montagne che li porterà all’alba del 21 agosto fino alla Valle. Si mobilitano per l’occasione numerosi operatori del volontariato a cominciare dalla Croce Rossa, protezione civile ed altri. Tutti per assistere le tante persone che affrontano il grande sacrificio di fede. La maggior parte delle compagnie di pellegrini effettueranno le principali soste, prima di arrivare a Canneto, ad Atina e a Picinisco. Suggestivo il momento dell’arrivo a Canneto e quello dell’ingresso al Santuario quando a guidare i pellegrini ci saranno i primi cittadini dei numerosi paesi ed i parroci. Faranno ritorno alle proprie case la sera del 23 agosto quando verranno accolti con grandi feste di comunità. N.C. Foto d’archivio

17 agosto 2018 0

Recuperati gli abiti da sposa rubati nei giorni scorsi. Salvo il Sì per molte coppie

Di redazione

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Frosinone – ed i poliziotti della Squadra Mobile hanno recuperato gli abiti da sposa trafugati tra il 10 ed l’11 agosto presso un atelier di Alatri. Denunciati 3 cittadini romeni. Dopo il furto di abiti da sposa per un valore superiore a 150.000 euro, avvenuto in danno di un atelier di Alatri, sono scattate tempestive e serrate indagini di Polizia e Carabinieri. Accertamenti a 360 gradi, nell’ambito di servizi finalizzati a contrastare la recrudescenza di reati predatori, hanno condotto gli inquirenti sulla pista di tre cittadini rumeni, due uomini (un 34enne ed un 44enne) ed una donna (38enne). Nella serata di ieri il blitz. Perquisita l’abitazione della donna, nel capoluogo e dei due connazionali, nell’hinterland frusinate. Restituita la refurtiva, ora sono in corso accertamenti tesi a rintracciare i proprietari dell’ulteriore bottino trovato in possesso dei tre malfattori consistente in capi di abbigliamento sportivo firmati, liquori e vini, utensileria varia e persino gasolio da trazione. I tre sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione. Intanto le future spose, in attesa di pronunciare il fatidico “sì” tireranno un bel sospiro di sollievo.